Home | Sport | Sport Trentino | Lorenzo Naidon, argento vivo nell'eptathlon di Ancona

Lorenzo Naidon, argento vivo nell'eptathlon di Ancona

L’atleta dell’Us Quercia Trentingrana vola sul secondo gradino del podio tricolore ai Campionati Italiani Assoluti Indoor da poco conclusi al PalaMarche


Foto di Francesca Grana/Fidal.
 
Secondo posto nell'eptathlon per Lorenzo Naidon ai Campionati Italiani Assoluti Indoor: 5777 il nuovo primato personale del primatista trentino del decathlon che sale a 4,90 nell'asta; quarto posto per Asia Tavernini nell'alto
Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana) vola sul secondo gradino del podio tricolore al termine dell'eptathlon ai Campionati Italiani Assoluti Indoor da poco conclusi al PalaMarche di Ancona. Il quasi ventitreenne primatista trentino del decathlon ha saputo siglare il nuovo primato personale al termine delle sette prove in sala, un punteggio di 5777 punti (precedente, 5642 di dodici mesi fa) che l'ha messo in scia del cremonese Dario Dester (6038).
 
Nella due giorni di Naidon - quasi ventitreenne di Cognola - spicca il nuovo primato personale nel salto con l'asta a quota 4,90 con un progresso di 9 centimetri rispetto al precedente limite.
Prima e dopo il portacolori dell'Us Quercia Trentingrana si è espresso quasi sempre in prossimità dei propri limiti, mettendo a referto un 7”13 nei 60 piani, un 7,14 nel lungo, un 12,62 nel peso, e un 2,01 nell’alto nella prima giornata, per poi piazzare dopo il giro di boa l’8”10 nei 60hs, il primato nell'asta prima della sgroppata finale nei 1.000 metri, coperti in 2’46”82.
Campione tricolore Under 23 nel 2021, l'allievo di Alberto Faifer (e di Luca Giordani per quanto riguarda l'asta) ha dovuto fronteggiare alcuni problemi fisici nel corso della stagione all'aperto, presentandosi però al meglio della condizione in apertura della nuova stagione.
 
Oltre all'argento di Naidon, la due giorni tricolore ha visto la gardesana Asia Tavernini (Us Quercia Trentingrana) cogliere il quarto posto nell'alto, ribadendo l'1,82 che poche settimane or sono le aveva consegnato il titolo italiano under 23.
In quell'occasione a condividere il gradino più alto del podio c'era la toscana Idea Pieroni che a sua volta ha oggi chiuso il proprio cammino a 1,82 ma il minor numero di errori le ha consentito di mettere le mani sul bronzo, a scapito della trentina; davanti a loro vittoria per Elena Vallortigara (1,92) davanti ad Erika Furlani (1,86).
Sesto posto sabato quindi per Silvano Chesani (Fiamme Oro), fermatosi a 2,08 mentre nell'asta femminile Arianna Peroni (Us Quercia Trentingrana) e Marta Ronconi (Us Quercia Trentingrana) si sono inserite all'ottavo e nono posto con 3,80; nona piazza anche per Giovanni Gatto (Us Quercia Trentingrana) nei 3.000 metri mentre Annalisa Russo (Gs Valsugana Trentino) non ha completato i 3000 metri di marcia.

ISCRITTI e RISULTATI.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande