Home | Sport | Sport Trentino | 85 volontari per le «Olimpiadi» dei Vigili del Fuoco

85 volontari per le «Olimpiadi» dei Vigili del Fuoco

In programma a Celje in Slovenia dal 17 al 24 luglio: domenica la partenza dei trentini

Il Trentino sarà presente ai Giochi Internazionali dei Vigili del Fuoco CTIF, in programma a Celje (Slovenia) dal 17 al 24 luglio, con due squadre allievi e cinque formazioni tradizionali di adulti.
Si tratta di 85 vigili del fuoco volontari, 20 allievi e 50 effettivi - ai quali si aggiungono giudici di gara e accompagnatori; gli allievi, insieme a quelli dell'Alto Adige, rappresenteranno l'Italia alle Olimpiadi dei Vigili del Fuoco.
Oggi a margine della conferenza stampa di Giunta, ospitata a Castel Thun, si è tenuta la presentazione dell'iniziativa, con il presidente Maurizio Fugatti, il vicepresidente della Federazione dei Corpi Vigili del fuoco volontari della Provincia di Trento Daniele Postal, il dirigente Mauro Donati e i referenti dei settori CTIF Allievi Corrado Paoli e CTIF Adulti tradizionale Luciano Tovazzi.
Era presenta anche l'Ispettore della Valsugana e Tesino Emanuele Conci.
 
«La prossima settimana i nostri volontari rappresenteranno il Trentino in quelle che sono, a tutti gli effetti, le Olimpiadi dei Vigili del Fuoco - è stato il commento del presidente Fugatti, che ha ricordato anche come la prossima edizione sarà ospitata proprio sul nostro territorio, a Borgo Valsugana, nel 2024. - Sono sicuro che sapranno distinguersi, ma soprattutto sapranno far conoscere i valori che ci contraddistinguono in tutto il mondo: la solidarietà, il volontariato e lo spirito civico che il sistema trentino del volontariato, straordinariamente rappresentato dai nostri vigili del fuoco, ha sempre avuto e che dimostra ogni giorno.»
«Domenica partiranno i nostri vigili del fuoco volontari per la Slovenia – è il commento del vicepresidente Postal, – dopo un lungo percorso, durato mesi, caratterizzato dalle selezioni e da un fitto programma di allenamenti e ritiri necessari per affinare sia la preparazione atletica che quella tecnica.
«I nostri allievi, forti del terzo posto ottenuto a livello giovanile nel 2019 alle Olimpiadi di Martigny, si presentano all'appuntamento di Celje con una squadra maschile e una femminile, mentre gli aduli saranno rappresentati in cinque squadre.»
 

 
 Allievi  
Dopo le selezioni, che hanno portato alla definizione dei componenti delle due squadre, a marzo è iniziato un intenso programma di allenamenti e di veri e propri ritiri della durata di due giorni nei quali le sessioni di preparazione si sono alternate a momenti di divertimento volti a creare spirito di squadra e a rafforzare l’intesa tra gli stessi allievi che provengono da corpi diversi.
Prezioso si è rivelato anche l’incontro con le famiglie degli allievi e con gli istruttori che ha contribuito a rafforzare la sinergia e l’affiatamento tra i vari soggetti.
 
Fondamentale, nel percorso di crescita umano e pompieristico degli allievi, è infatti il ruolo svolto dagli allenatori e dai preparatori: Daniel Sansoni (Lomaso) e Claudio Franchini (Pelugo) svolgono la preparazione atletica, Tiziano Brunelli (Cles) e Antonio Dalrì (Mezzolombardo) gestiscono la preparazione tecnica insieme a Giacomo Bresadola (Cles), Anna de Eccher (Mezzocorona), Luca Sansoni (Preore) e Alessio Toscana (Mezzolombardo), con il sostegno anche dei giudici di gara che parteciperanno alla trasferta: Danilo Daprà (Monclassico) e Corrado Paoli (Lavis).
 
La squadra maschile sarà composta da Tommaso Paoli (Pergine Valsugana), Maicol Todeschi (Mezzolombardo), Gabriele Prade (Ton), Francesco Rigoldi (Mori), Simone Facchinelli (Civezzano), Daniele Paoli (Novaledo), Marco Bonata (Pieve di Bono-Prezzo), Diego Pallaoro (Novaledo), Thomas Maestri (Carisolo) e Mirco Triberti (Condino).
Della squadra femminile faranno invece parte Anna Viviani (Lardaro), Sara Salvaterra (Tione), Emily Tonni (Lardaro), Giulia Costantini (Civezzano), Elisa Scaia (Prezzo), Giorgia Pollini (Pelugo), Elisa Perazzoli (Cles), Elisa Flor (Cles), Giada Scaia (Daone), Sara Nardelli (Sopramonte).
 
 Adulti  
Accanto agli allievi, il Trentino parteciperà ai Giochi Internazionali con cinque squadre di adulti (per complessivi 50 vigili in servizio attivo) che saranno impegnate nella manovra tradizionale CTIF. Le formazioni che vi prenderanno parte sono quelle in rappresentanza dei corpi di Avio, Coredo, Malè, San Michele all’Adige e Tione.
 
 I prossimi Giochi a Borgo Valsugana  
Al termine delle competizioni, vi sarà il passaggio della bandiera dei giochi internazionali al Trentino: a Borgo Valsugana infatti si terrà la prossima edizione nel 2024. A ritirarla saranno presenti anche il sindaco di Borgo Valsugana Enrico Galvan, l'Ispettore distrettuale della Valsugana e Tesino Emanuele Conci ed il Comandante del Corpo VV.F. di Borgo Valsugana David Capraro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande