Home | Sport | Sport Trentino | Cross Valsugana: Gaia Colli e Samuel Medolago nel lungo

Cross Valsugana: Gaia Colli e Samuel Medolago nel lungo

Ecco le prime firme del Cross della Valsugana disputato stamane a Levico Terme nel ricordo del patron Mauro Andreatta

Mattia Padovani (Atletica Lecco Costruzioni) e Federica Cortesi (Atl Valle Brembana) nel cross corto, Gaia Colli (Carabinieri) e Samuel Medolago (Atl. Valle Brembana) nel cross lungo si sono imposti stamane nell'undicesima edizione del Cross della Valsugana, prova andata in scena come di consueto all'interno del Parco Segantini di Levico Terme nel ricordo di Mauro Andreatta, ideatore e patron del Gs Valsugana Trentino venuto a mancare nel cuore di ottobre e la cui memoria è stata celebrata con un toccante momento in apertura di manifestazione.
 
Una soleggiata ma fresca mattina di novembre ha così fatto da cornice al primo appuntamento nazionale della corsa campestre, a cinque settimane dall'appuntamento con gli EuroCross di Piemonte 2022 a Venaria Reale.
Ecco dunque che l'appuntamento valsuganotto ha assunto un valore importante anche in vista della sfida continentale, con le prove di cross corto inserite proprio ad hoc su richiesta della struttura tecnica federale.
Sulle distanze minori Padovani e Cortesi hanno imposto senza troppi patemi la loro legge, vincendo rispettivamente su Mashresha Costa (Atletica Brugnera Friulintagli) e Giulia Cordazzo (La Fratellanza 1874 Modena).
 
Si sono invece decise nei metri finali le prove sul cross lungo, con Gaia Colli a completare i 7000 metri del tracciato i 24'13 con due soli secondi di margine su Michela Moretton (Atletica Ponzano) e Cristina Molteni (Atletica Valle Brembana, 24'38) a completare il podio; quarto posto quindi per la trentina Linda Palumbo (Us Quercia Trentingrana) nel giorno del ritorno in gara di Angela Mattevi (Carabinieri), ventiduenne ferma da due stagioni dopo aver conquistato nel 2019 il titolo iridato juniores di corsa in montagna.
 
Due secondi è stato anche il gap tra Medolago e Michele Fontana (Aeronautica Militare) al termine dei 10.000 metri della gara maschile: 30'25 il crono del bergamasco contro il 30'27 del lecchese, seguito in terza piazza dall'altro bergamasco Alain Cavagna (Atletica Valle Brembana, 30'49), con il triestino Jacopo De Marchi (Esercito) ai piedi del podio davanti ad Enrico Vecchi (Atletica Rodengo Saiano).
Per quanto riguarda le prove junior, successi per la piemontese Adele Roatta (Atletica Mondovì Acqua San Bernardo) e per il lecchese Konjoneh Maggi (Altietica Lecco Colombo Costruzioni) con le prove under 18 a premiare Sofia Sidenius (Atleticarals2 Teatro alla Scala) e Francesco Mazza (Atletica Saluzzo).
 
La trentina Jennie Rizzi (Gs Trilacum) si è tolta quindi la soddisfazione di imporsi tra le cadette, imitata al maschile dal padrone di casa ALessandro Moser (Gs Valsugana Trentino), reduce dal podio tricolore nei 1000 metri agli scorsi campionati italiani su pista di categoria.

Tutti i Risultati.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande