Home | Sport | Sport Trentino | Alpine Rockfest, ovvero spettacolo di sport e musica

Alpine Rockfest, ovvero spettacolo di sport e musica

Presentata la 4ª edizione dell'evento, che si terrà ad Andalo il 23 dicembre

Svelato il programma della manifestazione, che porterà nella nostra provincia i più grandi interpreti mondiali dello sci, da Miller a Ligety, fino a Svindal e Simoncelli.
All'arrivo, ad attendere i concorrenti, un concerto rock con il gruppo South Punk. Saranno ben 1.700 le ore di copertura televisiva
La manifestazione si svolgerà il 23 dicembre nella Ski Area della Paganella, ad Andalo, al cospetto delle Dolomiti di Brenta.
 
Adrenalina, divertimento, sport e musica sono gli ingredienti che caratterizzano e contraddistinguono l'evento, un mix di performance atletiche da parte dei campioni dello sci mondiale e di un concerto rock.
Saranno circa 35 gli atleti che si contenderanno il ricco montepremi sulla Pista Olimpionica di Pian Dosson, attesi all'arrivo dalle note dei South Punk, per una giornata all'insegna dello spettacolo a 360°, che farà incontrare gli amanti dello sport e quelli della musica.
Miller, Svindal, Simoncelli e Ligety sono solamente alcuni dei campioni che parteciperanno alla gara, uno slalom gigante reso insidioso dalla presenza di un salto che metterà a dura prova gli atleti.
 
Il format prevede diverse manche eliminatorie, da superare per arrivare a contendersi l'ambito montepremi di 75.000 euro, il più grande riconoscimento mai visto nel mondo dello sci.
La musica sarà affidata a due gruppi, i giovani trentini South Punk, che nel corso del vernissage hanno intrattenuto i presenti proponendo un brano del proprio repertorio e gli Stodlgang, la band dell'ex discesista azzurro Patrick Staudacher.
Una delle peculiarità che contraddistingue l'Alpine Rockfest è rappresentata dalla copertura televisiva: le immagini saranno infatti trasmesse in diretta da RaiSport, Eurosport e Servus Tv, sulle maggiori emittenti europei ed online, senza contare le differite e gli highlights che produrranno complessivamente 1.700 ore di copertura globale e più di 1.100 ore di spettacolo in diretta soltanto in Europa.
 
Gli organizzator i Phil McNichol e Marco Dallapiccola, dopo aver illustrato il programma dettagliato della manifestazione, hanno sottolineato l'elevato tasso tecnico dei protagonisti della gara, alla quale prenderanno parte i migliori interpreti del circo bianco, i campioni dei vari stati europei, atleti azzurri di primissimo piano ed alcuni giovani emergenti trentini, ricordando che il pubblico potrà assistere gratuitamente all'evento, mentre chi deciderà di sciare potrà farlo usufruendo di importanti agevolazioni sullo skipass giornaliero.
«L'elevato numero di concorrenti al via ha reso necessario un grande impegno da parte degli organizzatori per allestire la pista, che tuttavia sarà già pronta nei giorni che precedono l'evento per ospitare le due tappe di Coppa Europa, – ha aggiunto Gianmaria Toscana, presidente del Consorzio Skipass Paganella. – Gli spunti interessanti e le novità non mancano nemmeno quest'anno, dal villaggio che ospiterà gli sponsor alla presenza di alcuni grandi campioni, tra i quali Svindal, uno dei principali testimional invernali del Trentino».
 
Il presidente dell'Apt Dolomiti Paganella Fabrizio Tonidandel ha invece focalizzato il proprio intervento sui numeri fatti registrare dall'Alpine Rockfest nelle precedenti edizioni e sulla volontà di rendere questo appuntamento un punto di riferimento per il marchio Paganella Ski.
Maurizio Rossini, vicedirettore di Trentino Turismo e Promozione, ha sottolineato «la volontà di rafforzare l'offerta sui mercati esteri utilizzando proprio i grandi eventi sportivi come veicolo promozionale, per far conoscere le eccellenze ambientali e paesaggistiche del territorio grazie anche al contributo di alcuni grandi campioni che hanno imparato ad amare ed apprezzare il Trentino».
«Innovazione e internazionalizzazione sono le peculiarità di questo evento – ha aggiunto Paolo Manfrini, direttore di Trentino Turismo e Promozione, – capace di proporre un format innovativo e di raggiungere un livello di diffusione mondiale.»
 
«Crediamo ed abbiamo investito molto su questa manifestazione che di fatto apre la stagione invernale in Trentino, – ha concluso Michele Dallapiccola, assessore provinciale al turismo. – Andalo è una località che punta ad espandersi ed ad aprirsi a turisti provenienti da tutto il mondo, non solo per quanto riguarda il periodo invernale.
«La Paganella ed il Trentino in generale, infatti, offrono possibilità di soggiorno a 360°, grazie alla vacanza attiva, ai suoi paesaggi e a panorami incontaminati.»
 
Nel corso della presentazione sono intervenuti anche Angelo Dalpez, presidente della Fisi provinciale, Diego Moltrer, presidente del Consiglio regionale, e Franca Belli di Mediocredito, uno degli sponsor della manifestazione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni