Home | Sport | Sport Trentino | Dal 5 al 12 luglio Trentino e Veneto con carte e bussole

Dal 5 al 12 luglio Trentino e Veneto con carte e bussole

Orienteering: emozioni e attesa per WOC-WTOC 2014 – Oltre 100 atleti già iscritti al WTOC e attesa per tante nazioni

«L’emozione non ha voce», recita un noto brano di Adriano Celentano, ma per i prossimi Campionati del Mondo di Orienteering e Trail Orienteering (WOC-WTOC), in calendario dal 5 al 12 luglio, la voce e le parole del presidente Gianni Mazzeni sono forti e chiare, oltre che cariche di emozioni positive.
«Credo che assisteremo ad un evento straordinario in Trentino e in Veneto, e i motivi sono più d’uno, a cominciare dalle location di gara, passando per il livello tecnico fino alle tante situazioni a corollario che come comitato organizzatore abbiamo in programma di proporre.»
 
La prima volta dei Campionati Mondiali di Orienteering nel nostro Paese si avvicina a grandi passi e Mazzeni insieme al suo esperto staff prosegue a spron battuto la marcia di avvicinamento, supportati con forza anche da importanti partner come la Provincia Autonoma di Trento e la Regione Veneto, e da realtà locali che leggono il WOC-WTOC come momento per mettersi in vetrina al mondo intero.
Questo anche grazie alla copertura mediatica assicurata giornalmente dalla RAI e da quattro dirette televisive previste in diversi paesi europei nella settimana iridata.
 
«Gli atleti e gli appassionati di orientamento avranno la possibilità di correre e visitare quelle che potremmo definire quasi la culla dell’orienteering in Italia – ha detto ancora il presidente Mazzeni – i territori sono molto vari tra loro, ci sono l’Altopiano di Asiago e quello di Lavarone, Folgaria e Luserna, o la Valsugana e il verde sarà qui il colore dominante, mentre sia Venezia che Trento regaleranno un’esperienza diciamo urbana che poche località al mondo riescono a dare, e lo dico davvero senza nessuna presunzione.»
 
L’impegno di tutto il CO, dei suoi partner e dei tanti volontari nelle varie aree è grandioso anche e forse soprattutto per fronteggiare le questioni logistiche, di spostamenti e di attrezzature su campi gara distanti tra loro.
«L’aspetto forse più delicato è proprio questo – ha concluso Mazzeni – che ci impegna su più fronti logistici. D’altra parte, però (e la Federazione Internazionale IOF su questo ci ha dato fin da subito l’appoggio più completo) così facendo intendiamo dare uno spaccato di Italia di straordinaria bellezza a tutti coloro che prenderanno parte al Mondiale.»
 
A meno di tre mesi dall’inizio del WOC-WTOC 2014, le pre-iscrizioni alle gare di Trail-O hanno superato quota 100 atleti provenienti da 23 nazioni, due in più della passata edizione in Finlandia, e si attendono ulteriori conferme e adesioni nelle prossime settimane, dopo la chiusura degli EOC-ETOC disputati in Portogallo nella prima metà di aprile.
Sfogliando le iscrizioni allo stato attuale per le prove di Pre-O e Temp-O di luglio saltano all’occhio nazioni come Belgio, Spagna e Cina, solitamente lontane da competizioni internazionali, mentre come detto, sono attese a breve le big che già verbalmente hanno assicurato la presenza.
 
I Campionati del Mondo prenderanno il via nella laguna veneta il 5 luglio con la finale sprint, e da Venezia partirà anche l’evento promozionale «5 Days of Italy», per cui risultano ancora aperte le iscrizioni fino al 30 aprile (3.a deadline) con quote variabili a seconda della categoria o della partecipazione a una o più prove.
Sul sito ufficiale è riportato tutto nel dettaglio e l’invito da parte degli organizzatori è quello di compilare anche il «Questionario di soggiorno» per ottenere il migliore servizio di accoglienza possibile e arrivare a soddisfare le esigenze di tutti coloro che visiteranno Trentino e Veneto il prossimo luglio.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni