Home | Sport | Sport Trentino | Massimo Galliano e Laura Ricci re e regina della Tourlaghi

Massimo Galliano e Laura Ricci re e regina della Tourlaghi

Nell'ultima tappa vittoria per Andrea Debiasi e, va da sé, Laura Ricci – Nel servizio le classifiche, le foto e le interviste

image

La prima volta di Massimo Galliano, la terza di Laura Ricci.
È l’epilogo della decima edizione della Tourlaghi, la corsa podistica a tappe che per quattro giorni ha animato la valle dei Laghi grazie all’organizzazione del Gs Fraveggio e che anche quest’anno ha visto dominare atleti fuori provincia.
In campo maschile è infatti risultato primattore assoluto il piemontese Massimo Galliano (foto sotto a sinistra), che ha costruito la sua vittoria grazie ad una grande seconda tappa, amministrando poi le due rimanenti, favorito anche dal dislivello impegnativo dei due percorsi che si addicevano alle sue caratteristiche di specialista delle corse in montagna, mentre fra le donne la modenese di Sassuolo Laura Ricci (foto sotto il titolo), pur non mostrando la forma delle precedenti annate, ha comunque gestito la sua gara con tranquillità, aggiudicandosi tutte e quattro le tappe.
Nulla ha potuto invece il vicentino di Schio Diego Gaspari, vincitore della Tourlaghi 2013, che si è aggiudicato la prima tappa, dovendo poi alzare bandiera bianca nei confronti di un super Galliano.
 
La vera notizia dell’ultima tappa, una sfida tutta in salita che da Fraveggio ha portato i 240 concorrenti all’abitato di Margone, il più alto paese della Valle dei Laghi con i suoi 87 abitanti, riguarda il vincitore di tappa.
Al termine dell’impegnativa ascesa di 8 km, con un dislivello di 520 metri, si è infatti imposto Andrea Debiasi dell’Atletica Trento, capace di fermare il cronometro sul tempo di 32’52”.
L’atleta di Vattaro si è preso la soddisfazione di aggiudicarsi una tappa della Tourlaghi, precedendo di un solo secondo Galliano con il quale ha affrontato l’intera salita spalla a spalla.
In terza piazza, con un ritardo di 11 secondi dal vincitore, ha chiuso Diego Gaspari, quindi a 17 secondi Franco Torresani dell’Atletica Trento (foto sotto a destra), in gara solo in questa tappa.
Quinto l’atleta di casa Enrico Cozzini a 51 secondi da Debiasi, e dopo altri 30 secondi il senatore Adriano Pinamonti.
 
Nell’ultima tappa al femminile ha trionfato come da copione Laura Ricci, con il tempo di 39’40”, davanti a Lorenza Beatrici, beniamina di casa ed in gara solo nell’ultimo atto, mentre nella sfida per la piazza d’onore ha primeggiato la piacentina Gisella Locardi (foto pié di pagina a destra), che ha preceduto di 4 secondi la rivale in classifica Simonetta Menestrina (foto pié di pagina a sinjistra), aggiudicandosi così la medaglia d’argento assoluta.
La classifica generale della Tourlaghi 2014 ha dunque visto trionfare il cuneese Massimo Galliano del Roata Chiusani con il tempo complessivo di 2h12’13”, staccando di 1 minuto e 44 Diego Gaspari, quindi di 3’30” Andrea Debiasi, di 4’38” Enrico Cozzini di Padergnone, di 6’22 Adriano Pinamonti di Tuenno.
I quattro giorni di fatica della gara femminile hanno avuto come padrona assoluta la modenese Laura Ricci, che ha fatto registrare il tempo complessivo di 2h38’48”.
Piazza d’onore per la piacentina Gisella Locardi a 6’13”, bronzo per la trentina di Sopramonte Simonetta Menestrina a 37 secondi dall’argento.
Al termine delle quattro tappe è stato assegnato anche il Memorial Ravidà a squadre, che tiene conto i migliori 5 tempi di altrettanti atleti.
Ha trionfato la società organizzatrice del Gs Fraveggio, capace di staccare decisamente l’Atletica Loppio e la Pan Mondovì.
 
 LINK DI TUTTE LE CLASSIFICHE
Quarta tappa – Assoluta
Quarta Tappa – Categorie
Generale – Assoluta
Generale - Categorie
 
 
 
 LE INTERVISTE  
Massimo Galliano: «È la prima volta che partecipo a questa manifestazione e devo ammettere che è stata davvero un’esperienza fantastica. Percorsi davvero incantevoli, anche se in alcuni tratti non avevo tante energie per gustarmi il paesaggio. Ho ipotecato la vittoria finale nella seconda tappa, dove sono riuscito a staccare Diego Gaspari in salita e allungando anche nel tratto in discesa dove riesco ad esprimermi bene.»
 
Diego Gaspari: «Quattro tappe sono impegnative. Ne avrei preferite tre per lo sforzo fisico. Purtroppo ho compromesso la mia gara nella seconda tappa, dove Galliano è riuscito a staccarmi in maniera perentoria. Ho provato a reagire nella terza tappa, ma Massimo stava bene e non sono riuscito a staccarlo. Comunque va bene così e voglio fare i complimenti agli organizzatori per questa manifestazione che è davvero bella.»
 
Andrea Debiasi: «Mi sono preso una bella soddisfazione vincendo l’ultima tappa contro avversari di tutto rispetto. La salita è il mio pane, anche se dopo tre giorni di gara non è facile avere energie a sufficienza. Per me era importante difendermi da Cozzini ed ero un po’ preoccupato perché nella terza tappa avevo faticato molto. Invece è andata davvero bene.»
 
Enrico Cozzini: «Gareggiare per 4 giorni consecutivi è molto dispersivo in quanto a fatica. Ho provato in tutte le maniere a recuperare il gap da Debiasi, ma in salita è andato davvero forte. Mi rimane la soddisfazione di aver superato in classifica l’esperto Adriano Pinamonti.»
 
Laura Ricci: «Quest’anno ho faticato maggiormente rispetto agli anni scorsi, anche perché non ero riuscita a prepararmi a sufficienza. I percorsi erano più impegnativi rispetto allo scorso anno, ma questa gara è sempre fantastica perché gli organizzatori ogni anno propongono tracciati diversi. Mi piace molto questa competizione ed è per questo che non manco mai.»
 
Gisella Locardi: «Questi quattro giorni sono stati un regalo di compleanno. Davvero azzeccato. Una gara stupenda in luogo altrettanto fantastici. Avvincente anche la sfida con Simonetta. Abbiamo battagliato fino all’ultimo.»
 
Simonetta Menestrina: «Ho provato in tutte le maniere a scavalcare Gisella, ma non ci sono riuscito. Una bella sfida, senza rimpianti. Ho dato tutto quello che avevo. Mi rimane la soddisfazione di aver disputato un’ottima Tourlaghi.»
 
 

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni