Home | Sport | Sport Trentino | Conclusi ieri in Malesia i Campionati del Mondo di Sci Nautico

Conclusi ieri in Malesia i Campionati del Mondo di Sci Nautico

Nelle Discipline Classiche», il trentino Thomas Degasperi - migliore degli italiani - si è piazzato nono

image

La squadra azzurra in una foto ufficiale durante la cerimonia di chiusura della manifestazione.
 
Si sono conclusi ieri i Campionati Mondiali disputati a Putrayaja, Malesia, dal 13 al 18 e dominati dal team canadese che conquista la medaglia d’oro di squadra seguito dagli Stati Uniti, argento e dalla Francia che si aggiudica la medaglia di bronzo.
La formazione italiana ha condotto una buona gara, tutti gli atleti azzurri sono entrati in finale, o hanno sfiorato l’ingresso nell’ultima disputa, la più complessa, così come è successo a Carlo Allais, impegnato in uno spareggio all’ultima boa con il ceco Adam Sedlmajer, che purtroppo gli preclude la finale.
Entrano in finale a pieno titolo Thomas Degasperi e Brando Caruso, con ottime prestazioni di eliminatorie e concludono la contesa rispettivamente al 9° e al 10° posto.
Campione del mondo in slalom maschile è l’australiano Joel Howlwy che si è conquistato il titolo (2boe/58/10,25) dopo lo spareggio con il secondo e il terzo classificato, i britannici Frederik Winter e William Asher.
 
Alice Bagnoli entra nella start list finale di slalom e conclude la gara 11ª, vince la francese Manon Costard (3/55/10,75) dopo lo spareggio con la statunitense regina Jacquess, seconda; si piazza in terza posizione la neozelandese Jaime Metcalfe.
Benatti Nicholas, il figurinista bresciano centra la finale con un buon punteggio (10.010), concludendo al 10° posto; il messicano Patricio Font si laurea Campione del Mondo in figure con 11.740 punti.
La statunitense Anna Gay è la campionessa femminile con 10.530 punti.
 
Gara sfortunata per il torinese Luca Spinelli, dopo le eliminatorie di slalom e figure si infortuna e deve rinunciare alla gara di salto, la sua specialità prediletta; vince nel salto il canadese Ryan Dodd con la misura di 67,9 metri.
Sul versante femminile l’australiana Jacinta Carrol supera le antagoniste con un salto di 54,9 metri, la nostra Alice Bagnoli conclude la gara di specialità a metà classifica raggiungendo però l’11° posto in combinata, somma dei punteggi di slalom, figure e salto.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni