Home | Sport | Sport Trentino | I complimenti di Fugatti alla squadra dei Vigili del Fuoco Allievi

I complimenti di Fugatti alla squadra dei Vigili del Fuoco Allievi

In luglio aveva conquistato il terzo posto ai Giochi Internazionali CTIF in Svizzera

image

>
Si sono allenati a lungo, con impegno, e alla fine hanno conquistato il podio, con il terzo posto alle «Olimpiadi» per allievi Vigili del Fuoco, i Giochi Internazionali CTIF che si sono tenuti dal 14 al 21 luglio a Martigny, in Svizzera. Ieri sera, nel palazzo della Provincia, assieme ad un attestato per la partecipazione alle «Olimpiadi», hanno ricevuto i complimenti del presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti, dell’assessore allo sport Roberto Failoni e del presidente della Federazione dei Corpi dei Vigili del Fuoco Volontari della Provincia di Trento Tullio Ioppi.
Sono i dieci giovani selezionati per rappresentare il Trentino e l’Italia in una competizione che richiede capacità tecnica e di lavoro in squadra, proprio le caratteristiche richieste ai Vigili del Fuoco nei loro interventi.
Con loro anche tecnici ed accompagnatori.
 
«Grazie – ha detto il presidente Fugatti – per aver tenuto in alto il nome del Trentino dimostrando che i nostri giovani impegnati come allievi dei Vigili del Fuoco sono capaci di mettersi in gioco e in grado di dare continuità ad una realtà unica nel panorama del volontariato e della Protezione Civile.»
«È un ottimo risultato sportivo – ha sottolineato l’assessore Failoni – ma è anche un grande ritorno di immagine per i nostri Vigili del Fuoco e per il Trentino. Vigili del Fuoco e allievi rappresentano un grande orgoglio per la nostra comunità, una realtà a cui abbiamo dato e vogliamo continuare a dare grande attenzione, consapevoli della sua importanza.»
«Questi ragazzi – ha aggiunto Ioppi – hanno dimostrato un impegno e una costanza non comuni, che hanno portato ad un grande risultato in una competizione molto impegnativa. Ancora una volta è stato piantato un seme da cui potrà crescere una grande pianta.»
 

 
I Giochi Internazionali dei Vigili del Fuoco Allievi organizzati dal CTIF sono giunti quest’anno alla 22° edizione; la prossima sarà in Slovenia nel 2021.
La manifestazione prevede la partecipazione di squadre di Vigili del Fuoco Allievi delle nazioni iscritte al CTIF, con un massimo di 3 squadre per nazione (4 squadre per chi organizza e per chi ha vinto l’edizione precedente) purché almeno una sia femminile.
A Martigny si sono sfidate 56 squadre provenienti da 23 nazioni.
L’Italia era rappresentata dalla formazione del Trentino, con dieci atleti, e da due dell’Alto Adige, una mista e una femminile.
La competizione si è svolta in due fasi: una manovra tecnica su un percorso da 75 metri e una staffetta di 400 metri.
 

 
Il terzo posto del Trentino è il frutto della preparazione della squadra durata 10 mesi, a cadenza pressoché settimanale, e dell’impegno dei tecnici, accompagnatori e istruttori che hanno seguito i giovani in questo percorso.
Per entrare in squadra gli allievi, provenienti da ogni valle del Trentino, hanno dovuto superare delle selezioni in base all'attitudine fisico-sportiva.
Al di là del risultato agonistico, è un bel segnale per una realtà, quella degli allievi Vigili del Fuoco Volontari, chiamata a dare continuità ad un’esperienza - il volontariato di Protezione Civile - che in Trentino vanta una tradizione e raggiunge numeri senza pari nel Paese.
 

 
Della squadra Trentina facevano parte: Francesco Battistoni– Corpo VVF Besenello, Gabriele Bertelli– Corpo VVF Ragoli, Marco Calliari– Corpo VVF Mezzolombardo, Alessia Cova– Corpo VVF Bleggio Inferiore, Sebastiano Covi– Corpo VVF Fondo, Maira Franceschetti– Corpo VVF Bersone, Emanuele Girardi– Corpo VVF Zambana, Angelo Paoli– Corpo VVF Ragoli, Emily Tonni– Corpo VVF Lardaro e Michele Valentini– Corpo VVF di Tione.
Con loro il preparatore atletico Daniel Sansoni, i tecnici Antonio Dalrì e Tiziano Brunelli, gli accompagnatori-preparatori Hayram Lorenzini e Giacomo Bresadola. Alla manifestazione hanno partecipato, come giudici, anche Danilo Dalprà e Corrado Paoli.
 
Il CTIF (Comitato tecnico internazionale di prevenzione ed estinzione del fuoco) è stato fondato a Parigi nel 1900 ad opera di unioni di Vigili del Fuoco di diversi paesi europei.
Il suo scopo è realizzare un programma di scambi di esperienze e creare una rete di amicizie e conoscenze nel settore dei servizi antincendio.
Le gare sono state organizzate a partire dal 1951, ed hanno l’obiettivo tra l’altro di migliorare il livello di addestramento dei vari Corpi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni