Home | Sport | Sport vicini al Trentino | Buon esordio di LB 10 alla Trans Benaco

Buon esordio di LB 10 alla Trans Benaco

La barca della famiglia Bovolato ha chiuso la regata al primo posto nella propria classe e al secondo assoluto

Prima posto nella classe Hi-Tech e secondo posto assoluto: questo il bottino di LB 10 nella 35ma edizione della Trans Benaco Cruise Race.
«Siamo soddisfatti del risultato e di come è iniziata la stagione - è stata la dichiarazione post gara di Luca Bovolato, tattico dell’equipaggio - La regata è stata divertente e un po’ ardua, per via delle condizioni del vento.
Nonostante le buone partenze, i buchi di vento in cui siamo incappati ci hanno costretto all’inseguimento per buona parte della gara. Il verdetto finale è giusto, ci congratuliamo con i vincitori e cominciamo già a pensare al Gorla e alla Centomiglia».

Venendo alla cronaca di gara, sono state cinquanta le barche che, il fine settimana del 24 e 25 luglio, si sono presentate alla linea di partenza della tradizionale regata organizzata dal Circolo Vela di Portese, strutturata in due tappe da 20 miglia: la prima, il sabato, con partenza da San Felice del Benaco nella zona del Corno, vicino all’isola di Garda, e arrivo a Torbole e la seconda, il giorno seguente, con percorso inverso.
Nella giornata di sabato, meglio di LB 10 ha fatto soltanto Black Arrow: la freccia nera, che difendeva il titolo conquistato nel 2019, dopo lo stop dello scorso anno, ha chiuso la prima tappa con il tempo di 4 h25’ 47” contro le 4 h35’ 06” della barca dei Bovolato.
 
Dietro di loro il Melges 32 LEXOTAN dei Montresor, con 4 h 41’11”.
Risultato praticamente replicato nella tappa di ritorno del giorno successivo, caratterizzato da una lunga bonaccia, che ha allungato il tempo di percorrenza della gara: Black Arrow ha di nuovo tagliato per prima il traguardo, con il tempo di 5h13’22”, seguita dall’Ufo The Big Wave e da LB 10, rispettivamente con 5h20’24” e 5h20’58”.
Soltanto due, LB 10 appunto e la vincitrice della regata Black Arrow, sono state le barche a chiudere la regata con un tempo complessivo inferiore alle 10 ore.  

La barca della famiglia Bovolato, che ha impiegato 9h56’04” per portare a termine entrambe le tappe, si è così classificata al secondo posto assoluto e, per la seconda volta consecutiva, al primo della classe Hi Tech.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni