Home | Sport | Sport vicini al Trentino | BOclassic Alto Adige: Yemaneberhan Crippa punta al podio

BOclassic Alto Adige: Yemaneberhan Crippa punta al podio

La partenza è prevista a Bolzano per le 15.30 di domani martedì 31 dicembre

image

>
A meno di 20 ore dal via della BOclassic Alto Adige, gli organizzatori del Läufer Club Bozen Raiffeisen hanno presentato pubblicamente le star dell'attuale 45a edizione della rinomata corsa di San Silvestro.
Una cosa è chiara: anche questa volta la vittoria sarà un discorso dell'élite africana del mezzofondo.
 
Telahun Haile Bekele è il favorito per la vittoria nella gara Elite maschile (partenza alle ore 15.30).
Il ventenne etiope ha ottenuto un eccezionale quarto posto sui 5.000 m ai Mondiali di Doha qualche mese dopo aver segnato un nuovo personale sulla stessa distanza in 12'52"98 a Roma.
«Desidero ringraziarvi perché posso essere qui a Bolzano. Darò delle interviste al termine della gara, magari come vincitore della BOclassic», ha scherzosamente affermato Bekele nel corso della conferenza stampa di lunedì pomeriggio.
 
Si prevede che gli avversari più temibili di Telahun Haile Bekeles nella sfida per la vittoria sul percorso di 10 chilometri saranno il keniota Amos Kipruto e l'Azzurro Yemaneberhan Crippa.
«Sulle distanze più brevi non mi sento pienamente a casa e mi sto preparando alla maratona dell'Olimpiade di Tokyo. Ciononostante darò il mio massimo e correre sul podio», – ha dichiarato Kipruto, che ai Mondiali di atletica leggera di Doha ha vinto il bronzo nella maratona. I
l trentino Crippa ha sottolineato l'alto livello dei partecipanti.
«Due anni fa avevo fatto male i conti e avevo dato il massimo nel penultimo giro. Quest'anno, come già l'anno scorso, conterò nel modo giusto, – ha spiegato il ventitreenne. – Arrivare tra i primi tre al termine di quest'anno fantastico sarebbe super.»
 
Con Markus Ploner sarà al via anche un atleta altoatesino d'eccellenza.
Il trentottenne di Vipiteno, che abita però a Bolzano, si è posto come obiettivo della sua 17a partecipazione(!) un tempo al di sotto dei 31 minuti.
«Altri sono qui a Bolzano per vincere, io per partecipare. Ogni anno prendere parte alla BOclassic è qualcosa di particolare, – ha affermato Ploner. – Se riuscirò a ripetere la mia prestazione dell'anno scorso, potrò ritenermi soddisfatto.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni