Home | Sport | Volley | Delta Despar Trentino: mai sconfitta fu più dolce di questa

Delta Despar Trentino: mai sconfitta fu più dolce di questa

Cade al tie break con Firenze ma conquista la matematica salvezza in serie A1

image

Foto Alessio Marchi - Trentino Rosa.
 
Una sconfitta che fa male ma che è resa assai meno amara dal fatto che la Delta Despar Trentino, grazie al punto conquistato e ai risultati maturati sugli altri campi, abbia ottenuto la tanto attesa matematica salvezza in serie A1: la Delta Despar Trentino nella stagione 2021/22 sarà quindi nuovamente ai nastri di partenza del campionato più bello del Mondo.
In casa trentina sicuramente avrebbe fatto piacere festeggiare la notizia con un successo, ma questo non è stato possibile per merito delle toscane del Bisonte Firenze che hanno giocato una partita molto accorta e più lucida nella fase conclusiva del match, dove la stanchezza trentina è risultata determinante nell'economia del risultato finale.
 
Sfida davvero di alto livello quella che hanno messo in mostra i due opposti, Vittoria Piani da una parte della rete e Silvia Nwakalor dall’altra.
28 punti per l’opposta trentina, 27 per la pari ruolo toscana. Menzione di merito va però a tutta la Delta Despar Trentino, mai doma soprattutto nel terzo set quando ha annullato quattro palle set assicurandosi la frazione.
 
Bertini schiera Cumino in regia, Piani opposto, Melli e D'Odorico in banda, Pizzolato e Furlan al centro e Moro libero. Marco Mencarelli, allenatore del Bisonte Firenze, risponde con Cambi in regia, Nwakalor opposto, Guerra e Van Gestel laterali, Alberti e Ogoms al centro e Panetoni libero.
A differenza del match giocato al Mandela Forum, dunque, entrambi gli allenatori si vedono privi di una centrale: Fondriest nella metà campo trentina e Belien in quella toscana.
 

 
 Il match  
Partenza tutta a favore delle ospiti che con il servizio float di Ogoms e gli attacchi di Nwakalor allungano sul +4 (0-4).
Delta Despar Trentino che come nel match con Casalmaggiore fatica nell’approccio iniziale mentre Cambi mette in partita tutte le sue effettive (4-11).
L’arma in più in casa trentina è il servizio di D’Odorico (8-12) ma a fermare l’entusiasmo gialloblù arrivano i due punti consecutivi di Alberti con muro su Melli e fast vincente (12-18).
L’ultimo punto della prima frazione porta la firma di Guerra con un potentissimo servizio al salto (15-25).
 
Scende in campo con altro atteggiamento la Delta Despar Trentino nella seconda frazione. L’attacco vincente di Pizzolato ed il successivo ace di Piani portano le trentine al massimo vantaggio (5-2) ma poi la ricezione non ottimale di Melli e l’ace di Cambi rovesciano il punteggio in favore delle bisontine (7-10).
Il muro di Furlan su Nwakalor ed i due successivi errori diretti di Van Gestel e Nwakalor riaprono la frazione fino al sorpasso firmato Melli (15-14).
Rush finale con Nwakalor che sale in cattedra con le sue altezze infermabili (17-20) ma, proprio quando i giochi sembrano fatti arriva l’ennesima dimostrazione di tenacia targata Delta Despar Trentino (21-21).
Il finale è un assolo gialloblù con il servizio di Furlan a fare la differenza ed il “monster block” di Melli su Nwakalor a chiudere (25-21).
 

 
Terzo set giocato punto a punto con break e contro break costanti. Il Bisonte allunga (7-9) ma viene subito fermato e superato dalle trentine con l’attacco di D’Odorico (14-12).
Van Gestel non ci sta ed il suo diagonale vincente assieme all’attacco out di Pizzolato spostano il set a favore di Firenze (14-17).
Il Bisonte Firenze non sbaglia un colpo ed arriva sino al set point (20-24) ma qui inizia lo show gialloblù: due errori di Nwakalor, l’attacco vincente di Piani annullano i primi tre set point e poi dulcis in fundo arriva l’ace di una Pizzolato in completa trance agonistica (25-24).
Nella lotteria dei vantaggi il videocheck vede un tocco a muro di Cambi prima e poi chiude un muro spettacolare ad uno di Pizzolato su Nwakalor (31-29).
 
Il match sale di livello con tutte le attaccanti che non si risparmiano in nessun colpo e i due liberi, Moro e Panetoni che provano a superarsi con difese stellari (11-11). Il nuovo break Delta Despar Trentino arriva con il servizio di Pizzolato che mette in difficoltà Guerra (15-13) ma poco dopo è Enweonwu, subentrata per il classico “doppio cambio” assieme a Hashimoto, a realizzare l’ace vincente del nuovo pareggio (15-15). Mencarelli non chiude il doppio cambio e questa mossa gli dà ragione con l’intesa Hashimoto-Enweonwu che porta un break (18-20). Il pallonetto spinto di D’Odorico impatta il punteggio (23-23) allungando la frazione ai vantaggi. Nwakalor annulla i primi due match point e poi ci pensa Cambi con un muro su Melli e l’ace corto di Nwakalor ad allungare la sfida al tiebreak (26-28).
La vittoria della frazione precedente ha portato una linfa nuova alle ospiti toscane che trascinate da Nwakalor mettono le basi sulla vittoria finale (3-8). D’Odorico prova a tenere in vita le gialloblù ma chiude l’incontro l’errore al servizio di Furlan (8-15).
 

 
 I commenti  caldo  
Sofia D’Odorico, Delta Despar Trentino.
«Rammarico per il risultato finale c’è sicuramente perché non siamo riuscite a concretizzare al meglio le occasioni che ci siamo create.
Un merito a Firenze che è rimasta lucida fino alla fine, sicuramente a noi è venuta fuori tutta la stanchezza fisica e mentale accumulata giovedì sera.
Quello che più conta è l’essere state in partita e aver imposto il nostro ritmo per lunghi tratti, mentre dobbiamo analizzare il motivo del perché fatichiamo sempre nel primo set.
Il raggiungimento della matematica salvezza mi fa enormemente piacere, era il nostro obiettivo primario, ma io voglio vincere tutte le partite e non vogliamo fermarmi certo qui.»
 
Silvia Nwakalor, Il Bisonte Firenze.
«Quella di oggi è stata una vittoria di squadra e sono molto soddisfatta e felice. Sono felice dell’apporto che ho dato ma anche di come Terry (Enweonwu) sia entrata quando io faticavo.
«È stata una partita davvero molto bella e piacevole giocata bene da entrambe le squadre. Un bello spot per il nostro sport.»
 

 
 Il tabellino della partita giocata al Sanbàpolis  
DELTA DESPAR TRENTINO – IL BISONTE FIRENZE 2-3
(15-25, 25-21, 31-29, 26-28, 8-15)

Delta Despar Trentino: Cumino 0, Piani 28, D’Odorico 16, Melli 18, Furlan 11, Pizzolato 8, Moro (L); Ricci 0, Bisio 0, Trevisan 0, Marcone ne, Fondriest ne. All. Bertini
Il Bisonte Firenze: Cambi 5, Nwakalor 27, Guerra 14, Van Gestel 13, Alberti 16, Ogoms 9, Panetoni (L); Hashimoto 0, Enweonwu 5, Lazic ne, Venturi ne, Acciarri ne, Kone ne. All. Mencarelli
Arbitri: Andrea Puecher e Umberto Zanussi
Durata: 20', 24', 36', 33', 13' (totale: 2h17')
Note: Delta Despar Trentino (attacco 67, muro 10, battuta 4, errori azione 16, errori battuta 12), Il Bisonte Firenze (attacco 72, muro 11, battuta 6, errori azione 16, errori battuta 8). Mvp: Nwakalor.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni