Home | Sport | Volley | L’Itas Trentino Volley non sbaglia un colpo

L’Itas Trentino Volley non sbaglia un colpo

Alla BLM Group Arena anche Top Volley Latina cede in tre set: 3-0

image

Foto di Marco Trabalza.

La BLM Group Arena si conferma un fortino inespugnabile in questo avvio di SuperLega Credem Banca 2018/18.
Dopo Siena e Vibo Valentia, anche Latina questa sera ha infatti dovuto lasciare strada in appena tre set all’Itas Trentino che, nel sesto turno di regular season, è tornata subito alla vittoria conquistando l’intera posta in palio.
 

I tre punti arrivati al termine di un’ora e dieci di gioco consentono alla formazione gialloblù di rilanciarsi in classifica e di conquistare la nona vittoria consecutiva nei confronti della compagine pontina, che in ognuno dei tre set giocati ha faticato a passare in attacco (ne sono testimonianza il 35% in attacco di squadra e gli undici muri subiti) e ha retto poche volte il ritmo in ricezione, sotto i colpi di un servizio trentino di nuovo efficace. 
 

A fare la parte del leone questa sera sono stati Lisinac (alla fine mvp anche per i cinque block realizzati) e Vettori, nuovamente titolare e best scorer insieme a Kovacevic con 12 punti: il centrale e l’opposto sono risultati molto efficaci in fase di break point realizzandone insieme tredici dei ventotto ottenuti dai padroni di casa.
Positivo anche Russell (11 palloni vincenti col 62% in attacco) e perfetta la prova a rete di Candellaro (8 su 8 in primo tempo).


 
 La cronaca del match 
Per la terza uscita ufficiale della stagione di fronte alla BLM Group Arena, Angelo Lorenzetti ripropone la formazione tipo: Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero.
Lorenzo Tubertini, allenatore di Latina, risponde con Sottile al palleggio, Stern opposto, Parodi e Palacios schiacciatori, Gitto e Rossi al centro, Tosi libero.
Ancora prima del fischio d’inizio gli ospiti devono però richiamare in panchina Parodi (sospetto risentimento muscolare alla spalla destra), sostituito sin dal primo scambio da Swan Ngapeth.
 
L’apertura del match è tutta nel segno di Kovacevic, che firma quattro dei primi cinque punti gialloblù (tre attacchi e un muro), che consentono subito lo strappo sul 5-1. I pontini si rifugiano subito in un time out, ma alla ripresa un ulteriore block (di Lisinac su Palacios) non concede loro tregua (7-2).
Nel momento più propizio, i padroni di casa si disuniscono in ricezione favorendo il tentativo di recupero della Top Volley, che si manifesta sino al meno due (9-7).
Fiutato il pericolo, l’Itas Trentino riparte con Vettori (12-7) e poi ancora con Kovacevic (18-10) regalandosi un finale di set assolutamente tranquillo (20-12, 23-14) e la chiusura del parziale già sul 25-19.
 
Latina aveva provato a reagire già negli ultimi scambi del primo set, atteggiamento che le fa iniziare bene anche il secondo periodo, combattuto punto a punto nella parte centrale (7-7, 10-10), dopo l’iniziale spunto trentino (3-0 e 5-2).
Nella seconda metà i gialloblù accelerano (da 12-12 a 15-12), approfittando di una rotazione in battuta di Lisinac che mette alle corde la ricezione avversaria.
Tubertini spende un time out, ma alla ripresa è ancora un ace di Russell ad allargare la forbice (18-14).
È lo spunto decisivo per aggiudicarsi anche il secondo periodo perché, guadagnato un buon vantaggio, la squadra di Lorenzetti non concede quasi più nulla (21-18), se non un break (22-20) che rende ancora più significativo il 25-20 (tre punti in fila di Lisinac).
 
Nel terzo set Latina regge sino al 6-7 in proprio favore, poi Kovacevic e Lisinac confezionano il primo vantaggio significativo (10-7).
La Top Volley rialza la testa ben prima della fine della partita e Trento dilaga (14-9, 16-10) con Russell e Vettori sugli scudi.
Il terzo 3-0 interno consecutivo si materializza già sul 25-19 senza particolari ed ulteriori sussulti.
 

 
 Il commento a caldo 
«Per tutta la durata del match la squadra ha avuto l’atteggiamento giusto, – ha commentato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match, – In particolar modo abbiamo lavorato bene nella fase di cambiopalla, dove tre battitori in salto float di Latina avrebbero potuto metterci in difficoltà ma non ci sono riusciti.
«Qualche errore l’abbiamo commesso, ma i ragazzi non hanno mai perso determinazione e concentrazione, ritrovando incisività in battuta, un elemento che mi rende particolarmente soddisfatto. È stata una partita in cui abbiamo fatto bene la nostra parte, senza concedere troppo spazio all’avversario.»
 
L’Itas Trentino tornerà ad allenarsi alla BLM Group Arena già giovedì per inaugurare il mini periodo di due giorni di preparazione verso il prossimo impegno, in calendario già per domenica 11 novembre al PalaFlorio di Bari, contro la BCC Castellana Grotte (ore 18 – diretta Radio Dolomiti e Lega Volley Channel).
 
 Il tabellino 
Itas Trentino – Top Volley Latina 3-0
(25-19, 25-20, 25-19)
 
ITAS TRENTINO: Russell 11, Candellaro 9, Giannelli, Kovacevic 12, Lisinac 10, Vettori 12, Grebennikov (L); Van Garderen. N.e. Nelli, Cavuto, Daldello, De Angelis, Codarin. All. Angelo Lorenzetti.
TOP VOLLEY: Parodi, Rossi 7, Stern 10, Palacios 7, Gitto 2, Sottile, Tosi (L); Ngapeth 9, Gavenda 2, Barone, Huang. N.e. Caccioppola. All. Lorenzo Tubertini.
ARBITRI: Florian di Belluno e Zanussi di Treviso.
DURATA SET: 26’, 30’, 27’; tot 1h e 23’.
NOTE: 2.639 spettatori, per un incasso di 18.654 euro. Itas Trentino: 11 muri, 3 ace, 12 errori in battuta, 5 errori azione, 49% in attacco, 61% (22%) in ricezione. Top Volley: 4 muri, 2 ace, 13 errori in battuta, 7 errori azione, 35% in attacco, 56% (26%) in ricezione. Mvp Lisinac.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone