Home | Sport | Volley | L’Argentario VolLei vince anche il derby di ritorno

L’Argentario VolLei vince anche il derby di ritorno

Col 3 a 1 con l'ATA conquista tre punti fondamentali per la salvezza

Tre punti dovevano arrivare e tre punti sono stati. Con il punteggio di 3-1 (25-16, 23-25, 25-16, 25-17) l’Argentario supera nel derby la Walliance ATA e, complice la vittoria della Carinatese con Bedizzole, torna a più quattro sulla zona retrocessione.
Un successo che permette di guardare alle prossime sfide con più serenità, frutto di una prestazione convincente.
Quella andata in scena al PalaBocchi è stata una partita combattuta, durante la quale Bonafini e compagne hanno riscattato la brutta prestazione di domenica scorsa, grazie anche al prezioso contributo delle seconde linee.
Le ragazze di Maurizio Moretti salgono così a quota sedici punti. Dopo il giorno di riposo per l’Argentario sarà però già tempo di preparare i due difficili match con Ospitaletto prima e Talmassons poi.

 La cronaca
Per il derby di ritorno Maurizio Moretti sceglie Bonafini in regia, Barbazeni e Brugnara al centro, Pucnik e Tellaroli in banda, Perez opposto, Dorigatti libero. Arianna Rizzo parte dalla panchina.
I primi scambi sono di assaggio e l’avvio del match è equilibrato (4-4). In pochi minuti però l’Argentario sfrutta gli errori della Walliance ATA e piazza il primo decisivo break (16-11).
A poco serve il time out chiamato da Mongera, perché Bonafini e compagne rimangono concentrate e chiudono un parziale pressoché perfetto dopo il primo tempo siglato da Barbazeni sul punteggio di 25-16.
 
La seconda frazione è per l’Argentario la più difficile. Dopo un avvio punto a punto le ragazze di Mongera mettono a segno un parziale di 0-5 e ribaltano la situazione (8-12).
Un gran recupero dell'Argentario nella seconda metà della frazione (19-19) non basta, perché la Walliance ATA allunga nuovamente nel finale e si porta a casa il set con il punteggio di 23-25 dopo un errore al servizio di Bonafini.
 
L’Argentario torna sul parquet dopo la pausa con il piglio giusto e piazza immediatamente i punti decisivi per portarsi in vantaggio e rimanerci sino alla fine (11-6, 16-10).
Nel finale Paoli fa rifiatare Barbazeni e, dopo un errore in attacco della Walliance ATA, l’Argentario chiude agevolmente con lo stesso punteggio del primo parziale: 25-16.
 
Anche la quarta e decisiva frazione è fin da subito nelle mani di Bonafini e compagne (5-3, 12-9), che allungano definitivamente a metà parziale quando un ace di Paoli sigla il più sette (19-12). Il finale è normale amministrazione e il match si chiude dopo un bel muro a due di Perez e Barbazeni.
 
Questi i dati della partita: Pucnik 11 (7a+2m+2b), Perez 22 (18a+4m), Tellaroli 8 (6a+2m), Barbazeni 11 (8a+2m+1b), Brugnara 3 (2a+1m), Bonafini 5 (5b), Malesardi 2 (2a), Rizzo 6 (5a+1m), Paoli 1 (1b), Andreon 0, Zani 0, Dorigatti (ricezione positiva 70%, perfette 50%) Sfreddo n.e.
 
 Le dichiarazioni 
Era necessario ottenere i tre punti e dopo la défaillance con la Carinatese la squadra ha risposto presente.
«È stata una partita difficile soprattutto dal punto di vista emotivo, perché un derby non è mai una partita come le altre, – spiega l’allenatore Maurizio Moretti. – Nel secondo parziale ci siamo complicati la vita e la nostra efficienza si è abbassata notevolmente.
«Siamo stati bravi a rimanere concentrati e grazie ai cambi siamo riusciti a portare a casa una vittoria fondamentale.
«Adesso ci attende un finale di stagione con diverse partite impegnative e dovremo essere bravi a strappare più punti possibile, almeno in casa, per raggiungere la salvezza con serenità.»
 
La prossima partita è in programma domenica 17 marzo alle 18 con Ospitaletto, attuale terza forza del campionato.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone