Home | Sport | Volley | Serie A3, l’Unitrento sfida la capolista Porto Viro

Serie A3, l’Unitrento sfida la capolista Porto Viro

Il Big match inizierà alle 20.30 di sabato 16 novembre al Sanbàpolis di Trento

image

Foto di Marco Trabalza.

Sfida alla capolista. Sabato 16 novembre alla palestra Sanbàpolis di Trento (con inizio alle ore 20.30 – ingresso gratuito), l’UniTrento Volley riceverà la visita del Biscottificio Marini Porto Viro per il big match del quinto turno del girone bianco della Serie A3 Credem Banca.
La compagine veneta è la capolista del torneo e l’unica ancora imbattuta dall’alto dei suoi dieci punti in classifica. A due lunghezze di distanza e con due posizioni in meno inseguono gli universitari, grazie a tre vittorie nelle prime quattro giornate, l’ultima delle quali ottenuta domenica in casa contro San Donà.
Dopo aver dominato il Campionato di Serie B della scorsa stagione, culminato con la promozione, i rodigini hanno puntellato la propria rosa rendendola molto competitiva con degli innesti precisi che li hanno visti attingere sia dall’estero sia dalla vicina Padova di SuperLega.
I risultati stanno giustificando in pieno l’investimento fatto per lottare per un campionato di vertice. Ci sono quindi tutti gli ingredienti per una partita spettacolare e molto intensa, nella quale gli Under 21 di Trentino Volley dovranno prestare particolare attenzione in fase difensiva e fare di tutto per rompere il ritmo degli avversari per poi provare ad imporre il proprio gioco.
 
Mister Francesco Conci non lamenta particolari problemi di formazione.
«La classifica è ancora molto corta, – spiega. – Ci troviamo a due punti dalla prima piazza, ma siamo in una situazione in cui se si perdono due partite di fila si finisce molto indietro.
«Di sicuro Porto Viro è partita davvero bene in campionato vincendo sin qui sempre; stiamo parlando di una squadra molto esperta, di quelle con l’età media più alta del torneo e che ha effettuato alcuni innesti precisi nei settori del gioco in cui serviva, acquistando lo schiacciatore Lazzaretto ed il centrale Sperandio, lo scorso anno in forza alla Kioene Padova in A1, oltre al palleggiatore argentino Kindgard.
«Siamo fiduciosi, nello scorso turno abbiamo compiuto passi in avanti col fondamentale del servizio e sappiamo che se le cose non dovessero andare come speriamo avremo sempre valide alternative per provare a rimediare in corsa.
«Dovremo però necessariamente avere un buon approccio: sinora abbiamo sempre pagato in avvio di gara, tanto che sono tre partite di fila che perdiamo il primo set.
«Mi piacerebbe che per una volta fossero gli avversari a doverci rincorrere e non il contrario, anche se aver rimesso in piedi le partite iniziate male è un ottimo segnale di tenuta mentale.»
 
Porto Viro può contare fra gli altri anche sullo schiacciatore argentino Martinez e sul centrale polacco Turski, alla prima esperienza in Italia.
Fa parte della rosa anche il libero altoatesino Egon Lamprecht, che da cinque anni milita nel club veneto, ma che è ben conosciuto alle latitudini regionali per via dei suoi lunghi trascorsi nelle squadre di Serie B trentine (Cles, Riva del Garda e Argentario Calisio).
Arbitreranno l’incontro Stancati di Brindisi e De Simeis di Lecce. Il match sarà trasmesso in live streaming sul canale della federazione collegandosi al sito www.legavolley.tv.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni