Home | Sport | Volley | L'UniTrento Volley cerca la prima vittoria del 2020

L'UniTrento Volley cerca la prima vittoria del 2020

Serie A3, alle 20.30 di sabato 18 gennaio a Sanbapolis arriva Cisano Bergamasco

image

>
Dopo averla rimandata per due volte, l'UniTrento Volley torna a caccia della prima vittoria del nuovo anno sabato sera alla palestra di Sanbapolis di Trento nell’anticipo del quattordicesimo turno del girone Bianco del campionato di Serie A3 Credem Banca.
I passi falsi contro Prata di Pordenone e Cuneo sono costati la vetta della classifica, ma hanno alimentato in maniera esponenziale la voglia di rivalsa degli Under 21 di Trentino Volley, che il 18 gennaio fra le mura amiche a partire dalle ore 20.30 riceveranno la visita del Tipiesse Cisano Bergamasco.
Ritrovare il successo non sarà impresa semplice, considerando che gli orobici precedono di un punto in classifica i bianco bordeaux ed arrivano all’appuntamento forti di tre vittorie consecutive (ultimo ko il 22 dicembre al tie break in casa del Prata di Pordenone) e di una lunga serie di risultati utili: negli ultimi otto turni, infatti, sono sempre andati a punti.
 
Il gioco dei bergamaschi è caratterizzato da un attacco efficace (prima formazione del campionato per colpi vincenti) e un muro sempre puntuale (seconda squadra del girone per muri realizzati).
A livello individuale l’UniTrento Volley dovrà prestare particolare attenzione all’opposto Danilo De Santis, ex di turno assieme al palleggiatore Sbrolla e miglior realizzatore dei suoi con 218 punti, che con lo schiacciatore Mercorio (best scorer dei suoi con 20 punti nella gara d’andata giocata il 3 novembre e vinta per 3-2 dagli universitari) e Cattaneo forma un trio di palla alta molto affidabile.
Facile quindi immaginare una partita intensa, con l'UniTrento che vuole tornare a muovere la classifica per riprendere il discorso interrotto a Santo Stefano (ultimo successo del torneo, a Bolzano) e rimanere nelle primissime posizioni, magari anche approfittando dei due scontri al vertice (Porto Viro–Cuneo e Civitanova–Motta di Livenza) che si giocheranno nella stessa giornata e che potrebbero ulteriormente mescolare la parte alta della classifica.
 
Sul versante trentino, ancora indisponibile Magalini, che deve ancora risolvere il problema alla mano destra, mentre vanno valutate le condizioni del palleggiatore Pizzini e dell’opposto Poggio, entrambi colpiti da un attacco influenzale.
«Di fronte ci saranno due squadre dalla classifica simile ma in una situazione completamente differente, – presenta la partita il tecnico Francesco Conci. – I nostri avversari sono la squadra più in forma del momento, mentre noi siamo reduci da due sconfitte e dobbiamo fare i conti con un’infermeria che non accenna a svuotarsi.
«Stiamo attraversando un periodo difficile, il primo da inizio stagione, dovuto alle tante assenze che ci impediscono di allenarci con la stessa intensità messa in atto nei mesi precedenti.
«Fortunatamente Simoni e Zanlucchi stanno recuperando dopo i rispettivi lunghi stop ma non sono al 100%. Il momento è delicato, ma il nostro obiettivo rimane quello di tirare fuori sempre il meglio e di provare a riscattare le due sconfitte recenti, ritrovando fiducia e morale.»
 
Arbitreranno l'incontro Antonio Gaetano di Lamezia Terme e Stefano Nava di Villasanta (MB); quest'ultimo aveva diretto la sfida casalinga vinta dall’UniTrento al tie break con San Donà. Sarà possibile seguire l’evolversi della sfida in live streaming collegandosi al sito www.legavolley.tv.
Nella foto in allegato, scattata durante il match d’andata del 3 novembre, l’opposto dell’UniTrento Volley Sergio Poggio a confronto col muro di Mercorio

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni