Home | Arte e Cultura | Visite culturali in Val di Non: si riparte martedì 28 luglio

Visite culturali in Val di Non: si riparte martedì 28 luglio

Alla scoperta del territorio con le guide provinciali tra natura e cultura

image

 >
L’ApT Val di Non in collaborazione con l'Associazione Guide e Accompagnatori turistici del Trentino organizza una serie di escursioni guidate verso alcuni dei luoghi più caratteristici della valle: San Romedio, Cles e le sue chiese, Fondo e gli affreschi dedicati a S. Giacomo, il Passo Mendola con il suo passato illustre.
«Abbiamo attivato all'interno del nostro calendario di animazione estiva una serie di visite culturali guidate a alla scoperta di varie destinazioni della valle -spiegano i responsabili del progetto- e gli ingredienti principali sono: natura, cultura, divertimento e autenticità.»

Il ricco calendario di iniziative che si svolgeranno nelle giornate di lunedì e di martedì riprenderà martedì 28 luglio e proseguirà fino al 25 agosto.
«Il turismo culturale della Val di Non, che negli ultimi anni ha trovato nella valorizzazione dei propri castelli la sua massima espressione -afferma il presidente dell’ApT Val di Non Lorenzo Paoli- può contare su eccellenze quali il Santuario di San Romedio, i musei, le chiese e le dimore storiche della valle e rappresenta sicuramente un valore aggiunto per il territorio e per tutto il Trentino, una proposta che incrementa e completa il già ricco panorama di possibilità che si possono offrire al visitatore.»
 
  Questo il calendario completo dell’iniziativa: 
- Martedì 28 luglio – ore 14.30. Fondo: tra natura e arte.
Partenza da sede Apt (Via Roma) e trattazione degli affreschi in centro storico: lettura dell'affresco di S. Giacomo recentemente attribuito a Konrad Waider, le facciate con i santi riconosciute alla mano del Maestro di S. Vigilio a Tassullo, proseguimento attraverso il canyon in comoda passeggiata con scala in ferro finale fino al lago Smeraldo, giro del lago e rientro dal canyon - comoda passeggiata di 20 minuti fino al lago.
 
- Lunedì 3 agosto – ore 14.30. Cles: capoluogo dell'Anaunia.
Incontro presso Palazzo Assessorile, visita del Palazzo e proseguimento verso la chiesa di S. Vigilio nel colomello di Pez e visita della chiesa più antica di Cles.
 
- Martedì 4 agosto – ore 14.30. Il passo della Mendola: da pascoli verso il Tirolo, a luogo di villeggiatura per la famiglia imperiale.
Partenza nel piazzale di fronte a ufficio Apt. Visita alla sala imperiale, al parco e ai ricordi di un glorioso passato.
 
- Lunedì 10 agosto – ore 14.30. Fondo sul Cammino Jacopeo d'Anaunia.
Partenza da sede Apt (Via Roma) Scoperta delle decorazioni pittoriche del centro storico, punto di contatto tra la cultura italiana e la cultura tedesca.
Lettura dell'affresco di S. Giacomo recentemente attribuito a Konrad Waider, le facciate con i santi dove possiamo ammirare le opere attribuite al Maestro di S.Vigilio a Tassullo, prosecuzione in comoda passeggiata adatta a tutti fino alla chiesa di S. Lucia (20 minuti dal centro) e trattazione degli affreschi riconosciuti alla mano del Maestro della Madonna Castelbarco con approfondimento della pittura postgiottesca di origine veneta.
 
- Martedì 11 agosto – ore 14.30. La chiesa di San Bartolomeo di Romeno.
Una chiesa antichissima e il suo ospizio di 800 anni: partenza dalla piazza centrale di Romeno e comoda passeggiata di circa mezz'ora fino alla chiesa di S. Bartolomeo, riassunto della pittura romanica con accenti venostani.
Lettura dei testi pittorici di 800 anni, fasi edilizie di una chiesa antichissima, la nascita dell'ospizio, ora moderno maso e ritorno a Romeno.
 
- Lunedì 17 agosto – ore 14.30. Il passo della Mendola: da pascoli verso il Tirolo, a luogo di villeggiatura per la famiglia imperiale.
Partenza nel piazzale di fronte a ufficio Apt. Visita alla sala imperiale, al parco e ai ricordi di un glorioso passato.
 
- Martedì 18 agosto – ore 14.30. La chiesetta di S. Udalrico di Rumo.
Incontro presso la famiglia Cooperativa di Mione e proseguimento a piedi fino alla chiesetta di S. Udalrico.
Visita degli splendidi interni dove si trova «L'ultima Cena» datata 1471 di Giovanni e Battista Baschenis.
La chiesetta è un gioiello incastonato nel verde al limite di un colle e ci conduce nella storia e nella cultura ricca di questa valle influenzata nel XV secolo soprattutto dalla cultura figurativa lombarda con la famiglia Baschenis e brissinese con Leonardo da Bressanone, all'origine della formazione di artisti locali che hanno conferito un aspetto decorativo peculiare del territorio anaune.
 
- Martedì 25 agosto – ore 14.30. S. Romedio.
Passeggiata pomeridiana (per i più giovani o amanti del trekking) dai laghi di Coredo (luogo d'incontro: parcheggio auto a bordo lago arrivando da Coredo) a S. Romedio, visita del santuario e ritorno con proseguimento in rientro al punto panoramico che consente le foto dall'alto del santuario).
La passeggiata, pur non presentando alcuna difficoltà, richiede la capacità dei partecipanti di camminare per circa 40 minuti in piano e poi in discesa (salita al rientro - dislivello ca. 150 m).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni