Home | Arte e Cultura | Venerdì 9 luglio a Castel Belasi, Campodenno

Venerdì 9 luglio a Castel Belasi, Campodenno

Presentazione della rivista degli Architetti dedicata alla Val di Non

image

>
Venerdì 9 luglio a Castel Belasi verrà presentata a, la rivista dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Trento.
La pubblicazione è impegnata in un viaggio attraverso il territorio trentino per indagare le specificità, le criticità e le potenzialità che ne contraddistinguono le parti.
Il numero 1-2/2021 esplora la Val di Non mettendone in luce le caratteristiche salienti, le progettualità emergenti, le architetture significative.
Felice concomitanza vede approfondito nella prima parte della rivista il tema dei concorsi di progettazione che ha recentemente trovato nella Valle un proficuo campo di applicazione ponendo le premesse per un dibattito sulla qualità dell’architettura di committenza pubblica.
 
L'appuntamento è per venerdì 9 luglio alle ore 17 presso Castel Belasi.
Dopo il saluto del sindaco di Campodenno interverranno Rocco Zanoni, tesoriere dell'Ordine degli Architetti Ppc Trento, quindi Davide Fusari, direttore rivista a, Marco Piccolroaz, vicepresidente Ordine Architetti Ppc Trento, Luca Valentini, studio x architettura.
Seguirà visita al castello e rinfresco.

Causa limitata capienza degli spazi l’accesso sarà limitato, ma è prevista la diretta Facebook tramite il profilo dell’Ordine degli Architetti.
«Abbiamo voluto presentare la rivista dedicata alla Val di Non in loco – spiegano gli organizzatori – per rendere testimonianza di un presente concreto d'attività architettonica ad amplio spettro in valle ed avvicinare i colleghi locali alle attività dell'ordine che tendenzialmente è sempre stato Trento centrico.
«Castel Belasi è stato scelto per esplorare uno spazio storico recentemente restaurato ed aperto al pubblico e come testimonianza che la buona architettura può cambiare la storia di un luogo.»

Castel Belasi è legato alla famiglia Khuen e riccamente decorato con affreschi del Cinquecento che richiamano il modello decorativo del refettorio del castello del Buonconsiglio di Trento.
Sottoposto a recente restauro ha ritrovato importanti decorazioni intorno alle porte dei saloni ed è stata svelata una facciata affrescata di notevole fattura.
In questa sede si trova attualmente un'importante mostra di arte contemporanea visitabile fino al 30 ottobre: una selezione di lavori per lo più inediti di Long, Fulton e Griffin appartenenti alla Panza Collection, fulcro dell’esposizione A Line Made by Walking.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande