Home | Arte e Cultura | Emesso un francobollo dedicato al secolo di vita della FILA

Emesso un francobollo dedicato al secolo di vita della FILA

La vignetta raffigura, su un fondino blu, due scolari, un ragazzo e una ragazza, con una scatola di pastelli a colori e una matita

image

>
Poste Italiane comunica che il 21 maggio 2020 è stato emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica «le Eccellenze del sistema produttivo ed economico» dedicato alla Fabbrica Italiana Lapis e Affini - F.I.L.A., nel centenario della fondazione, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10 euro.
 
Tiratura: cinquecentomila esemplari.
Foglio da quarantacinque esemplari
Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.

Bozzetto a cura di a cura della Fabbrica Italiana Lapis ed Affini – F.I.L.A., e ottimizzato dal Centro Filatelico della Direzione Operativa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.
La vignetta raffigura, su un fondino blu, due scolari, un ragazzo e una ragazza, con una scatola di pastelli a colori e una matita. In alto, è riprodotto il logo del centenario della Fabbrica Italiana Lapis ed Affini – F.I.L.A.
 
Completano il francobollo la data «1920 • 2020» tratta dal logo, la scritta «ITALIA» e l’indicazione tariffaria «B».
L’annullo primo giorno di emissione è stato disponibile presso lo sportello filatelico dell’ufficio Postale di Pero (MI).
Il francobollo e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli «Spazio Filatelia» di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.
 
Per l’occasione è stato realizzato anche una cartella filatelica in formato A4 a tre ante, contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata e una busta primo giorno di emissione, al costo di 15 euro.

Cento anni fa veniva inaugurato il Canale di Panama, Ginevra teneva a battesimo la prima assemblea della Società delle Nazioni, Milano ospitava la prima edizione della Fiera Campionaria.
La seconda decade del XX secolo iniziava con la nascita di personaggi che avrebbero segnato profondamente il nostro Paese: Enzo Biagi, Federico Fellini e Alberto Sordi, per citarne alcuni. Nascevano le Avanguardie, la politica era in fermento e gli italiani, appena usciti dalla Prima Guerra Mondiale, cercavano di ricominciare. In questo contesto, il 23 giugno 1920 viene costituita a Firenze – culla dell’eccellenza creativa italiana – su iniziativa di un gruppo di imprenditori (primo presidente il Conte Giuseppe della Gherardesca), la Fabbrica Italiana Lapis ed Affini con l’ambizione di fabbricare e commerciare lapis, oggetti e articoli di cancelleria e di durare per 50 anni. Le previsioni sono state ampiamente superate.
 
Il 2020, infatti, segna l’anno del Centenario di F.I.L.A. I fondatori non potevano probabilmente immaginare che la Società nella quale avevano investito un milione di lire sarebbe diventata l’azienda simbolo della creatività e che i suoi strumenti sarebbero diventati i compagni fidati nelle mani di milioni di creativi dai 2 anni in su.
Mani che scrivono, disegnano, colorano, modellano e dipingono, ieri in Italia oggi anche in tutto il mondo.
Guidata con entusiasmo e dedizione dalla famiglia Candela dal 1956, F.I.L.A., pur rimanendo orgogliosamente italiana, ha assunto una dimensione globale.
Dal 2015 quotata alla Borsa di Milano, è presente in 150 Paesi, conta 22 stabilimenti e 25 marchi tra i quali delle vere e proprie icone come Giotto, Tratto, Das, Didò, Pongo, Lyra, Maimeri, Daler-Rowney, Princeton, Strathmore e le carte Canson e Arches.
 
Una visione internazionale votata all’eccellenza e al business globale, ma che rimane profondamente radicata nella dimensione reale e fattiva delle persone che scelgono gli strumenti per la loro qualità, per il valore e per la sicurezza.
Strumenti che diventano nutrimento del processo creativo nei diversi momenti della vita di ciascuno; segni indelebili di un racconto collettivo in divenire scritto da milioni di mani in case, scuole, uffici e atelier.
Un processo che va continuamente alimentato. Per questo F.I.L.A. si muove con slancio per innovare e offrire le migliori soluzioni per sostenere il talento e la creatività, con un’attenzione particolare per le nuove generazioni.
 
Ora, l’emissione del francobollo celebrativo per il Centenario è certamente motivo di grande soddisfazione e orgoglio.
Questi primi cento anni sono un traguardo importante che premia il lavoro e la passione di tutte le persone che ogni giorno hanno reso possibile il sogno creativo di bambini, ragazzi e adulti.
Una ricorrenza che appartiene a tutti e da condividere insieme.
In un’epoca in cui tutto cambia rapidamente, sono ancora la creatività e le emozioni a unire le persone e a colorare il mondo.
Il futuro ha i nostri colori. Da 100 anni.
Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni