Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Teatro San Marco, giorno di S.Stefano: «Nella vecchia fattoria»

Teatro San Marco, giorno di S.Stefano: «Nella vecchia fattoria»

Il 26 dicembre la rassegna di spettacoli per tutta la famiglia mette in scena lo spettacolo best seller della compagnia Il «teatro delle quisquilie»

image

>
Appuntamento speciale domenica 26 dicembre – giorno di Santo Stefano – con «La famiglia va a teatro», la rassegna di spettacoli per tutta la famiglia organizzata dal Teatro San Marco di Trento.
Sul palco di via San Bernardino, arriva «Nella vecchia fattoria», spettacolo best seller della compagnia Il teatro delle quisquilie.
Repliche alle 15.30 e 17.30. Biglietti in vendita su www.teatrosanmarco.it, oppure al botteghino del teatro.

Che fare coi più piccoli durante le Feste? È una domanda che si pongono molti genitori: non è semplice trovare il modo per intrattenerli, possibilmente in modo intelligente, durante le lunghe giornate che vanno da Natale all’Epifania.
Per domenica 26 dicembre, festa di Santo Stefano, la soluzione arriva dal Teatro San Marco di Trento.
Quel giorno, infatti, la compagnia Il teatro delle quisquilie torna sul palco di via San Bernardino con uno dei suoi spettacoli più celebri, Nella vecchia fattoria.
 

 
Lo spettacolo, scritto e diretto da Massimo Lazzeri e interpretato da Lazzeri con Adele Pardi e Andrea Coppi, arriva al San Marco forte di oltre 100 repliche, in Trentino e fuori provincia. Amatissimo da piccoli e grandi, «Nella vecchia fattoria» è apprezzato per la capacità di stimolare il pubblico dei giovanissimi in modi diversi: le canzoni sono cantate rigorosamente dal vivo (e in parte suonate dal vivo con chitarra, violoncello e kazoo), la scenografia è semplice ed efficace, gli animali sono pupazzi colorati animati dagli attori.
 
La storia è quella resa celebre in Italia dalla canzone del Quartetto Cetra (1949), rivisitata e attualizzata nella scrittura di Lazzeri: nella vecchia fattoria de Il teatro delle quisquilie, non manca davvero nessuno.
Ci sono le galline, la capra, l’asino, il gatto, il maiale e… Maria!
Eh sì, perché nel fienile dello zio Tobia atterrerà (nel vero senso della parola) una ragazza pasticciona e curiosa, che non sa nulla della campagna, ma che possiede una voce meravigliosa.
 

 
Lo spettacolo è in programma alle 15.30 e 17.30. È possibile acquistare i biglietti su www.teatrosanmarco.it, oppure il giorno stesso al botteghino del teatro.
Con Adele Pardi, Andrea Coppi e Massimo Lazzeri. Pupazzi di Nadezhda Simeonova. Costumi di Rozeta Burchina.
Scenografie e luci di Andrea Coppi. Canzoni e arrangiamenti di Adele Pardi e Massimo Lazzeri. Drammaturgia e regia di Massimo Lazzeri.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande