Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Sabato 26 febbraio 2022 ore 20.45 al Teatro di Meano

Sabato 26 febbraio 2022 ore 20.45 al Teatro di Meano

«Le signore delle cime», storie di alpiniste e delle loro imprese

image

>
Straordinario appuntamento al Teatro di Meano, dedicato alle donne e all'avventura: sabato 26 febbraio alle 20.45 andrà in scena «Le signore delle cime: storie di alpiniste e delle loro imprese», di e con Manuela Fischietti e con Federica Chiusole.
La produzione a cura di Rifiuti Speciali è un reading teatrale ispirato al libro di Chiara Todesco «Le Signore delle cime» e immerso nelle suggestioni sonore eseguite dal vivo dal Coro di S. Ilario, con un repertorio dedicato alla tradizione musicale di montagna.
Alla rappresentazione saranno presenti in sala, per un saluto, Serena Fait, tra le prime guide alpine donne in Italia, ed Elena Guella, vicepresidente del Consiglio Centrale della SAT - Società Alpinisti Tridentini.
 
«Avete avuto il grande merito di andare sul Monte Bianco, ma bisogna convenire che il Monte Bianco ne avrà molto meno ora che anche le signore possono scalarlo».
Furono queste le parole di una guida alpina quando Alessandra Boarelli raggiunse la vetta del Monviso il 16 agosto del 1864.
 
«Le signore delle cime: storie di alpiniste e delle loro imprese» è un racconto che vuole rendere omaggio alla storia di sei donne protagoniste di grandi avventure e «aprire una via» alla diffusione del contributo che tutte loro hanno dato all’alpinismo nazionale e mondiale.
La rappresentazione racconta la storia di donne che hanno sfidato non solo la montagna ma una cultura della montagna che le vedeva relegate a ruoli secondari, guadagnando nel tempo posizioni di rilievo, conquistando cime e attaccando pareti: Henriette d’Angeville, Gertrude Bell, Mary Varale, Nini Pietrasanta, Renata Rossi e Serena Fait.
 
Sei donne che scelte in rappresentanza di un numero ben più vasto di alpiniste che dalla fine dell’Ottocento ad oggi hanno contribuito ad affermare la presenza femminile in uno sport a lungo considerato degli uomini e per gli uomini.
A fare da sottofondo al racconto di queste imprese incredibili, le musiche scelte ed eseguite dal vivo dalle splendide voci del Coro di S. Ilario.
 
Un ringraziamento speciale per la realizzazione dello spettacolo va al contributo di Tina Stolcis, presidente dell'Associazione Accompagnatori Media Montagna Trentino, all'alpinista e scrittrice Silvia Metzeltin Buscaini per la collaborazione e a Renata Rossi e Serena Fait, tra le prime guide alpine donne in Italia, per le parole preziose.
Rappresentazione realizzata con il contributo di Fondazione Caritro e Assessorato alle pari opportunità della Provincia Autonoma di Trento e il sostegno di Community Donne di Montagna.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande