Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Anastasio a Trento il 23 aprile con il suo «Mielemedicina Tour»

Anastasio a Trento il 23 aprile con il suo «Mielemedicina Tour»

Dopo due anni, il rapper è finalmente pronto per tornare sul palco e presentare il suo nuovo lavoro – Sabato 23, ore 21, Teatro SanbàPolis di Trento

image

>
Appuntamento da non mancare per gli appassionati di musica. Dopo l’uscita del suo ultimo album «Mielemedicina», Anastasio è finalmente pronto per tornare sul palco.
Il Mielemedicina Tour 2022 ha preso il via lo scorso 6 aprile da Bologna e farà tappa anche al Teatro SanbàPolis di Trento domani, sabato 23 aprile, alle ore 21. Anastasio porterà anche a Trento i brani del nuovo album oltre al resto del suo repertorio.
Il nuovo album di Anastasio arriva dopo due anni di silenzio dal precedente album di debutto «Atto Zero» e contiene 9 brani inediti tra cui il primo estratto «Assurdo» e il nuovo singolo «E invece».
Anastasio (che firma tutti i brani del disco) non ha mai amato parlare di sé, ma ha sempre preferito mettere in musica ciò che pensa e tirarlo fuori attraverso la sua scrittura originale, fatta di immagini e incastri, che rappresenta un unicum della scena italiana tra rap e pop.
Biglietti acquistabili presso la biglietteria del Teatro Auditorium (lun-sab, 10-13, 15-19) e online sul sito www.centrosantachiara.it.
 

 
 Anastasio  
Marco Anastasio, Classe 1997 di Meta (nella penisola sorrentina), si appassiona al rap alle scuole superiori e comincia a pubblicare i suoi primi brani su YouTube.
Nel 2018 partecipa alle selezioni di X Factor, entrando a far parte della squadra di Mara Maionchi, dove si fa notare per la sua capacità di rielaborazione in versi di alcuni grandi classici della canzone italiana e internazionale; alla fine della competizione conquisterà il gradino più alto del podio, diventando il primo rapper in tredici edizioni italiane del talent show a essere incoronato vincitore.
 
Nel febbraio 2019 presenta sul palco del Festival di Sanremo, fuori gara, il nuovo singolo Correre, anticipato da un toccante monologo di Claudio Bisio. Sul palco del 1mo maggio durante l’esibizione del suo brano Rosso Malpelo (tratto dal suo EP del 2015 «Disciplina Sperimentale») pronuncia un discorso sui diritti delle maestranze che nell'ombra rendono possibile gli spettacoli (discorso che un anno più tardi suonerà come premonitore a causa delle difficoltà causate al comparto live dalla pandemia).

Dopo un lungo tour partito a marzo e proseguito poi in estate, ad ottobre si esibisce su Raiuno in occasione della trasmissione «Una storia da cantare», dedicata a Fabrizio De André, producendosi in un'acclamata reinterpretazione de «La Guerra di Piero» vista dal punto di vista di un giovane soldato austriaco, impegnato sul fronte opposto del protagonista del brano originale. A novembre 2019 pubblica Il fattaccio del Vicolo del Moro, liberamente ispirato al celebre monologo del 1911 del poeta romano Amerigo Giuliani (l'originale si intitola «Er fattaccio») in cui un assassino confessa il suo delitto, portato al successo nella versione di Gigi Proietti.

Il 10 gennaio pubblica Atto Zero, intro e title-track del suo primo album ufficiale.
Nel 2020 partecipa alla 70° edizione del Festival di Sanremo con il brano «Rosso di Rabbia», di cui è autore del testo, con la musica a firma di Marco Azara, Luciano Serventi e Stefano Tartaglini e la produzione a cura di Danny the Cool & Stabber.
Il brano è concepito come un capitolo della storia di un personaggio che Anastasio sta rincorrendo da anni: il Sabotatore.

Il 7 febbraio 2020 esce il suo primo album ufficiale, «Atto Zero», la cui produzione artistica è curata da due pesi massimi della musica rap come Slait e Stabber, oltre che da Alessandro Treglia.
Il progetto contiene tutte le diverse anime e sfaccettature dell'artista, che rappresenta un unicum della scena italiana: l'energia del rap puro e semplice, la freschezza dei suoi ventidue anni e l'incisività della sua vena poetica con exploit nel cantautorato.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande