Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Vasco Live: l'incontro in Provincia con i Comuni interessati

Vasco Live: l'incontro in Provincia con i Comuni interessati

Presenti l'assessore Fugatti e il sindaco di Trento Ianeselli, il Commissario del governo Bernabei e il questore vicario Di Ruscio

image

>
Proseguono le tappe di avvicinamento al grande evento del 20 maggio: oggi il presidente Maurizio Fugatti, affiancato dai dirigenti generali Raffaele De Col per il Dipartimento Protezione civile e Roberto Andreatta per il Dipartimento Territorio e Trasporti, nonché dal direttore generale Paolo Nicoletti, insieme al sindaco di Trento Franco Ianeselli con il comandante della Polizia Locale Luca Sattin, ha incontrato i sindaci e i commissari delle Comunità di Valle più direttamente coinvolti, per fare il punto sul tema della mobilità.
Accanto al presidente Fugatti vi erano il commissario del governo Gianfranco Bernabei e il questore vicario Luigi Di Ruscio, nonché il direttore di A22 Carlo Costa e i commissari capi della Polizia Locale Pierangelo Vescovi e Mauro Eccel.
 
«D'intesa con il sindaco Ianeselli abbiamo voluto allargare questo incontro alle amministrazioni comunali interessate per spiegarvi come abbiamo lavorato in queste settimane e come le aree di vostra pertinenza saranno toccate del tema della mobilità», – sono state le parole del presidente Fugatti che ha messo in luce il forte impegno di tutti alla buona riuscita dell'evento.
Impegno ribadito anche dal sindaco Ianeselli: «Il compito di ciascuno di noi, rappresentanti delle istituzioni, è quello di dare il massimo contributo affinché l'evento riesce al meglio».
Sulla stessa linea il commissario Bernabei: «Va dato atto al grande lavoro che stiamo svolgendo e che ci lascia sperare in un risultato soddisfacente. – Poi si è riferito alle polemiche di questi giorni. – Non è tecnicamente possibile pensare ad un parere della Commissione prima della conclusione lavori: le commissioni pubbliche spettacoli infatti spesso concludono il proprio lavoro la mattina stessa dell'evento perché è necessario che verifichino la corrispondenza tra il progetto depositato e la realizzazione effettuata, questa è la norma, al netto delle polemiche che si leggono sui giornali.»
 
Agli amministratori è stato presentato il piano della mobilità: se Vescovi ha illustrato come le prime modifiche saranno attuate a partire da mercoledì, mentre la tangenziale sarà chiusa in entrambe le direzioni tra l'uscita 2 (rotatoria Marinai d'Italia) e l'uscita 3 (Ravina) nella giornata del 19 maggio tra le 14 e le 19 e tra le 21 e mezzanotte, poi riaperta fino alle 8.30 di venerdì e chiusa successivamente fino alla fine dell'evento dall'uscita 1 (ponte di Mattarello) fino all'uscita 3, Andreatta ha messo in luce il servizio ferroviario, che è stato potenziato sia con treni regionali speciali sia con presidi delle forze dell'ordine.
Nel dettaglio già a partire dal 7 maggio saranno visibili sul portale di Trenitalia le corse ulteriori: anche se non sarà possibile prenotarle, perché si tratta di treni regionali, accessi e clic consentiranno di calibrare le utenze desiderate. Stessa cosa per il sistema di prenotazione dei parcheggi, da poco online, il cui trend di prenotazione permetterà di distribuire al meglio i servizi navetta che collegheranno il luogo del concerto con i parcheggi di attestamento previsti nella zona dell'Interporto, a Pergine Valsugana e Riva del Garda.
Garantiti poi tutti i trasporti scolastici, sia speciali che di linea urbana ed extraurbana, ad esclusione dello stop al trasporto urbano per l'abitato di Mattarello nel pomeriggio di venerdì.
 
Il direttore di A22 Costa ha quindi illustrato la mobilità per l'autostrada, con la presenza in ogni cabina di casello di persone fisiche, senza automazione, con il rafforzamento del personale sulle aree di servizio e sugli snodi da presidiare, come quello di Affi, evidenziando come Autobrennero sarà pronta anche a riattivare, in caso di carico eccessivo a Trento Sud, il casello di Trento centro.
Infine De Col ha rivolto un ringraziamento ai volontari Vigili del Fuoco, che presidieranno anche alcuni punti critici del fiume Adige, e ha ricordato la particolare attenzione che viene riservata alle persone diversamente abili, circa 200 quelle previste, per le quali, su indicazione del presidente Fugatti e del sindaco Ianeselli, è stato sia allestito un parcheggio a Matterello sia due piattaforme dedicate nell'area del concerto.

Si ricorda che tutte le informazioni sono sul sito dedicato al grande appuntamento a questo link.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande