Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Va in scena questa sera al Teatro di Ronchi di Ala

Va in scena questa sera al Teatro di Ronchi di Ala

«Il sogno di Isidoro» – Scritto e diretto da Maurizio Panizza

image

>
Al Teatro di Ronchi di Ala, questa sera, va in scena con più di 100 foto d’epoca, il tragico naufragio del «Principessa Mafalda» con la narrazione di Cecilia Ruele e Andrea Franzoi, i canti popolari di Paola Battistata e le musiche all’arpa di Chiara Brun.
 
A circa 150 chilometri dalla costa brasiliana, il 25 ottobre del 1927 colò a picco il transatlantico Principessa Mafalda, quello che agli inizi del secolo era stato il più lussuoso ed elegante piroscafo della Marina italiana.
A distanza di vent’anni, però, la nave era ormai ridotta a carretta del male: troppe erano state le traversate e molto scarsa la sua manutenzione.
Insomma, una macchina da far soldi sulle spalle degli emigranti, una nave che non avrebbe più dovuto prendere il mare se non fosse stato per l’ingordigia della proprietà che non voleva assolutamente rinunciare ai lauti guadagni che il Mafalda portava nelle casse della Compagnia a ogni viaggio.
 
Erano quelli, infatti, gli anni della grande emigrazione da un’Italia in miseria che stentava a sfamare i propri figli.
Con poche eccezioni, la catena di traffici criminali sulla vita umana prevedeva anche l’ammassamento in navi dalla dubbia tenuta con il tacito consenso del Governo che vedeva nell’emigrazione l’unica soluzione ad un grave problema sociale di povertà diffusa.
L’affondamento del Principessa Mafalda portò con sé la vita di 314 passeggeri a detta del governo Mussolini, ben più di 600 secondo i giornali brasiliani e argentini dell’epoca.
 
La verità non si saprà mai e il ricordo del più grave naufragio italiano verrà messo a tacere dalle autorità fasciste contrarie a scalfire con quell’incidente l’immagine di un’Italia in ascesa, potente e infallibile.
A bordo del transatlantico, fra i 1200 e più passeggeri, c’era anche il trentino Isidoro Adami.
Quella raccontata questa sera a Ronchi di Ala dalla Compagnia di Maurizio Panizza, sarà dunque una storia nella storia: la tragica vicenda del naufragio del Mafalda e quella altrettanto drammatica del giovane Isidoro alla ricerca di un sogno.

Entrata libera.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande