Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Sonata Islands: «Ai Confini e Oltre» il 5 ottobre

Sonata Islands: «Ai Confini e Oltre» il 5 ottobre

«Bilico» è il duo di giovani musicisti di talento, con alle loro spalle già notevoli successi

image

Jacopo Fagioli tromba/ Nico Tangherlini pianoforte.
 
Secondo concerto della rassegna «Ai Confini ed Oltre», che si può tenere grazie al contributo della Fondazione Caritro e dell'Assessorato alla Cultura della PAT.
Bilico è il duo di giovani musicisti under 35 di talento, con alle loro spalle già notevoli successi, come la pubblicazione del loro omonimo cd per la prestigiosa etichetta norvegese AMP.
Composto dal trombettista Jacopo Fagioli e il pianista Nico Tangherlini, il duo suona musica originale molto espressiva che può essere descritta come moderno jazz cameristico.
Il forte carattere espressivo si nutre della sensibilità dei due artisti e dalla loro continua ricerca di equilibrio tra suono e ascolto.
 
Il duo ha iniziato la propria attività nel marzo 2019 ed ha ottenuto il primo riconoscimento nel medesimo anno con la vittoria del Premio Marco Tamburini a Rovigo.
Si è esibito in Club e Festival Jazz nazionali come L'Aquila Jazz, Mammut Jazz Festival, JAZZMI, Ferrara Jazz Club.
Il titolo dell’album si ispira al concetto di «essere in Bilico», trovarsi cioè in uno stato di equilibrio instabile.
Ascoltando l’album ci si accorgere che il tema della precarietà di equilibrio è affrontato come progressione di sensazioni.
 
Nello svolgersi dell’album il concetto di precarietà è interpretato come senso di sospensione e accompagnato dalla ricerca costante di un equilibrio provvisorio.
Tale equilibrio precario permette all’ascoltatore all’unisono con gli stessi musicisti di fare esperienza del potenziale creativo che scaturisce da un’azione continuamente in divenire.
Il filo conduttore di questo lavoro è il sincero desiderio di ricerca e di scoperta che non vuole ripetere strade già conosciute e sicure, ma abbandonarsi al sentire dei musicisti e all’incontro delle loro sensibilità.
La forte espressività della musica è l’elemento che maggiormente rappresenta il progetto.
Ciò lo si nota ascoltando ciascun brano, sia che si presti attenzione alle parti composte sia che ci si immerga nei molti momenti di improvvisazione.
 
Jacopo Fagioli è un trombettista jazz originario di Poggio a Caiano (Toscana, IT).
Ha studiato jazz e ha maturato un profondo interesse per le musiche improvvisate.
Attualmente iscritto al biennio di tromba classica, è attivo in diversi progetti originali di artisti jazz della scena nazionale come Federico Nuti - InFormal Setting, Francesca Gaza - Lilac For People, Sara Battaglini - Vernal Love.
Suona anche il trombone e collabora spesso con orchestre jazz in Toscana, Umbria ed Emilia Romagna.
La rivista Musica Jazz lo ha individuato come 3° Nuovo Talento Italiano nella classifica TOPJAZZ 2022.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande