Home | Arte e Cultura | Musei | Trento: #3_ Nuove visioni di vecchi sguardi

Trento: #3_ Nuove visioni di vecchi sguardi

Il Funambolo, col Museo Storico del Trentino, propone un seminario sull’utilizzo e la rielaborazione creativa dei film di famiglia, dell’archivio della Fondazione

image

l Funambolo, in collaborazione con la Fondazione Museo Storico del Trentino, propone, nell’ambito del progetto SguardoZERO2020, un seminario in cui si riflette sull’utilizzo e la rielaborazione creativa dei film di famiglia, parte dell’archivio della Fondazione.
A seguire il seminario propedeutico, ai partecipanti sarà consegnato circa un’ora di materiale che, con il supporto degli esperti, i partecipanti potranno rielaborare nelle settimane successive per costruire il proprio film di montaggio.
 
Programma
Sabato 4 luglio, dalle 14.30 alle 18.30, presso le Gallerie di Piedicastello, si effettuerà un seminario con la partecipazione di Alberto Brodesco (esperto in multimedia e in cinema d‘archivio) e con Lorenzo Pevarello e Michele Toss, che per la FMST si occupano dell’archivio di film amatoriali.
Il seminario verterà sia su temi più teorici legati al cinema d’archivio, sia sul progetto portato avanti dalla FMST e sulle differenze fra i possibili utilizzi del materiale, dallo studio della storia alla rielaborazione creativa.
Durante il mese di luglio i singoli partecipanti, supportati dallo stesso Alberto Brodesco e da Guido Laino, lavoreranno individualmente sul materiale fornito dall’archivio, per l’elaborazione del proprio film di montaggio.
La partecipazione è aperta a tutti, ma gli under 30, ovvero i nati dal 1990 in avanti, avranno però la priorità fino all’esaurimento dei posti (in quel caso sarà possibile comunque assistere al seminario in qualità di uditori).
Per informazioni e iscrizioni scrivere a progetti@ilfunambolo.it o visitare la pagina Facebook https://www.facebook.com/il.funambolo.trento/.
 
Che cos’è SguardoZERO2020?
Si tratta di un percorso articolato di formazione all’audiovisivo, mirato a suggerire più che a formare, a dare stimoli più che a indirizzare.
L’obiettivo principale è lavorare intorno all’autoproduzione audiovisiva, libera, iper-indipendente, senza vincoli economici e regole prestabilite.
Sono previsti seminari con professionisti, spazi di incontro e di discussione fra autori, progetti speciali, incontri con autori affermati.
A partire da settembre le attività di SguardoZERO si concentreranno sulla realizzazione di opere entro i 5’ che saranno in concorso durante il Festival CinemaZERO2020, dal 26 al 29 novembre.
È possibile partecipare a tutte le tappe a cui si desidera e, naturalmente, anche al percorso nella sua interezza.
L’iniziativa è realizzata nell’ambito del Piano Giovani di Zona di Trento Arcimaga 2020.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni