Home | Arte e Cultura | Musei | Al Museo della Guerra la top collezione di Kappenabzeichen

Al Museo della Guerra la top collezione di Kappenabzeichen

Aumentano donazioni, si aprono i cunicoli del Castello e soci in assemblea

Quella che è già considerata la collezione di Kappenabzeichen pubblicata più corposa in Europa – con pezzi assolutamente unici in oro, arricchiti da pietre preziose o già di proprietà persino dei discendenti della famiglia degli Asburgo, ramo della Toscana – si è ulteriormente arricchita nelle ultime settimane grazie a significative donazioni ricevute dal Museo della Guerra di Rovereto.
I Kappenabzeichen sono i distintivi militari dell’esercito Austro ungarico e attualmente il numero in possesso del Museo supera i duemila pezzi.

 DONAZIONI 
Numericamente e storicamente pregevole è la Collezione appartenuta al sottotenente medico Luigi Casotti di Torino e donata di recente al Museo dalla figlia Chiara. Consta di ben 358 pezzi.
Una ulteriore collezione di 28 Kappenabzeichen, tutti di fine fattura, è entrata a far parte del patrimonio museale grazie al sostegno di realtà private e di singoli.
Tra questi – ha spiegato il presidente Alberto Miorandi nella conferenza stampa di stamani – vi sono la Cantina Sociale d’Isera, l’Unione Nazionale Cavalieri d’Italia, sezione di Rovereto, Wegher srl, che il presidente ha voluto ringraziare per la sensibilità dimostrata nei confronti dell’istituzione, e due soci del Museo che preferiscono rimanere anonimi.
Segnalata poi la recente donazione di un medagliere sovietico della seconda guerra mondiale, pressoché completo, contenente medaglie commemorative della liberazione delle principali città della URSS occidentale dall’occupazione nazista, dono del dott. Alberto Lembo, mecenate che ha già donato al Museo oltre un migliaio di Kappenabzeichen.
 
 BUSTO TULLIO BARONI 
Negli ultimi mesi il Museo di Rovereto è stato al centro di 55 donazioni tra beni, volumi, oggetti o carte d’archivio.
Pregevole, sia sul piano artistico sia sul piano storico, è il busto in gesso di Tullio Baroni, realizzato da Livio Fausto Sossass e donato da Emanuele Togni.
Baroni nato a Santa Croce del Bleggio 1905, vent’anni dopo diventa sottotenente alla Scuola Allievi Ufficiali di Artiglieria a Verona.
Alla fine del ’36 raggiunge la III Divisione Penne Nere autocarrata durante la Guerra civile di Spagna ed è Capomanipolo nel reparto di camicie nere.
L’11 marzo 1937 marzo viene colpito a morte a Guadalajara. Viene insignito della Medaglia d’oro al Valor militare.
La donazione arricchisce così le già consistenti testimonianze materiali della dittatura fascista in possesso del Museo.
 
 APERTURA CUNICOLI CASTELLO 
Tra i temi affrontati dal presidente Miorandi e dal Provveditore Francesco Frizzera in primo piano vi è l’attesa apertura dei Cunicoli del Castello resa possibile dagli importanti lavori cui il maniero è stato sottoposto negli ultimi anni.
Proprio in questi giorni si sta chiudendo il V lotto dei lavori di restauro, consentendo così di valorizzare sia l’allestimento museale sia la fantastica struttura architettonica del castello.
Per questo a partire dal 27 luglio verranno aperti al pubblico i cunicoli che conducono ai livelli inferiori del torrione Marino, dello Sperone d’Alviano e del terrapieno.
Diventano così fruibili e anche preziosi indicatori della storia architettonica-militare del Castello degli ulteriori spazi indipendenti rispetto ai tradizionali museali.
Per questo verrà creato un percorso di visita ad hoc, riguardante la rocca e la sua evoluzione tipologica, che potrà diventare susseguente o alternativo alla visita alle collezioni del Museo della Guerra.
Insomma uno spaccato importante della storia di Rovereto a partire dal ‘400.
 
 MOSTRA GALLI 
Da pochi giorni è stata inaugurata nel Torrione Malipiero la mostra fotografica Taccuino grigioverde, che ripercorre l’esperienza di guerra dell’artista e grafico Sirio Galli in Albania e Macedonia tra 1939 e 1943.
La mostra rimarrà aperta fino a novembre. Fa parte di un ciclo di iniziative dedicate alla Seconda guerra mondiale, a settant’anni dal suo scoppio, che privilegia l’utilizzo di fondi fotografici conservati nell’archivio del Museo.
Illustratore, designer e pubblicitario, Galli offre uno spaccato curioso dei territori d'Oltreadriatico e dell'esperienza militare.
Un importante nucleo di suoi disegni e progetti grafici è oggi conservato e valorizzato dal Triennale Design Museum di Milano.
 
 MOSTRA ARMATE IN MINIATURA 
E poi sino a fine ottobre i locali dell’ex Colonia Pavese a Nago Torbole ospitano una mostra dal titolo Armate in miniatura, che raccoglie cimeli conservati nelle collezioni del museo e prestiti di modellisti e collezionisti privati, fornendo uno spaccato tipologico di largo respiro sul modellismo militare e la sua evoluzione.
Ma vi sono anche opportunità per attività ludiche rivolte ai bambini.
La mostra rimarrà aperta fino al 30 ottobre.
 
 ASSEMBLEA SOCI PER STATUTO 
Ultimo tema affrontato dal presidente Miorandi è l’imminente assemblea straordinaria dei soci del Museo chiamati giovedì 18 luglio a modificare lo Statuto per adeguarlo alle nuove norme in vigore del Codice del Terzo settore (D. Lgs. 117/2017).
Questo impone di adeguare gli statuti degli enti no profit (Onlus) alle nuove disposizioni di legge se si intende fruire delle agevolazioni fiscali riservate a questi ultimi.
Le modifiche allo Statuto riguardano più articoli e si configurano come mero adeguamento al dettato della legge.
Il Consiglio, in accordo col notaio che sarà presente in assemblea, ha scelto di attuare per ora solo le modifiche indispensabili imposte dalla legge, rinviando ad altra assemblea nel prossimo autunno-inverno eventuali ulteriori adeguamenti allo Statuto attualmente in vigore – ha spiegato Miorandi. – Ciononostante, la modifica dello Statuto è un momento fondamentale della vita museale e quindi auspichiamo una massiccia partecipazione ai lavori assembleari, dato che le modifiche proposte, per quanto imposte dalla legge, trasformano in maniera sostanziale alcuni aspetti relativi all’operatività della nostra associazione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni