Home | Arte e Cultura | Teatro | 40esima edizione del Festival Oriente Occidente

40esima edizione del Festival Oriente Occidente

Una mostra e un appuntamento in Val di Fiemme anticipano il via ufficiale dell'edizione 2020, che porta il meglio della danza mondiale a Rovereto e Trento

image

Foto Fulvio Fiorini.

Sta per tornare Oriente Occidente Dance Festival, che quest’anno raggiunge il traguardo della quarantesima edizione.
Due gli eventi di avvicinamento all’opening, in programma al Teatro Zandonai alle 20.30 di giovedì 3 settembre con il debutto in prima mondiale di Centaur, firmato dal coreografo Pontus Lidberg per il Danish Dance Theatre.
 
Sarà una mostra fotografica in due capitoli - insieme all’omaggio al grande Merce Cunningham in programma in chiusura di Festival tra il 10 e il 12 settembre - a celebrare il quarantesimo compleanno di Oriente Occidente.
Due spazi rappresentativi della città di Rovereto e due fotografi che hanno seguito il Festival dai suoi albori immortalandone i momenti più significativi: Paolo Aldi e Fulvio Fiorini, attraverso i loro scatti, racconteranno come il Festival è nato e cresciuto e come ha saputo mantenere un forte legame con la città di Rovereto e allo stesso tempo offrire sguardi lontani, portando nuovi incontri in una città che già per sua identità ha rappresentato spesso un crocevia importante di scambio e dialogo.
 
Negli scatti di Paolo Aldi, nel capitolo dal titolo «Radici», visitabile dal 28 agosto al 12 settembre negli spazi di Palazzo Rosmini «al Frassem», si ritrova un personale esercizio di memoria del fotografo, che ripercorre in particolar modo i primi 20 anni di Oriente Occidente proprio nel suo rapporto con la città di Rovereto.
Il secondo capitolo – Ricordi – è invece affidato agli scatti di Fulvio Fiorini, che insieme a materiale di archivio e due programmi televisivi che hanno contribuito a far conosce Oriente Occidente nel panorama nazionale, costruiranno un vero e proprio cassetto dei ricordi che la comunità potrà riaprire dal 28 agosto al 4 ottobre al Museo della Città.
La mostra è realizzata da Oriente Occidente Dance Festival grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e alla collaborazione di Fondazione Museo Storico del Trentino per il capitolo Radici e di Fondazione Museo Civico per il capitolo Ricordi. L’ingresso alle mostre è libero e gratuito.
 

Foto Paolo Aldi.
 
Sabato 29 agosto invece Oriente Occidente Dance Festival approda in Val di Fiemme per un’anteprima organizzata in collaborazione con APT Val di Fiemme, il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, Danza Urbana XL - azione Network Anticorpi XL: un appuntamento che ricorda, ancora una volta, l’interesse di Oriente Occidente al tema della cura e della salvaguardia dell’ambiente in un’ottica di sostenibilità.
Nel Parco di Paneveggio Pale di San Martino andrà in scena Oltrepassare, performance itinerante firmata dal collettivo Azioni Fuori Posto guidato dai coreografi e danzatori Filippo Porro e Silvia Dezulian.
 
Oltrepassare è un’azione site specific che unisce danza, scultura e suono e si ispira alla relazione tra esseri umani e montagna. Con l’aiuto di sculture sonore progettate dall’artista Martina Dal Brollo e indossate come insoliti zaini, due corpi in movimento e in costante relazione tra loro indagano la salita, richiamando il pubblico ad accompagnarli lungo il cammino.
Una partitura di movimenti, suoni e parole che propone un’esperienza fisica, estetica ed emotiva del paesaggio che ci circonda e tenta di raccontare in modo diverso il territorio, a favore di una cultura della mobilità che comprenda percorsi spesso dimenticati.
Le repliche della giornata sono due, alle 10.30 e alle 16.30, con partenza dal parcheggio El Zirmo, nella località Castelir di Bellamonte.
La partecipazione a Oltrepassare è gratuita ma è necessario prenotarsi al sito orienteoccidente.it dove è possibile anche acquistare i biglietti per il resto degli spettacoli in programma.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande