Home | Arte e Cultura | Teatro | «La Regia», a Trento domenica 24 aprile 2022

«La Regia», a Trento domenica 24 aprile 2022

Due fratelli e l’autismo: uno spettacolo, una rivoluzione punk. Al teatro San Marco

Un sospiro di sollievo. Questo vuole essere «La Regia», uno spettacolo targato Associazione «Alla Ribalta» adatto a famiglie e ragazzi, che entra dalla porta sul retro della casa di una famiglia che vive tutti i giorni con l’autismo.
Dopo due anni di interruzioni dettate da pandemia, decreti e quarantene, dubbi amletici sull’opzione video (può essere teatro se è video?) cambi di cast e relative modifiche alla trama in itinere, lo spettacolo ha finalmente la sua forma definitiva.
 
«La Regia» apre le porte al pubblico domenica 24 Aprile 2022, l’ultimo giorno di residenza artistica a Cantiere 26 di Arco ad ore 21:00.
Lo spettacolo debutterà, poi, per il pubblico del capoluogo trentino, ad ore 20:30 presso il Teatro San Marco di Trento, mercoledì 27 aprile 2022. Inoltre, sempre il 27 Aprile 2022, l’Associazione «Alla Ribalta» ha organizzato una conferenza disegnata appositamente attorno alle tematiche dello spettacolo, l’autismo in famiglia e il teatro integrato, dal titolo «Da copione a copione».
 
Intervengono la direttrice socio sanitaria di Casa Sebastiano, Annachiara Marangoni, il direttore di Casa Sebastiano Maurizio Gianordoli e l’arteterapeuta, Stefano Borile. La conferenza si terrà sempre presso il teatro San Marco di Trento, ad ore 17:30.
Lo spettacolo replicherà poi in matinée il 28 Aprile 2022 ad ore 10:00 per le Scuole Secondarie di secondo grado, presentando anche una versione adatta ai ragazzi della conferenza ad ore 11:15, sempre al Teatro San Marco di Trento.
Ultima data di questo ritorno in scena è quella del 7 Maggio 2022 ad ore 20:45 presso il Teatro di Meano all’interno della rassegna «Residenze».
 
Quanto è importante per una madre potersi fermare un attimo? Quanto è prezioso un momento di condivisione con i propri figli per la mamma di un ragazzo autistico? Quanto può valere sentirsi, per una volta, protetto dal fratellone più grande, anziché ritrovarsi ad essere sempre messo da parte per via della propria condizione?
«Quanto pesa l’assenza di papà? Queste sono le domande che i personaggi de La Regia si pongono durante lo spettacolo, nel susseguirsi di scene che trasportano il pubblico dalla cucina di casa, al corridoio di scuola ad un mondo onirico tutto bianco, a cui solo il protagonista, Pietro, può accedere.
Non c’è però aspettativa di risposta immediata, e questo è vero sollievo!
 
«La Regia» inoltre mette in scena uno spettacolo nello spettacolo, l’amletico play within the play: Pietro sogna di dirigere il complesso testo teatrale del Woyzeck, senza forse comprenderne veramente il senso, ma intersecando comunque le battute di Bűchner con le scene vere della sua realtà.
«La madre Maria, l'educatrice Greta, ma soprattutto il fratello Theo, si ritrovano continuamente catapultati da un copione e l'altro, pur di supportare Pietro nel suo sogno.
«La scuola di Pietro, tuttavia, non offre uno spazio teatrale per ragazzi autistici come lui. Sarà solo la ribellione punk del fratello Theo che riuscirà a portare questa innovazione.»

Per questo spettacolo «Alla Ribalta» ha collaborato con Fondazione Trentina Autismo portando un laboratorio di arteterapia presso Casa Sebastiano. I ragazzi della fondazione hanno collaborato con la scenografa e arteterapeuta, Alice, e la regista, Jennifer, nella realizzazione del grande fondale che esplode di colori durante lo spettacolo.
Hanno collaborato alla realizzazione dello spettacolo anche Teatro delle Garberie, l’Associazione Teatro Moda e Cantiere 26.
Il progetto è fortemente sostenuto dalla Fondazione Caritro.
 
«La Regia» è uno spettacolo che va assaporato dall’inizio alla fine, entrando in punta di piedi nei pensieri di Pietro, il protagonista.
Non si tratta solo di uno spettacolo sul palco, ma di un progetto che vuole rendere meno oscuro l’autismo, sensibilizzando il pubblico e allo stesso tempo abbracciando da lontano quelle famiglie che vivono ogni giorno questa condizione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande