Home | Arte e Cultura | Teatro | «Le me toca tute» sabato 25 febbraio a Nago

«Le me toca tute» sabato 25 febbraio a Nago

Una commedia brillante in due atti di Loredana Cont chiude la rassegna dialettale «Bruno Cattoi»

image

>
La compagnia «La Nogara» di Cogollo con la commedia brillante in due atti di Loredana Cont «Le me toca tute» chiude sabato 25 febbraio la 25ª rassegna di teatro amatoriale dialettale «Bruno Cattoi».
Come sempre, è disponibile l'apprezzato servizio di bus navetta gratuito (per chi dispone dell'abbonamento o del biglietto in prevendita), con fermate ad Arco e a Bolognano (la prenotazione si fa al momento dell’acquisto in Cassa Rurale).
Lo spettacolo inizia alle ore 21.

L’accattivante storia di un controsenso.
Siamo sicuri che anche comportandoci correttamente siamo esenti dall’essere coinvolti in situazioni che infrangono la legge? Siamo sicuri che quello che diciamo viene interpretato nelle maniere giuste? Chi ascolta i nostri colloqui telefonici? Come finiscono certe notizie sui giornali? Lo sappiamo che con le nuove tecnologie siamo tutti spiati e catalogati e possiamo finire in grossi guai?
 
Personaggi di questa vicenda sono Franco (Massimo Lerco), Rosanna (Maria Pia Peloso), Carmen (Patrizia Suppi), il Primo Carabiniere (Sergio Reppele), il Secondo Carabiniere (Manuel Benini), David (Graziano Peloso) e Janet (Marta Tagliapietra).
Tecnico luci e suono Roberto Pirmati, assistenti di scena Raffaella Baltieri e Luciana Finetto, trucco Valeria Rossetti e Giovanna Canteri, costumi Alberto Rossetti, grafica Emanuele Colombari.
La regia è di Paolo Cracco e Mario Busti.
 
Bruno Cattoi
Attore, autore e regista generoso, Bruno Cattoi ha lasciato nel mondo del teatro locale un segno che resiste al tempo.
Attore di provata esperienza, recitò anche a fianco di nomi importanti del teatro del Novecento (ad esempio Anna Proclemer) in spettacoli di livello nazionale, ma soprattutto fu cultore e amante delle espressioni più genuine e semplici dell’amore per il teatro, che ritrovava fra gli attori dilettanti della sua Arco e delle città vicine.
Proprio per le filodrammatiche locali infatti, ha scritto copioni che ancora si ricordano con affetto e nostalgia per l’arguzia e la pungente satira, e per il grande cuore che egli ha saputo infondere ad ogni battuta.
 
Ingressi
biglietto unico: 7 euro
Servizio di prevendita Primi alla Prima delle Casse Rurali del Trentino.
Servizio cassa in teatro a partire dalle ore 20.30 del giorno dello spettacolo (limitatamente ai biglietti invenduti). I posti in abbonamento non occupati entro le ore 20.55 saranno rimessi in vendita
 
Bus-navetta 
Per chi acquista l’abbonamento o il biglietto in prevendita, è previsto un servizio bus-navetta gratuito, da prenotare al momento dell’emissione in Cassa Rurale.
Partenza: ore 20.30 dal parcheggio Alla Sarca (nuovo parcheggio di Caneve); ore 20.35 da piazza Vittoria a Bolognano. Fino all’esaurimento dei posti (54)
Organizza il Comune di Arco. Collaborazione: associazione per il Coordinamento Teatrale Trentino di Trento; biblioteca comunale di Nago-Torbole.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni