Home | Eventi | La prima conferenza provinciale per il turismo

La prima conferenza provinciale per il turismo

Al Palazzo dei Congressi di Riva del Garda il 18 novembre

Si terrà il 18 novembre a Riva del Garda la prima Conferenza provinciale per il Turismo, promossa dalla Provincia autonoma di Trento con il supporto di Trentino School of Management e di Trentino spa.

Finalità di questa prima giornata di confronto, che coinvolge a largo spettro tutti gli operatori del sistema del turismo trentino, è quella di operare un confronto interno che consenta di individuare i nodi strategici e di elaborare elementi utili ad effettuare le future scelte di politica turistica, costituendo le basi per la stesura delle Linee Guida della Politica Turistica Provinciale.

Un processo condiviso di idee e progettualità per il turismo, attraverso la costituzione di tre tavoli tecnici nei quali, in una serie coordinata di incontri fra settembre e ottobre, è stato possibile registrare le istanze, le idee, i problemi segnalati da tutti i portatori di interesse.

Tre i temi individuati per sviluppare questo percorso progressivo di affinamento delle proposte
- La governance del turismo trentino
- La qualità del prodotto e dell'esperienza turistica
- Le risorse umane nel turismo trentino

Governance del turismo trentino

Il prodotto turistico territoriale nasce da una negoziazione tra i diversi attori, privati e istituzionali, coinvolti.
Nel dettaglio la normativa provinciale precisa i ruoli di Trentino spa, delle Aziende per il Turismo e dei consorzi turistici di associazioni pro loco, affidando in particolare alle Apt la funzione di definizione del prodotto turistico d'ambito, in stretto raccordo con gli operatori privati e le amministrazioni pubbliche.

Il Tavolo di lavoro si è concentrato sul rapporto fra le aziende per il turismo, i comuni, le comunità di valle e la Provincia e ha sviluppato modelli per il coinvolgimento di attori locali nelle strategie di marketing turistico.

In particolare il Tavolo ha registrato un forte accordo riguardo la centralità delle Apt nei processi di sviluppo turistico degli ambiti, rimarcando la necessità di rafforzare il loro ruolo quali «cabine di regia» turistica del territorio e il loro raccordo con le comunità di valle, i comuni, e gli altri soggetti privati dell'ambito di riferimento.

La qualità del prodotto e dell'esperienza turistica

La revisione della normativa provinciale sulla promozione turistica pone un forte accento sul prodotto turistico.
In questi ultimi anni, infatti, ci sono state profonde modificazioni nel mercato turistico, indotte dalla globalizzazione, dall'avvento di nuove tecnologie per l'informazione e la comunicazione, dalla concentrazione dei settori dell'intermediazione e del trasporto aereo.

Per questo le destinazioni turistiche devono dotarsi di strumenti evoluti e di competenze innovative per gestire la complessità del mercato.
In altre parole non basta più fare una buona promozione, è necessario fare marketing, ovvero mettere al centro della scena il cliente per comprendere quali sono le sue aspettative, le abitudini di consumo, gli interessi, la disponibilità economica.

Un cambio di passo necessario per i territori, per garantire competitività al sistema turistico trentino.

Il Tavolo, dopo aver costruito la «mappa» del prodotto turistico, ha avviato un confronto sulle criticità nell'ottica di migliorare la qualità del prodotto turistico trentino.

Risorse umane, formazione e sostegno al lavoro

La bassa considerazione professionale di cui ancora oggi gode il turismo lo espone al rischio di attirare giovani poco motivati e sempre pronti ad emigrare verso altri settori.
La principale conseguenza di questa situazione è una perdita di qualità dell'offerta.

Va infatti considerato che il prodotto turistico, in misura decisamente maggiore di quello di altri settori economici, è largamente dipendente dal fattore umano e in particolar modo da quei lavoratori che nella destinazione hanno un rapporto diretto col turista.

Le strategie formative devono quindi ambire ad intercettare giovani motivati, dotati di buona cultura di base, ed offrire loro percorsi di orientamento coerenti con le prospettive del mercato del lavoro turistico.

Inoltre è importante arrivare a una maggiore partecipazione del mondo dell'impresa nella programmazione dei piani di studio degli istituti secondari del turismo, per elaborare percorsi più concreti e dunque capaci di raccogliere l'interesse dei giovani maggiormente motivati.

La sintesi e la rielaborazione in chiave progettuale del lavoro compiuto dai tre tavoli in questi due mesi di lavori si terrà dunque nella giornata conclusiva, giovedì 18 novembre, presso il Palazzo dei Congressi di Riva del Garda.

Programma della Conferenza

Ore 9
Apertura lavori con l'intervento del presidente della Provincia autonoma di Trento Lorenzo Dellai

Resoconto dei tavoli tecnici
-La governance del turismo trentino
-La qualità del prodotto e dell'esperienza turistica
-Le risorse umane nel turismo trentino

A seguire
Relazione sulle nuove tendenze nel turismo alpino e interventi dei principali attori istituzionali

Ore 14.30
Ripresa dei lavori con Tavola Rotonda e sollecitazioni dei diversi attori del turismo
Dibattito e premiazioni

Ore 17.30
Conclusione dei lavori dell'assessore provinciale al turismo, promozione, agricoltura, foreste Tiziano Mellarini

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande