Home | Eventi | Progetto «Paramount» per analizzare i rischi dell’ambiente alpino

Progetto «Paramount» per analizzare i rischi dell’ambiente alpino

Oggi, 11 dicembre, si celebra la giornata internazoionamle della montagna, promossa dall'ONU

Si celebra ogggi la Giornata Internazionale della Montagna, promossa dall'ONU per proteggere e valorizzare l'ambiente d'alta quota.

Diversi i percorsi che la Provincia autonoma di Trento sta portando avanti in area alpina, fra questi uno dei più peculiari è il progetto Spazio Alpino «PARAmount», che vede la Provincia partner ufficiale, assieme alle altre regioni alpine.

Il progetto si pone lo scopo di coniugare l'ambiente alpino e le sue condizioni naturali, con la sicurezza e l'efficienza delle esigenze infrastrutturali della società moderna.

Spesso, infatti, la comunicazione nei territori montuosi è soggetta a pericoli naturali, quali frane, valanghe e smottamenti, attraverso PARAmount si intende studiare l'effetto di questi ultimi soprattutto su strade e ferrovie.

Il progetto PARAmount, partito nel settembre 2009, ha una durata di 36 mesi.
Partner capofila è il Ministero federale austriaco per agricoltura, foreste, ambiente e gestione acque, ma sono coinvolte, altre alle Province autonome di Trento e Bolzano, enti e istituzioni di Piemonte e Veneto, Austria, Francia, Svizzera e Slovenia.

PARAmount si occupa della accessibilità delle aree alpine e della sicurezza delle infrastrutture dei trasporti, in modo che possa essere garantito uno sviluppo bilanciato e sostenibile.
I cambiamenti climatici hanno aumentato la vulnerabilità nel settore delle infrastrutture dei trasporti e quindi il progetto prenderà in considerazione il miglioramento delle strategie di gestione del rischio per la protezione delle infrastrutture attraverso anche l'adattamento di strumenti e pratiche già esistenti.

Nella gestione dei rischi, infatti, spesso le autorità competenti incontrano lo stesso problema: dispongono di informazioni troppo scarse sulla rilevanza dei pericoli naturali e la probabilità del loro manifestarsi.
Per questo, a partire dall'estate 2009, in cinque regioni pilota dell'arco alpino sono stati analizzati degli ambiti di forte criticità, sono stati raccolti dati e si sono interpellati esperti.

Questi primi dati costituiscono la base del progetto, che a regime potrà fornire i criteri più opportuni per la gestione delle emergenze ambientali e per la prevenzione da eventuali rischi, anche attraverso la creazione di una rete per un dialogo del rischio con esperti dei vari settori coinvolti.

Ogni partner del progetto ha poi identificato un'area da sottoporre a test, particolarmente problematica, sulla quale effettuare una carta della pericolosità relativa dei luoghi soggetti ai fenomeni naturali tema del progetto.
La Provincia autonoma di Trento, Dipartimento protezione civile e infrastrutture con il Servizio Geologico, ha identificato nella statale del Rolle l'area test, poiché si tratta di una strada soggetta alla potenziale caduta di frane e valanghe.

In questi mesi è stato realizzato un prototipo di catasto delle opere di difesa e prevenzione presenti lungo il tracciato della strada. Oltre alla carta della pericolosità, si sta studiando l'efficacia di eventuali misure preventive come paramassi e paravalanghe.
Nel corso di seminari che si svolgeranno tra la primavera e l'estate 2011 verranno illustrati i primi risultati di PARAmount.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni