Home | Eventi | Presentata «Dolomia 2011», Festa delle Guide Alpine

Presentata «Dolomia 2011», Festa delle Guide Alpine

Si svolgerà in Primiero dal 17 al 18 settembre e accoglierà sette Gruppi alpinistici del Trentino, dell'Alto Adige e del Veneto

image

Dal 17 al 18 settembre torna in Primiero, ai piedi delle splendide Pale di San Martino, il sesto raduno dei Gruppi Alpinistici delle Dolomiti che prende il nome di «Dolomia 2011» e che vedrà incontrarsi in amicizia le Guide alpine del Primiero, della Val di Fassa, della Val Gardena, di Cortina d'Ampezzo, del Cadore e del Comelico.
L'evento - che può contare sul sostegno della Provincia, della Comunità del Primiero, dei comuni primierotti e delle Guide del Trentino e che viene organizzato dal Gruppo delle Guide Alpine «Aquile» di San Martino di Castrozza e Primiero - è stato presentato oggi.

Cristiano Trotter, presidente della Comunità di Primiero, s'è detto «orgoglioso che l'annuale raduno dei Gruppi alpinistici possa tenersi nuovamente in Primiero».
Nata nel 2006 all'ombra delle Pale, l'edizione «Dolomia 2011» ha per certi versi anticipato fin da allora alcune visioni e alcune prospettive che hanno poi portato al riconoscimento delle Dolomiti come patrimonio naturale protetto dall'UNESCO.
«Oggi siamo felici che si ritorni a casa nostra - ha concluso Trotter, - sicuri che la rete di amicizia e di collaborazione sperimentata dai Gruppi alpinistici di diverse realtà territoriali insegnerà anche a noi amministratori che è bello dialogare ed è proficuo costruire qualcosa assieme.»

Alla conferenza stampa di stamani c'erano anche Giacobbe Zortea, presidente del parco Paneveggio Pale di San Martino.
«Il Parco (al quale sento di aggiungere anche quello dell'Adamello Brenta) è molto interessato alle problematiche legate alla professione della Guida alpina e, più in generale, a tutti coloro che vivono e lavorano in montagna.
«Sono certo che Dolomia 2011 sarà un ottimo punto di partenza per realizzare una collaborazione trasversale e sovraprovinciale, utile per valorizzare degnamente e in modo equilibrato la risorsa delle Dolomiti, oggi protette dall'UNESCO.»

Luca Gadenz, avvocato e sindaco di Sagron Mis, arrampicatore e coordinatore del convegno previsto nell'ambito di Dolomia 2011, ha illustrato i momenti di confronto e di approfondimento che, avvalendosi degli apporti di tecnici ed esperti del settore, aiuteranno le Guide Alpine a meglio esercitare la propria professione.
«Per quel che riguarda gli accompagnamenti in montagna, siano essi opera di professionisti come le Guide alpine oppure di semplici cittadini come parroci, capi scout o altro, parleremo di responsabilità civile, di responsabilità penale, amministrativa e deontologica, per fornire a tutti gli elementi di certezza che viene dal diritto.
«Ma riprenderemo anche un discorso avviato ma lasciato ancora aperto nel 2006, e cioè le responsabilità di chi esercita lo sci fuoripista, con l'auspicio che questa disciplina sia svolta in futuro sempre nell'ambito della piena sicurezza per sé e per gli altri.»

In conclusione Narci Simion (nelle foto), capogruppo delle Aquile di San Martino di Castrozza e Primiero, che ha partecipato alla conferenza stampa assieme a due colleghi, tutti vestiti con abiti d'epoca, si è augurato che «Dolomia 2011" serva alle Guide alpine per allargare conoscenze e amicizie e per rendere più moderna la nostra professione, che cambia con il cambiare del tipo di clienti che frequentano la montagna.
«E noi vogliamo essere pronti a soddisfare le sempre nuove esigenze di un turismo che deve comunque continuare ad essere sostenibile ed equilibrato. È la bellezza unica delle Dolomiti a chiedercelo!»

Sono circa 200 gli alpinisti che per consuetudine si radunano nella località scelta a rotazione di anno in anno.
Oltre al tradizionale momento di incontro tra i gruppi alpinistici delle Dolomiti (Aquile di San Martino e Primiero, Catores dalla Val Gardena, Ciamorces dalla Val di Fassa, Scoiattoli di Cortina, Rondi di Val Comelico e Ragni di Pieve di Cadore), non mancheranno le iniziative di studio e approfondimento, oltre che di confronto, sui temi di stretta attualità della montagna.

Nell'ambito del raduno Dolomia 2011 - con il patrocinio della Fondazione Dolomiti Patrimonio Unesc, - si terrà un convegno, con lo scopo di fornire agli operatori del settore un interessante excursus sulle problematiche attinenti al complesso sistema delle responsabilità di chi accompagna in montagna.
Nel 2006 si era affrontato il tema dello sci fuori pista con le relative problematiche e regolamentazioni, quest'anno al centro dell'attenzione ci saranno gli operatori della montagna con i relativi profili di responsabilità per chi accompagna.
Dolomia 2011 sarà l'occasione per i gruppi dolomitici delle Guide Alpine di incontrarsi in un'atmosfera di festa ma anche di scambio reciproco di esperienze professionali e di aggiornamento personale.


Nella foto, Narci Simion indica la Patacca che era in uso in tutto l'impero austroungarico come distintivo delle Guide Alpine.

Questi sono i gruppi che saranno presenti in Primiero
Aquile di San Martino e Primiero: il gruppo conta 44 componenti tra Guide Emerite, Guide Alpine e Aspiranti Guide Alpine.
Scoiattoli di Cortina d'Ampezzo: contano circa 70 membri tra Guide Alpine, Accademici, membri del Soccorso Alpino o alpinisti di rilievo.
Catores della Val Gardena: il gruppo conta circa 60 membri tra Guide Alpine, Accademici e famosi scalatori, il cui requisito fondamentale è quello di far parte delle locali stazioni del Soccorso Alpino.
Ciamorces de Fasha: sono presenti con circa 60 componenti tra Guide Alpine, volontari del Soccorso Alpino, arrampicatori di rilievo della Val di Fassa e membri illustri nel campo della cultura di montagna.
Ragni di Pieve di Cadore: 47 componenti, 8 Guide Alpine e Aspiranti Guide Alpine, componenti del Soccorso Alpino e soci meritevoli per la diffusione della cultura alpina.
Rondi Val Comelico: il gruppo conta 16 membri, 2 Guide Alpine, componenti del Soccorso Alpino e altri rocciatori di fama.
Caprioli San Vito di Cadore: nel gruppo troviamo 30 componenti, tra cui 2 Guide Alpine, componenti del Soccorso Alpino e altri alpinisti meritevoli.

IL PROGRAMMA DI DOLOMIA 2011
Sabato 17 settembre 2011
Ore 9: ritrovo a Villa Welsperg, in Val Canali, sede del Parco Paneveggio-Pale di San Martino.
Ore 9.15: Convegno di studio sul tema Gli operatori della montagna e i profili della responsabilità di chi accompagna. Intervengono: Luca Gadenz., avvocato del foro di Trento (introduzione); Silvio Dalmaso (dirigente del Servizio turismo della Provincia autonoma di Trento) parlerà sul tema Chi sono gli operatori della montagna? professionisti e non professionisti; Massimo Viola (avvocato del foro di Trento) parlerà di Le responsabilità dei professionisti e dei non professionisti nel campo civilistico; Yuri de Biasi (Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Treviso), interverrà parlando di Le responsabilità dei professionisti e dei non professionisti nel campo penalistico; G.A.Walter Vidi (presidente del Collegio delle Guide Alpine della provincia autonoma di Trento) parlerà di Le regole dell'ingaggio, dell'analisi della difficoltà e delle capacità tecniche; Raffele De Col (dirigente del Dipartimento Protezione Civile e Infrastrutture della Provincia autonoma di Trento) approfondirà il tema dei Nuovi orizzonti dello sci fuoripista, aree dedicate e necessità di specifiche regolamentazioni. Sviluppi sui tempi di Dolomia 2006; Ivone Cacciavillani (avvocato del foro di Venezia) parlerà de Le responsabilità della pubblica amministrazione nell'ambito del principio "la montagna è di tutti".
Ore 11.45: tavola Rotonda UNESCO sul tema Alta vivibilità, conservazione, gestione e valorizzazione di un bene patrimonio mondiale UNESCO. Partecipano Giovanni Campeol, della Fondazione Dolomiti, Dolomiten, Dolomites, Dolomitis, Unesco; Paola Matonti (del Comitato scientifico di Step, Scuola per il governo del territorio e del paesaggio); Ugo Morelli (Università di Bergamo, Comitato scientifico di Step).

Domenica 18 settembre 2011
Giornata di incontro tra i Gruppi alpinistici al Rifugi Pradidali e Canali-Treviso (Comune di Tonadico - Pale di San Martino).
Ore 16: ritrovo in val canali presso il ristorante La Ritonda
Ore 16.30: saluto delle autorità e degli ospiti
Ore 17: buffet di arrivederci e passaggio di testimone al prossimo gruppo ospitante di Dolomia 2012.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande