Home | Eventi | La storia di Giulietta e Romeo, i due lupi della Lessinia

La storia di Giulietta e Romeo, i due lupi della Lessinia

Un lupo sloveno e una lupa italica si incontrano sulle montagne di Verona

image

In natura, come nel dramma di Shakespeare, potrebbe non esserci un lieto fine per la storia del lupo Slavc e della sua Giulietta, sui Monti Lessini Veronesi.
La speranza è che l’esemplare femmina, trovato morto lo scorso 12 agosto, non sia la lupa italica che era stata fotografata insieme al lupo proveniente dalla Slovenia.
 
Chissà ora se il suo partner, Slavc, che lo scorso inverno si è spontaneamente stabilito sull’altipiano veronese dopo aver percorso migliaia di chilometri, abbandonerà il Parco Naturale Regionale della Lessinia.
È stata disposta l’autopsia per appurare le cause della morte della lupa «Giulietta».
 
Tra le ipotesi c’è anche quella, terribile, dell’avvelenamento.
Per ricostruire la vicenda di questi due lupi, fino a questo tragico epilogo, il Film Festival della Lessinia e il Parco Naturale Regionale della Lessinia annunciano un incontro straordinario mercoledì 22 agosto 2012 alle 18 nella Sala Olimpica del Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova (Verona), all'interno della rassegna cinematografica internazionale che proprio quest’anno dedica uno spazio speciale al grande carnivoro.
Al dibattito saranno presenti: Claudio Melotti, presidente della Comunità Montana e del Parco Naturale Regionale della Lessinia; Diego Lonardoni, direttore del Parco Naturale Regionale della Lessinia; Sonia Calderola, referente dell’Unità di Progetto Caccia e Pesca della Regione Veneto.
 
Sono stati invitati esperti, appassionati, studiosi, rappresentanti delle associazioni ambientaliste e venatorie.
Sull'altipiano veronese il grande carnivoro era assente addirittura da 130 anni e, tra paura e curiosità, vi ha fatto ritorno in maniera spontanea lo scorso inverno.
 
Abituato a percorrere centinaia di chilometri ogni giorno, il giovane lupo (battezzato con il nome Slavc dai ricercatori che ne seguono le tracce fin dalla sua nascita) si è allontanato dalla Slovenia nel luglio del 2011 per andare alla ricerca di un territorio più ospitale e di una partner con la quale creare un nuovo branco.
I suoi spostamenti sono stati seguiti, passo dopo passo e in tempo reale, grazie alla presenza di un radiocollare con Gps il cui segnale è monitorato costantemente da un team di esperti dell'Università di Lubiana.
 
Nel Veronese, il carnivoro è arrivato all’inizio di marzo di quest’anno, prediligendo gli alti pascoli dei Monti Lessini e in particolare la Val di Ronchi, complice la presenza (confermata poi dall’analisi delle tracce biologiche rinvenute nella zona) di una femmina di lupo.
Questo incontro tra la specie italica e slovena è stato definito dagli esperti come eccezionale, per la possibilità di assistere alla formazione di un branco stabile nella montagna veronese.
 
 CONCORSO
Il documentario d'animazione Gypaetus Helveticus dello svizzero Marcel Barelli (Svizzera, 2011) apre, alle 21, le proiezioni di mercoledì 22 agosto.
Sarà a Bosco Chiesanuova per incontrare il pubblico del Festival il regista Fulvio Mariani, autore (assieme a Mario Casella) di Vite tra i vulcani (Svizzera, 2012).
In anteprima italiana arrivano sul grande schermo del Teatro Vittoria le immagini straordinarie delle montagne dell'Iran, dal confine turco a quello afgano.
A seguire, Out of thin air / Dal Nulla di Shabani Hassanwalia e Samreen Farooqui (India, 2009), pellicola indiana che conduce gli spettatori del Festival nello spettacolare paesaggio del Ladakh.
 
 ALTRE MONTAGNE
La sezione Altre Montagne, alle 18, Aere et nubilo / Aria e nuvole di Ivo Pecile (Italia, 2011): cortometraggio musicale frutto di anni di riprese con la tecnica del timelapse sulle Alpi di nord-est.
I più celebri gruppi montuosi delle Prealpi Friulane e del Trentino Alto Adige sono lo sfondo dell'opera firmata dal documentarista, che sarà al Teatro Vittoria per rispondere alle domande del pubblico a fine proiezione.
Sarà presente a Bosco anche Renato Morelli, autore di Voci alte.
Tre giorni a Premana (Italia, 2011). Regista ed etnomusicologo, Morelli racconterà sul grande schermo la tradizione del canto popolare tipica di Premana, il paese più alto della Valsassina.
A seguire, in anteprima italiana, Sanuvam starci / Sogno di maschere di Adela Peeva (Bulgaria, 2011).
 
 LE MONTAGNE DEI RAGAZZI 4+
Alle 16, al Teatro Vittoria, continuano le proiezioni dedicate al più piccoli con Bara lite / Solo un pochino di Alicja Björk Jaworski (Svezia, 2011); The Gruffalo's child / Il figlio del Gruffalo di Johannes Weiland e Uwe Heidschotter (Regno Unito, 2011); La stella delle nevi (cuccioli 5) di Sergio Manfio (Italia, 2012); Il lago incantato (Summer camp) di Hugo Gittard e Jean Cayrol (Francia 2012); infine la produzione veneta, girata sulle montagne del Cansiglio, Caterina e il magico incontro di Loris Mora (Italia, 2012) che sarà in sala per rispondere alle curiosità del pubblico.
 
 LABORATORI
Proseguono i laboratori dedicati al grande carnivoro.
Alle 10, nella Piazza del Festival, con Vivere col lupo i ragazzi dai 10 ai 15 anni scoprono il comportamento dei cani e dei loro antichi progenitori, i lupi, con gli addestratori e i quattro zampe addestrati dell’Associazione U-Dog.
Iscrizioni e informazioni allo Iat Lessinia, 045 7050088.
 
 PIAZZA DEL FESTIVAL
Terzo concerto nella Piazza del Festival. Dopo la musica africana dei Bumbulum e quella veronese dei C+C=Maxigross, alle 23.15, arrivano i musicisti di Mezcla Latina.
Un miscuglio di nazionalità diverse, con collaborazioni di artisti provenienti da Argentina, Italia, Cuba, Messico, Cile.
Un percorso musicale che ha visto fondersi diversi stili per creare un genere originalissimo di salsa mediterranea.
 
La biglietteria del Festival, presso il Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova (Verona), è aperta dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 23.
Gli ingressi alle proiezioni sono acquistabili anche online su www.greenticket.it e nei punti vendita del circuito Greenticket. Info: 045.7050789 e info@filmfestivallessinia.it.
Programma completo, schede, fotografie, trailer dei film e news sono consultabili sul sito www.filmfestivallessinia.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande