Home | Eventi | Le auto d’epoca sulle strade della Valsugana (in italiano)

Le auto d’epoca sulle strade della Valsugana (in italiano)

Presentata nella sede di Trentino Marketing la 9ª edizione dell'Adac Trentino Classic

image

La kermesse, organizzata dall'Automobil club tedesco, si svolgerà dal 2 al 6 settembre e vedrà sfilare sul nostro territorio centodue gioielli.
«A breve rinnoveremo il contratto - ha spiegato l'Assessore Tiziano Mellarini - con un brand che fornisce visibilità e valore all'offerta turistica trentina»
 
È stata presentata questa mattina nella Sala Rombo di Trentino Marketing la nona edizione dell'Adac Trentino Classic, kermesse che vedrà sfilare sulle strade del Trentino, ed in particolar modo della Valsugana, centodue gioielli su quattro ruote.
L'evento, organizzato dall'Automobil club tedesco (che vanta ben 18 milioni di soci in Germania) in collaborazione con Trentino Marketing e l'Apt della Valsugana-Lagorai-Terme-Laghi (presente il vice presidente Massimo Oss, oltre al sindaco di Levico Terme, Gianpiero Passamani), andrà in scena dal 2 al 6 settembre e sarà arricchito dalla presenza di affascinanti mezzi di inizio '900.
 
L'iniziativa, che permetterà a conducenti e passeggeri di godere dei panorami offerti dalle bellezze naturali locali, rinsalda lo stretto rapporto tra questa provincia e la Germania, nazione dalla quale provengono il maggior numero di turisti stranieri che scelgono il nostro territorio per le loro vacanze.
«Quelle con l'Adac e il Bayern Monaco sono senz'altro la partnership più importanti avviate tra la nostra provincia e il mercato tedesco», ha spiegato Paolo Manfrini, direttore generale di Trentino Marketing.
«Negli ultimi anni sono molteplici le iniziative promozionali realizzate grazie a questa sinergia, dai servizi redazionali pubblicati sulle diffusissime riviste specializzate dell'Automobil club, ad altre pubblicazioni come la guida turistica dedicata al Trentino e il numero monografico dedicato al nostro territorio dalla prestigiosa rivista Adac Reisemagazin, un'opera che ha ulteriormente promosso la nostra provincia al di là delle Al pi».
 
L'Adac Trentino Classic è una manifestazione particolarmente sentita dagli appassionati tedeschi (sarà presente anche un elicottero di una televisione privata che dedicherà uno speciale a questa manifestazione), tanto che gli organizzatori anche quest'anno hanno operato una rigida selezione tra le iscrizioni pervenute.
Gioielli che gli appassionati potranno vedere da vicino in molteplici occasioni, in particolar modo domenica 2 settembre nelle prove tecniche in programma al Parco delle Terme di Levico e lunedì 3 settembre a Riva del Garda, sede del Concorso d'Eleganza riservato alle auto d'epoca e valido per il Trofeo Chronoswiss.
 
Il Direttore Adac Oldtimer Albert Kockelmann, organizzatore del prestigioso evento, ha rimarcato «che con nessun'altra regione l'Adac vanta una così consolidata e prestigiosa collaborazione».
Ha poi sottolineato «la bellezza dei tracciati e dei luoghi che faranno da cornice naturale alle quattro tappe, in occasione delle quali i partecipanti potranno percepire e godersi lo splendido paesaggio offerto dai laghi e dalle montagne del Trentino, senza scordare la bontà dell'offerta culinaria ed enogastronomica del territorio e la qualità della macchina organizzativa».
 
L'assessore provinciale all'agricoltura, foreste, turismo e promozione, Tiziano Mellarini, ha consegnato ad Albert Kockelmann la «Farfalla d'oro» (foto sotto), «un prestigioso riconoscimento riservato ad un ambasciatore e promotore del Trentino in Germania».
Mellarini, ribadendo l'importanza e il prestigio di questa partnership, ha sottolineato come tale collaborazione sia destinata a durare nel tempo: «Andremo certamente a rinnovare il contratto con l'Adac - ha spiegato - un brand che fornisce valore e prestigio alla trentinità più autentica».
 
Anche questa nona edizione sarà caratterizzata dalla presenza di alcuni ospiti illustri.
Oltre al presidente dell'Adac Peter Meyer, prenderanno parte all'evento anche Andreas Scheuer, sottosegretario del ministro dei trasporti della Germania e il Principe Leopold di Baviera.
 
Centro nevralgico sarà la Valsugana, in particolar modo Levico Terme, località da dove partirà ogni giorno la carovana alla scoperta di altri magnifici angoli del Trentino.
Partenza prevista domenica 2 settembre con il breve Prologo della Coppa Dekra, un tracciato di 80 chilometri con partenza e arrivo a Levico Terme, dopo aver attraversato la zona del Tesino e il centro storico di Borgo Valsugana.
 
In serata, al Teatro Caproni di Levico Terme, il saluto ufficiale e la presentazione del programma dell'Adac Trentino Classic.
Seconda tappa, in programma lunedì 3 settembre, particolarmente ricca di appuntamenti con i 160 chilometri della Coppa Autozug. Si partirà sempre da Levico per raggiungere Folgaria.
 
Nel primo pomeriggio uno dei momenti più attesi della kermesse, con le auto d'epoca che transiteranno da Riva del Garda dove è previsto il Concorso d'E leganza con una giuria specializzata che valuterà i gioielli a quattro ruote, suddivisi in tre classi in base alla loro età. Suggestivi i passaggi sul Monte Bondone (fermata alla Capanna Viote) e per le vie del centro di Trento (nei pressi del Castello del Buonconsiglio).
Martedì 4 settembre si partirà alla volta di Lugo di Vicenza (percorrendo la panoramica Kaiser-jägerweg), prima meta della Coppa Autostadt, che prevede un percorso di 170 chilometri e che si svolgerà prevalentemente in Veneto.
 
La tappa farà sosta a Marostica dove avverrà la presentazione del progetto «Le vie del Brenta».
La giornata conclusiva metterà in palio la Coppa American Express, che si disputerà su un tracciato di 125 chilometri lungo la Strada del Vino e dei Sapori Colline Avisiane, Faedo, Valle di Cembra.
La kermesse si concluderà in serata al Teatro Caproni con la premiazione di Adac Trentino Classic e con la cena di gala.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande