Home | Eventi | Chiude oggi un’edizione straordinaria di «Vicenza Numismatica»

Chiude oggi un’edizione straordinaria di «Vicenza Numismatica»

È stata un’edizione dedicata al Bimillenario Augusteo e al decennale dei Premi Internazionali

image

Chiude oggi sabato 15 febbraio la 22’ edizione di Vicenza Numismatica, il Salone della Numismatica, Medaglistica e Cartamoneta di Fiera di Vicenza, che anche quest’anno ha calamitato l’attenzione di un qualificato pubblico di collezionisti e intenditori a caccia di rarità, confermando la sua posizione tra le più importanti manifestazioni del settore a livello nazionale e internazionale.
Grandi protagoniste di questa edizione 2014 sono state le esclusive mostre collaterali, accomunate da un filo conduttore: la celebrazione del Bimillenario Augusteo.
Cinque interessanti Mostre sul tema «Le monete di Ottaviano Augusto: un moderno e raffinato mezzo di comunicazione», «Giuseppe Romagnoli e la sua opera per il Bimillenario di Augusto dal 1937», «La Monetazione imperiale romana nell’opera del Pedrusi», «La Monetazione Augustea per le Provincie nord-africane: dall’Egitto alla Mauretania», «Da Ottaviano ad Augusto: le Premesse Circolo Numismatico Patavino».
 
Un’edizione da ricordare questa, per i consueti Premi Internazionali, ideati dall’Unione Filatelica e Numismatica Vicentina, che festeggiano l’importante traguardo del decennale.
Sono da sempre il momento più celebrativo della Manifestazione e quest’anno sono stati presentati in una nuova formula completamente rinnovata: 48 monete in concorso, datate 2012 e inviate a ben 16 paesi, caratterizzate da un altissimo livello qualitativo ed elementi di forte innovazione.
Ha vinto l’Armenia per le monete a soggetto libero grazie ad una moneta con un diritto dal design contemporaneo e un rovescio classico, dedicata a «Yerevan capitale del libro 2012».
 
Il Premio Internazionale «Vicenza Palladio» dedicato alla moneta a soggetto architettonico è andato invece alla Zecca Bielorussa, con una moneta commemorativa dei 150 anni delle Ferrovie, rappresentante una vecchia locomotiva sul dritto e la stazione dell’alta velocità sul rovescio.
Il Premio alla carriera è stato tributato a Giuseppe Grava di Vittorio Veneto mentre quello istituito appositamente per il decennale dei premi e dedicato a Guido Veroi, è stato assegnato alla Zecca Italiana.
Grandi protagoniste anche le Poste Italiane e le Poste di San Marino, che per questo importante decennale hanno realizzato 10 cartoline e 35 annulli speciali.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande