Home | Eventi | Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

La dismissione la partecipazione nella banca originaria fu una scelta giusta? Idee a confronto tra ieri e oggi

image

>
Il Presidente del Consiglio di Gestione, dott. Michele Iori, ha introdotto il convegno ricordando che «Fondazione CARITRO è la 21esima Fondazione Bancaria in termini di patrimonio gestito, ma i numeri degli ultimi 15 anni di attività sono una solida base per sviluppare i progetti per il futuro».
Oggi sono 88 le Fondazioni di origine bancaria in Italia, di queste sono 26 quelle che hanno ceduto completamente l’originaria partecipazione nella società conferitaria; nel 2014 il patrimonio contabile «complessivo» di questi Enti era pari a 41,2 miliardi di euro con un carico fiscale complessivamente versato pari a 423,7 milioni di euro.
Fondazione CARITRO si inquadra tra le fondazioni di «media-grande dimensione», più precisamente è la 21esima in Italia, con un patrimonio netto pari a 383 milioni di euro.
Negli ultimi 15 anni (dal 2000 al 2014) la Fondazione ha erogato complessivamente 95 milioni di Euro nei 4 settori d’intervento individuati dallo statuto: Ricerca scientifica e tecnologica; Educazione, istruzione e formazione; Arte, attività e beni culturali; Volontariato, filantropia e beneficenza.
 
Il prof. Giovanni Pegoretti ha ricordato le «origini della Fondazione» e quindi la scelta che risale al 1998 di dismettere al Gruppo Unicredit la partecipazione nella Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.
Il dott. Lucio Chiricozzi, già Direttore Generale della Banca Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, ricorda che la dismissione ha permesso di ottenere una fondamentale autonomia decisionale e risorse patrimoniali da destinare a progetti no-profit di sostegno all’economia locale.
L’intervento del prof. Fabio Alberto Roversi Monaco si è focalizzato sul recente protocollo tra ACRI e Ministero dell’Economia e delle Finanze che impone alle Fondazioni Bancarie maggiore trasparenza, nella governance e nelle procedure di erogazione degli impegni annuali; maggiore diversificazione degli investimenti (e limiti all’indebitamento), al fine di preservare i patrimonio della Fondazione, che è patrimonio della comunità; e – da ultimo - maggiori livelli di efficienza, ottimizzando le risorse e le modalità di conseguire gli obiettivi.
È stato anche presentato il Report Integrato, documento creato per la prima volta per comunicare a tutti gli stakeholder una visione sintetica ma esaustiva delle attività di natura sociale ed economico-finanziaria.
Di seguito i principali numeri degli ultimi 15 anni di lavoro.
 
Al settore ricerca scientifica e tecnologica sono stati erogati circa 43 milioni di euro (pari al 45% del totale stanziamenti) e sono stati sostenuti percorsi di più di 350 giovani ricercatori tramite borse di studio di dottorato e assegni post doc.
Al settore dell’educazione, istruzione e formazione sono stati assegnati circa 27 milioni di euro (pari al 28% del totale stanziamenti) per la copertura di spese relative a 250 borse di studio per percorsi di formazione scolastica, formazione superiore e di formazione continua e per sostenere iniziative qualificate di internazionalizzazione e per stimolare progetti di innovazione didattica nel sistema scolastico.
Nel settore arte, attività e beni culturali sono state sostenute circa 1500 iniziative negli ultimi 15 anni per un totale complessivo di 17 milioni di euro (pari al 18% del totale stanziamenti).
Il sostegno ai progetti in questo contesto è volto a stimolare la collaborazione tra più soggetti culturali tramite logiche di rete per sostenere progetti di produzione artistica e culturale o con significative capacità divulgative.
Il settore del volontariato, filantropia e beneficenza è stato sostenuto con 8 milioni di euro (pari all’9% del totale stanziamenti) che sono stati destinati per interventi di: emergenze sociali e umanitarie, percorsi volti alla creazione di reti di comunità, volontariato sociale e welfare generativo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande