Home | Eventi | Il 52° Gran carnevale di Storo guarda alla sicurezza

Il 52° Gran carnevale di Storo guarda alla sicurezza

Il programma per il 2019 si apre con il convegno-festa in sicurezza

image

>
Non solo occasione di divertimento ma anche momento di riflessione e di approfondimento sulla sicurezza, un tema su cui non si può scherzare nemmeno nei giorni canonicamente riservati al divertimento.
Così il programma del 52/o Gran carnevale di Storo avrà quest’anno un prologo dedicato al convegno «Festa in sicurezza? è possibile!» in programma nella serata di mercoledì 27 al palazzetto Storo E20 (via Miglio, loc. Piane) con inizio alle 20.30.
E se lo scorso anno il via ai dieci giorni di festa venne dato dalla presentazione del libro sulla storia dei primi 50 del Carnevale - che dal 1967 attira migliaia di curiosi in quest’angolo della Valle del Chiese - quest’anno tocca ad un tema quanto mai di attualità segnare l’ipotetico taglio del nastro dell’edizione 2019
 
Come spiega Nicola Zontini, presidente della Pro Loco Storo M2, «divertirsi è bello, ma essere informati è meglio! Per questo abbiamo voluto organizzare una serata di confronto e di informazione volta alla sensibilizzazione di giovani e famiglie.
«Un divertimento in sicurezza, sano, responsabile e consapevole, raccontato da esperti e testimoni che parteciperanno portando le proprie conoscenze ed esperienze personali.»
Al centro della serata vi sarà il tema della sicurezza nelle manifestazioni popolari sia esse siano all’aperto sia in luoghi chiusi – che ricorda Zontini – devono garantire la massima sicurezza con l’adozione, come nel caso del palazzetto Storo E20, delle più significative e moderne ritrovati.
 

 
Con la sicurezza non si scherza ribadiscono alla Pro Loco M2 di Storo. L’appuntamento sarà aperto da Zontini vedrà una serie di qualificati interventi: Luca Turinelli (Sindaco di Storo) parlerà su L’Ente Pubblico e le procedure di sicurezza; di Stefano Bertuzzi (Comandante Polizia Locale Valle del Chiese) su Sinistri stradali e conseguenze; di Alessandro Giacco (Comandante VVF di Storo) su I Vigili del Fuoco e le competenze in materia di prevenzione incendi; di Franco Berti (Presidente Servizio Ambulanza di Storo) su «La figura del Soccorritore» negli interventi per manifestazioni ed eventi; di Federica Valenti (Servizio Alcologia APSS Giudicarie) su Il consumo di alcol: la posizione dell’OMS e cosa possiamo fare noi; di Matteo Zanetti (Referente istituzionale Piano Giovani Valle del Chiese) su Dieci anni di Piano Giovani: un focus sulle iniziative intraprese e in atto; di Corrado Ceschinelli (Docente per la formazione degli Addetti alla Sicurezza) su La sicurezza passa dall’educazione e dalla responsabilità e di Marzio Maccani (Dirigente Servizio di Polizia Amministrativa provinciale) su La prevenzione nella gestione della sicurezza
 
Il 52/o Gran Carnevale di Storo sarà aperto giovedì 28 febbraio dalla sfilata dei bambini delle scuole d’infanzia.
Domenica 3 marzo sarà la volta dei giovani sfilare per il Centro Storico di Storo per poi raggiungere il palazzetto Storo E20 per il Sober party. In tema di musica e spettacolo il momento clou, di fatto la festa di apertura, sarà invece quello di sabato 2 marzo quando StoroE20 ospiterà l’esibizione del DJ Antoine con i vocalist Chicco e Samsara in Tour. Alla consolle anche DJ Daniele Battan, Simone Quai, Alex The Voice e Bony Voice.
Ingresso Euro 16 in prevendita riservato ai maggiorenni e Euro 18 alla cassa, riservato ai maggiori di 16 anni compiuti.
 
Il Gran Carnevale di Storo è divenuto in 52 anni il più grande e storico del Trentino e anche il più grande in Europa riservato ai carri statici.
Quelli costruiti ogni anno dai volontari sono infatti talmente giganteschi da impedirne il passaggio nelle vie del centro storico di Storo e costringere così la Pro Loco di StoroM2 a farli posizionare lungo un circuito allestito alla periferia della borgata.
È quindi il pubblico a sfilare di carro in carri per godersi lo spettacolo proposto da venti gigantesche macchine animate da nientemeno che 1.000 figuranti.
Lo scorso anno furono cinquemila gli spettatori alla sfilata finale dominata dal carro giuria a «Tüch i büs i ga le so chiaf» (tutti i buchi hanno le loro chiavi) del Gruppo gli Sbandati. Il programma 2019 spazia sino a sabato 9 marzo.
INFO: www.visitchiese.it e www.prolocostorom2.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni