Home | Eventi | Tione: per EcoFiera di Montagna, un’edizione da record

Tione: per EcoFiera di Montagna, un’edizione da record

Migliaia di presenze e un’ampia partecipazione agli appuntamenti collaterali

image

>
Ecofiera di Montagna, la rassegna fieristica autunnale dedicata al mondo dello sviluppo sostenibile e dell’innovazione tecnologica, conferma il suo appeal superandosi anno dopo anno.
Nei tre giorni nella borgata giudicariese di Tione di Trento i promotori - il Comune di Tione di Trento in collaborazione con il Comitato Fiere ed il Consorzio per il Turismo Giudicarie Centrali - hanno registrato ben 34.850 presenze, un record storico.
Forte del motto «Tante fiere in una» ad animare il paese per tutta la durata dell’evento non sono mancate degustazioni, laboratori, mostre e animazione.
Una formula in grado di soddisfare le esigenze di tutti e, allo stesso tempo, di parlare di ecologia in modo semplice e pratico.
 
Ad aggirarsi per i padiglioni ed il viale non c’erano infatti solo tecnici, ma anche curiosi e famiglie desiderose di scoprire le novità legate al settore nonché di partecipare alle oltre 70 attività promosse a corollario dell’evento.
«Non possiamo che essere contentissimi – sottolinea Redi Pollini, direttore del Consorzio per il Turismo Giudicarie Centrali – perché l’affluenza è stata altissima. In paese c’era moltissima gente e abbiamo segnato il record storico di Ecofiera con 34.850 presenze.
«I numeri relativi ai passaggi di questa fiera sono sempre più importanti e ne siamo orgogliosi». Ad essere soddisfatti sono anche gli espositori «certo i riscontri variano da prodotto a prodotto – prosegue Pollini – ma sono tutti soddisfatti sia chi vende i prodotti che chi viene qui per trovare nuovi contatti.»
 

 
«Questa manifestazione – aggiunge Daniele Bertolini, presidente del Consorzio per il Turismo delle Giudicarie – si conferma più che attrattiva.
«La volontà è quella di proseguire mantenendo gli obbiettivi che ci eravamo dati 20 anni fa: parlare di ecologia e fare in modo che questa fosse una festa per il paese.
«Penso che oggi si possa dire che ci siamo riusciti. Ecofiera è una manifestazione matura, pronta per nuove sfide.»
 
«Al di là della grande affluenza – gli fa eco Daniele Bertaso, presidente del Comitato Ecofiera e assessore comunale – ci fa molto piacere sapere che le associazioni locali che collaborano con noi sono felici dei loro risultati.»
Bene è andata infatti l’iniziativa volta a far conoscere a residenti e non la Centrale del Bersaglio, svoltasi sabato in collaborazione con l’Azienda Servizi Municipalizzata di Tione.
«Era la prima esperienza – prosegue Bertaso – ma credo verrà riproposta anche l’anno prossimo perché è importante che tutti conoscano quest’importante realtà.»
 

 
Una proposta inserita nel calendario della seconda edizione del Festival dell’acqua volto a sensibilizzare i visitatori sull’importanza di questo bene comune e primario anche attraverso una mostra e, domenica 6 ottobre, a «Qual è l’acqua più buona delle Giudicarie?»: una sfida tra 8 «acque del Sindaco» organizzata in collaborazione con GEAS S.p.A e BIM Sarca Mincio Garda che ha visto primeggiare la Sorgente Bugatina di Tiarno di Sotto (la numero 2) della Valle di Ledro risalente al 1600 che tutt’ora alimenta le fontane del paese.
 
Molto partecipata anche l’iniziativa Pompierissima voglio fare il pompiere, cui solo nella mattinata di domenica ha coinvolto oltre 100 bambini con simulazioni e giochi istruttivi.
Nonostante l’edizione 2019 sia appena stata archiviata lo sguardo dei suoi promotori volge già al futuro «quelli che mi hanno preceduto – conclude Bertaso – hanno lavorato molto bene e i risultati si vedono. Nei prossimi anni cercheremo di farla crescere ancora di più».
 

 
 I PADIGLIONI 
Ad esaltare l’anima sostenibile della manifestazione è stato il «Salone della Bio-Edilizia, del Risparmio Energetico e dello Sviluppo Sostenibile».
Un’edizione a cui ha partecipato anche Trentino Sviluppo con l’obiettivo di avvicinare il territorio delle Giudicarie alle attività di Progetto Manifattura, l’incubatore green di Rovereto, attivo da anni nel settore della sostenibilità, dell’economia circolare e delle clean-technologies, con più di 40 imprese, startup e centri di ricerca. 
 
Visti i temi di interesse della manifestazione, Trentino Sviluppo promuove il Progetto Manifattura e il nuovo compendio produttivo «Be Factory», dove sono stati realizzati spazi dedicati ad aziende del settore Smart Building, Smart Mobility e Sportech. All’Ecofiera, Trentino Sviluppo si posiziona nel padiglione istituzionale per rappresentare il settore dell’edilizia sostenibile con il Distretto Energia e Ambiente Habitech, Oros Infissi e Bahaus, tutte realtà insediate a Progetto Manifattura
 
Spazio anche alla collaborazione con «La strada del vino e dei sapori del Trentino» che ha permesso di visitare gli stand di aziende quali Naturgresta, Cantina Toblino, Solerbe Farm, Salumificio Val Rendena e La Corte dei Ciliegi.
L’ingresso - gratuito - ha permesso di visitare ben 14 settori tematici distribuiti in 4 padiglioni coperti, per un totale di circa 3.000 mq, e in 8.000 mq di aree esterne, disposti lungo il viale principale della borgata di Tione.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni