Home | Eventi | Feste Vigiliane | Cori, Palio dell’Oca ed il Veni Creator in Duomo

Cori, Palio dell’Oca ed il Veni Creator in Duomo

Il programma della terza giornata delle Feste Vigiliane

Terza giornata di Feste Vigiliane, la manifestazione in onore del Santo patrono della città di Trento organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara con la collaborazione della ProLoco Centro Storico Trento per alcuni degli eventi più popolari.
Dopo il Corteo Storico e il Tribunale di Penitenza, è finalmente arrivata la giornata del tanto atteso Palio dell'Oca sulle rive dell’Adige.
Ma prima di scoprire quale equipaggio trionferà, si potrà scegliere tra un ricco ventaglio di proposte che animeranno la città e i sobborghi di Trento.
Il programma di domenica 19 giugno comincia alle ore 9 con il Mercato Contadino e le attività per famiglie, realizzato in collaborazione con Coldiretti Trento, che proporrà i propri stand lungo via Belenzani e nel Cortile di Palazzo Thun.
E da via Belenzani non resterà che fare qualche passo in più e giungere in Piazza Duomo per la Corte dei Mastri realizzata in collaborazione con l’Associazione Artigiani Trentino.
 
Nel pomeriggio tornano le Passeggiate Organistiche proposte dall’Associazione Organistica Renato Lunelli. Alle ore 16.30, da Sopramonte partirà la PASSEGGIATA ORGANISTICA DI PONENTE che vedrà la partecipazione di Stefano Rattini (organo).
A seguire, la ‘passeggiata’ proseguirà a Sardagna con Simone Vebber (organo), per concludersi a Baselga del Bondone con l’esibizione all’organo di Tarcisio Battisti e la Corale Polifonica di Calceranica al Lago.
La Federazione Cori del Trentino, invece, propone un pomeriggio in compagnia di alcuni protagonisti del canto corale trentino: alle ore 17, nella Badia di S. Lorenzo risuoneranno le voci del Coro Voci in Accordo di Povo e della Corale Polifonica Antares di Taio.
Dalle ore 18, invece, in Piazza Lodron si esibirà la Corale Sant’Elena di Cadine, il Coro di Campotrentino (Trento) e il Coro Alpino Trentino di Gardolo.
 
E dopo aver fatto doverosa tappa al quartiere di S. Martino con le emozioni regalate dalla CAROVANA DEGLI ARTISTI (in collaborazione con Anima Mundi Creativity Factory), non resta che immergersi in un’esperienza assolutamente da provare con il DARK ON THE ROAD (AbilNova Cooperativa Sociale-già AbC IRIFOR del Trentino), provando i prodotti di Antica Erboristeria Cappelletti, completamente immersi nel buio.
Inutile negare che domenica 19 giugno l’attesa sarà per gran parte rivolta al PALIO DELL’OCA. Ripreso e riproposto in chiave moderna, torna l’emozionante sfida in zattera lungo le rive del fiume Adige tra i rappresentanti dei rioni e dei sobborghi di Trento.

ono 47 gli equipaggi in gara, tra cui i trionfatori dello scorso anno, Spini di Gardolo, ognuno composto da sei zatterieri in costume, che dovranno superare nove prove di abilità nel minor tempo possibile.
Tra le novità di quest’anno c’è il reinserimento dell’attracco, che nella precedente edizione era stato invece rimosso.
Come sempre, infine, il Palio dell’Oca vedrà il supporto del 2° reggimento Genio Guastatori della Brigata Alpina “Julia” che fornirà gli assetti per il soccorso in acqua, cooperando in sinergia con il Corpo Permanente Vigili del Fuoco-Trento e con l’Unione dei Corpi Vigili del Fuoco Volontari del Distretto di Trento, e sotto il coordinamento di Trentino Wild – Rescue Project.
A commentare la gara ci saranno Francesca Merz e Simone Villotti.
 
Alle ore 20.15 circa il Fiume Adige sarà nuovamente protagonista con uno dei momenti più attesi delle Feste Vigiliane, la Tonca.
Dal ponte di S. Lorenzo, il Giudice che ha presieduto il Tribunale si affaccerà dalla tradizionale torre per leggere la tanto temuta sentenza. Chissà a chi toccherà quest’anno essere simbolicamente immerso nelle fredde acque del fiume Adige.

La serata di domenica 18 giugno continuerà con tanti appuntamenti tra musica e bellezza, Alle ore 20.30 ci sarà il Concerto Di Musica Sacra nella Chiesa di S. Francesco Saverio (in collaborazione con il Festival Regionale di Musica Sacra), che vedrà la partecipazione dell’ensemble Cappella Rupertina e di Guido Pellizzari (clavicembalo, organo e direzione) in una serata dedicata ai Mottetti per il Cardinal Madruzzo.
Alla stessa ora, la cornice del Teatro Capovolto in Piazza Cesare Battisti proporrà una serata in compagnia di alcuni protagonisti del canto corale trentino, in collaborazione con la Federazione Cori del Trentino. Ci sarà il Gruppo vocale Voci Ignote (Trento), il Coro Roen (Don) e il Coro Highlight (Pergine Valsugana).
E alle 21.30 ci si sposterà nell’Arena di Piazza Fiera per l’elezione di Miss Vigiliane TRENTO, in collaborazione con Soleo Show: 15 ragazze si contenderanno l’ambito titolo che porterà la vincitrice ad essere la madrina delle Feste Vigiliane.
La serata, presentata da Sonia Leonardi, vedrà anche la partecipazione del rumorista televisivo Alberto Caiazza.
Al termine toccherà infine alla Premiazione Degli Zattterieri.
 
Un programma denso di eventi che culminerà alle ore 21.30 con uno spettacolo imperdibile, che dopo sei anni tornerà ad abitare il “palcoscenico” straordinario del Duomo di Trento. Dalla Cattedrale di S. Vigilio (Duomo) andrà in scena il Veni Creator.
Trento e il Concilio: storia, musica e immagini, un progetto il cui coordinamento artistico è affidato a Cristina Pietrantonio.
L'altare del Duomo di Trento si trasformerà quindi in palcoscenico, la navata sarà una platea, l'austera copertura che sta celando il presbiterio agli sguardi per restituirlo restaurato diventerà un fondale teatrale per un evento tra storia, spiritualità, musica e video che racconterà il Concilio da un'insolita prospettiva di edutainment.
 
Le premesse storiche, culturali ed economiche che portarono al Concilio, squassando l'Europa del XVI secolo e condizionandone l'assetto fino ad oggi, vengono raccontate dallo storico Carlo Andrea Postinger in un'appassionante e spettacolare conferenza multimediale arricchita dalla presenza dell'attore Alessio Dalla Costa, che rende presenti testimoni dell'epoca, dalle voci dei cantori del Gruppo vocale Laurence Feininger accompagnate all'organo da Stefano Rattini, dalle luci di Marco Comuzzi, dalla preziosa ricerca iconografica che ha selezionato immagini, cicli affrescati, mappe, iconografia, stampe antiche e documenti relativi al Concilio di Trento ed al periodo storico.

Le video scenografie, realizzate da Stefano Benedetti, accompagneranno il pubblico in un viaggio immersivo ed emozionale negli ambienti virtuali, appositamente ricostruiti, nelle dinamiche sequenze delle battaglie acquisite e rielaborate da filmati storici nell’intento di far rivivere le ambientazioni e le atmosfere che hanno caratterizzato quel periodo.
Un lavoro corale, curato dalla regista Cristina Pietrantonio, che ha visto la luce nel 2016 richiedendo molti mesi di lavoro e che deve molto alla disponibilità e ai preziosi suggerimenti di Monsignor Lodovico Maule, Decano del Capitolo della Cattedrale e a molte realtà istituzionali (come il Museo Diocesano di Trento e il Castello del Buonconsiglio) e private (tra cui la famiglia Lunelli), che si sono rese disponibili per supportarne la realizzazione.
La partecipazione allo spettacolo è gratuita con ingresso contingentato.
Per maggiori informazioni visitare il sito www.festevigiliane.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande