Home | Eventi | Feste Vigiliane | Le Feste patronali si concludono domenica 26 giugno

Le Feste patronali si concludono domenica 26 giugno

In programma le celebrazioni in onore di S. Vigilio, l’attesa Disfida dei Ciusi e dei Gobj, i fuochi e tanti eventi per ogni età

Dopo due settimane di spettacoli, di grande intrattenimento, con eventi legati alla tradizione laica e religiosa e tanto sano divertimento, la 39ª edizione delle Feste Vigiliane (organizzate dal Centro Servizi Culturali S. Chiara in collaborazione con la ProLoco Centro Storico Trento) si appresta a vivere la propria giornata conclusiva.
Nel giorno in cui si celebra il Santo patrono della città di Trento, domenica 26 giugno, il primo appuntamento è con la Messa Solenne dalla Cattedrale di S. Vigilio (alle ore 10), presieduta dall’Arcivescovo di Trento Mons. Lauro Tisi.
Al termine della Messa è prevista la tradizionale Distribuzione del pan e vin, con il pane benedetto dall’Arcivescovo offerto dall’Associazione Panificatori Trentini. La distribuzione richiama nei fedeli lo spirito di gratuità a ricordo simbolico della stazione di sosta che S. Vigilio fece costruire per dare ricovero e pane ai pellegrini di passaggio a Trento.
 
Sempre in Piazza Duomo ci sarà il consueto appuntamento con la Corte dei Mastri realizzata in collaborazione con l’Associazione Artigiani Trentino, mentre per i più golosi è doverosa una tappa in Piazza Venezia per assaggiare la maestria culinaria on the road del Food Truck City (con Impact Hub Trento).
Nel pomeriggio, per i più piccoli l’appuntamento è sempre nel Cortile di Palazzo Thun (dalle ore 15) con le proposte messe in campo da Il Trentino dei bambini.
Il programma delle Vigiliane Kids per domenica 26 propone laboratori interattivi che porteranno i più piccoli in un viaggio nel Medioevo oppure a creare una piccola oca di stoffa.
E ancora, ci sarà spazio per i meravigliosi giochi di una volta e per la pista delle trottole (a cura di Energia Ludica), oltre a musica, bolle giganti, truccabimbi e molto altro ancora.
 
Alle ore 15, invece, dalla Chiesa di S. Lorenzo partirà la Passeggiata organistica in città, in collaborazione con l’Associazione Organistica “Renato Lunelli”.
La passeggiata vedrà l’esecuzione di alcuni brevi interventi musicali che toccheranno diversi momenti della storia della letteratura organistica.
Si comincerà dalla Chiesa di S. Lorenzo con Erwin Costa, per proseguire poi nella Chiesa di S. Francesco Saverio (ore 15.45) con Saulo Maestranzi, facendo successivamente tappa alle ore 16.30 nella Basilica di S. Maria Maggiore con Matteo Enrico Balatti, concludendo infine nella Chiesa del Santissimo (ore 17.15) con Mattia Rosati ed il Coro Cantoria Sine Nomine di Castelnuovo.
 
Il pomeriggio di domenica 26 giugno sarà caratterizzato anche dalla Carovana degli Artisti nel quartiere di S. Martino (con Anima Mundi Creativity Factory), mentre al Bar Dorian Gray si potrà ascoltare la musica dei Generator, punk & Rock and Roll in collaborazione con Giuseppe Marchi (Gius).
E dopo l’esperienza ‘al buio’ in Piazza S. Maria Maggiore con il Dark on the road (in collaborazione con AbilNova Cooperativa Sociale-già AbC IRIFOR del Trentino) ed i prodotti di Lucia Maria Melchiori, dalle ore 20.30 l’Arena di Piazza Fiera inizierà a riscaldarsi in attesa di una tra le attrazioni più significative della manifestazione: la Disfida dei Ciusi e dei Gobj, in collaborazione con la ProLoco Centro Storico Trento.
Ad intrattenere il pubblico ci sarà il Corteo della Repubblica Fiorentina con la partecipazione dei Bandierai degli Uffizi di Firenze.
 
E alle ore 21 prenderà finalmente il via l’atteso duello tra Ciusi e Gobj. A rievocare una battaglia che trae origine da un avvenimento del VI secolo, i Gobj trentini (in costume grigio e nero) saranno chiamati a difendere la polenta dai Ciusi feltrini che, in costume giallo-rosso, tenteranno di rompere la catena per rubare la polenta.
Ma la serata conclusiva delle Feste Vigiliane mette in calendario altre interessanti proposte, a cominciare dal Concerto di musica sacra nella Chiesa di S. Chiara (dalle ore 20.30), organizzato in collaborazione con il Festival Regionale di Musica Sacra.
Il programma vedrà l’esecuzione, in prima assoluta, dell’opera del compositore locale Armando Franceschini dal titolo «L’Apostola Degli Apostoli», Oratorio in sette Quadri, con la partecipazione di Margherita Guarino (soprano), del Quartetto Mascagni, di Ornella Gottardi (flauto), Cecilia Delama (arpa), Roberto Pangrazzi (percussioni) e del Gruppo Vocale Laurence Feininger.
 
Appuntamento dedicato alla musica anche in Piazza Battisti con il concerto che vedrà salire sul palco del Teatro Capovolto (ore 20.30) il Coro Piccole Colonne diretto da Adalberta Brunelli con una serata dal titolo «Lascia un sorriso nascere…».
Tratta dal brano «La ballata della gentilezza», la frase che dà il titolo alla serata e al nuovo cd pubblicato a dicembre dal Coro, rappresenta un vero e proprio invito a ritrovare la socialità dopo due anni di pandemia.
Canzoni, barzellette e simpatiche animazioni sono gli ingredienti che fanno dello spettacolo delle Piccole Colonne un momento ricco di serenità e spensieratezza per un pubblico di ogni età.
Infine, per concludere le Feste e dare l’arrivederci al 2023, dopo due anni di assenza tornerà il pirotecnico spettacolo offerto dai Fuochi d’artificio da Maso Mirabel (ore 23 circa).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande