Home | Eventi | Feste Vigiliane | Festa del Perdon di Sanzeno e di San Romedio

Festa del Perdon di Sanzeno e di San Romedio

Si svolgeranno rispettivamente il 10-12 e il 14-15 gennaio 2016

Anche quest’anno torna la festa del grande taumaturgo ed eremita san Romedio:
Di lui sappiamo che, originario di Thaur, vicino ad Innsbruk, fu attirato a Sanzeno dalla grande fama dei Ss. Martiri Sisinio, Martirio e Alessandro, testimoni della vita cristiana fino all’effusione del sangue nel lontano 497 D.C.
Romedio si fermò nei pressi di Sanzeno intorno all’anno mille, di ritorno da un pellegrinaggio alla tomba dell’apostolo Pietro a Roma.
Divenne qui un punto di riferimento per la gente del posto che accorreva a lui per consigli spirituali.
Dopo la morte fu fatto santo a furor di popolo, tanta era la sua buona fama tra i fedeli che numerosi si recavano a chiedere grazie, sulla cima della roccia dove lui viveva e poi fu sepolto.
 
Il 15 gennaio di ogni anno, la comunità religiosa del santuario propone un percorso religioso lungo due giorni, a partire dal 14 sera è dedicato alla riflessione con l’ormai tradizionale «Cammino nella notte», itinerario a piedi dalla Basilica di Sanzeno fino a San Romedio.
Si tratta di un pellegrinaggio adatto a tutte le età e animato da spunti di ispirazione spirituale.
Quest’anno saranno particolarmente importanti gli spunti di ispirazione ai contenuti del Giubileo della Misericordia che trova proprio nella basilica di Sanzeno uno dei luoghi deputati per l’acquisto dell’indulgenza giubilare.
In tale contesto ricordiamo l’apertura della Porta Santa presso la Basilica lo scorso 13 dicembre a inizio dell’anno santo giubilare.
Saranno perciò richiamati i temi della misericordia, del perdono, come pure il significato della porta santa.
 
Tutto il percorso è illuminato da centinaia di fiaccole. Così pure il santuario che perciò assume in tale occasione un’atmosfera particolarmente affascinante e suggestiva.
L’antico rito dell’offerta dell’incenso concluderà quest’esperienza notturna che, a detta di quanti la vivono, rimane unica nel suo genere.
A tale evento, che sempre si tiene, anche in caso di avverse condizioni climatiche, si registra una sempre più numerosa partecipazione.
L’edizione scorsa ha visto la presenza di più di 400 persone, provenienti anche da lontano.
Per partecipare non sono richieste iscrizioni o altre modalità: basta presentarsi alla partenza e unirsi al gruppo itinerante.
Chi ha la possibilità può dotarsi di torcia elettrica.
L’orario prevede il ritrovo per la partenza alle 19.30 presso la basilica di Sanzeno e l’arrivo all’eremo dopo circa due ore di cammino.
Al termine verrà offerto a tutti vin brulè e, per chi desidera, ci sarà a disposizione un pulmino per il rientro.
 
Venerdì 15 gennaio verranno celebrate le tre S. Messe, destinate a ricordare le mirabili gesta del santo, previste in Santuario alle ore 9.00, 11.00 e 16.00.
La funzione solenne delle ore 11.00 sarà presieduta da mons. Lauro Tisi vicario generale della diocesi di Trento e sarà animata dal canto del Coro «Terza sponda».
Farà da cornice alla festa la tradizione del «pasto del pellegrino» che da oltre mezzo secolo viene riconosciuta nel piatto tipico delle trippe.
Per tutta la giornata di venerdì 15 gennaio, festa di s. Romedio, si potrà accedere all’Eremo di San Romedio tramite il servizio di bus navetta messo a disposizione gratuitamente – dalle 8.30 alle 17.30 – dalle Amministrazioni Comunali di Sanzeno, Predaia e Romeno.
 
La pia tradizione del «Perdon» di Sanzeno – nata dal privilegio che il pontefice Urbano VIII concesse nel 1644 ad alcune chiese fuori Roma, tra le quali appunto la Basilica di Sanzeno, di ricevere quelle indulgenze che si potevano solitamente ottenere visitando la Basilica di S. Pietro a Roma, – si svolgerà quest’anno con il seguente programma:
Domenica 10 gennaio alle ore 15.00 sono particolarmente invitate in Basilica tutte le parrocchie del Decanato di Fondo per la solenne Messa di apertura che sarà presieduta dal decano don Mauro Leonardelli.
Lunedì 11 ci sarà una s. Messa alle ore 14.30, mentre la sera, alle ore 20.00 l’ormai tradizionale «Liturgia di guarigione delle memorie», un percorso spirituale di preghiera e verifica della propria vita. Il giorno dopo, martedì 12 le s. Messe in basilica saranno alle ore 14.30 e alle 20.00 la sera.
I frati saranno a disposizione per le confessioni prima delle s. Messe.
 
 Orario delle celebrazioni 
Domenica 10: S. Messe alle ore 10.30 e 15.00 (Basilica Ss. Martiri).
Lunedì 11: S. Messa alle ore 14.30 e alle ore 20.00 Liturgia di guarigione delle memorie (Basilica).
Giovedì 14: ore 19.30 - 21.30: Cammino nella notte: pellegrinaggio a piedi da Sanzeno (Basilica) a S. Romedio (Sarà disponibile un pulmino per il rientro).
Venerdì 15: Festa di S. Romedio. S. Messe: ore 9.00, 11.00 e 16.00.
La s. Messa delle ore 11.00 sarà presieduta da mons. Lauro Tisi, Vicario generale e animata dal canto del Coro Terza sponda.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni