Home | Eventi | Feste Vigiliane | Vigiliane: Domenica 19 all'Adige per il «Palio dell’oca e la Tonca»

Vigiliane: Domenica 19 all'Adige per il «Palio dell’oca e la Tonca»

Le zattere partiranno alle 18 da Roncafort, la Tonca alle 20.15 al ponte di San Lorenzo

 IL PALIO DELL'OCA 

Il Palio dell’Oca sull’Adige, in programma domenica 19 giugno con partenza della prima zattera alle 18.00 dalla località Roncafort e arrivo al ponte di S. Lorenzo a Piedicastello, vedrà al via 59 equipaggi in rappresentanza di rioni e sobborghi della città.
Oltre ai tempi di percorrenza, sulla classifica finale incideranno i risultati ottenuti nelle prove di abilità, con le relative penalità.
Tra le squadre in gara figurano quelle delle città gemellate con Trento equipaggio in rappresentanza del Genio Guastatori dell’Esercito Italiano, di stanza in città.
Le zattere partiranno distanziate di 1’30” l'una dall'altra e dovranno destreggiarsi in un percorso che prevede varie prove di abilità, fino all'arrivo sotto il ponte San Lorenzo dove si dovrà far suonare una sirena colpendola con il remo.
Il Palio dell’Oca, introdotto nelle manifestazioni Vigiliane nel 1984 dopo un’edizione sperimentale, è la rivisitazione di un antico gioco risalente a quattro secoli fa. Ogni equipaggio in gara si compone di cinque zatterieri che vestono il costume con i colori che caratterizzano il rione.
Nell’ambito della competizione, che lo scorso anno ha visto la vittoria di Mattarello che ha preceduto Valsorda e Solteri, è prevista anche la disputa del Palio Internazionale riservato alle formazioni straniere e alle due prime classificate nell’edizione precedente vale a dire per questa edizione del Palio, Mattarello e Valsorda.

 LA TONCA 

Quando sotto il ponte di S. Lorenzo sarà transitata l'ultima zattera (saranno all'incirca le 20.15) il pubblico accorso lungo le rive del fiume potrà assistere alla TONCA, riproposizione goliardica di un’antica pena che in passato veniva inflitta ai bestemmiatori e che oggi prende invece di mira gli amministratori locali, o comunque quanti si siano resi responsabili di “incidenti” di percorso nella loro attività pubblica.
Le prove a carico dei malcapitati destinati alla “Tonca” sono state raccolte ieri sera nel dibattimento davanti al “Tribunale di Penitenza” nel corso del quale sono stati presi di mira dal “pubblico ministero”, impersonato da Mario Cagol, tre protagonisti della vita pubblica regionale:
Eva Klotz, recente protagonista all'Arena televisiva di Massimo Giletti in una puntata dedicata al tema dei vitalizi ai politici;
Manuela Bottamedi, eletta in consiglio provinciale nella lista del Movimento 5 Stelle, transitata nel PATT e approdata successivamente al Gruppo Misto;
Lorenzo Baratter, protagonista del discusso accordo pre-elettorale con la Federazione degli Schützen.
Uno di loro (ma forse anche più d'uno) sarà destinato al bagno nel fiume.
Terminato lo spettacolo della TONCA in riva all'Adige, il pubblico troverà nel centro cittadino due occasioni di spettacolo di particolare interesse.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni