Home | Eventi | Feste Vigiliane | Feste Vigiliane: nelle «Serenate trentine» risuonano le voci dei cori

Feste Vigiliane: nelle «Serenate trentine» risuonano le voci dei cori

E venerdì 24 giugno in piazza Duomo emozioni soul con «The Giggers»

 Venerdì 24 e sabato 25 giugno Serenate Trentine 
Il Cortile di Torre Mirana, inserito nello storico complesso di Palazzo Thun in via Belenzani, ospiterà anche quest'anno le Serenate Trentine, una proposta musicale che il Comitato Organizzatore delle Feste Vigiliane ha organizzato in collaborazione con la Federazione Cori del Trentino.
Si tratta di due concerti posti in calendario per le giornate di venerdì 24 e sabato 25 giugno che daranno agli appassionati del canto corale la possibilità di conoscere la varietà della proposta artistica offerta dai nostri complessi vocali.
Venerdì 24 alle ore 21.00 si inizierà con il «Coro mondincanto», gruppo musicale di recente costituzione nato nell'ottobre dello scorso anno con il sostegno di Sanbàpolis, del Centro Musica, dell'Opera Universitaria, delle Politiche giovanili e del Centro Culturale Santa Chiara di Trento.
L'intento è solo uno: avvicinare il mondo giovanile alla coralità, in tutte le sue sfaccettature. ÈE' così che il repertorio proposto dai due direttori, Juan David Zuleta e Veronica Pederzolli, spazia tra musica colta e tradizionale per arrivare al vocal-pop.
 
Seguirà l'esibizione del Coro castel Pergine di Pergine Valsugana, un gruppo che può essere definito ormai storico in quanto formatosi nel 1968 seguendo il tradizionale repertorio di canti della montagna della SAT.
Il coro si è progressivamente staccato da questo filone operando una ricerca che ha portato all’adozione di un originale programma di canzoni popolari di molte regioni italiane e brani internazionali.
Protagonista di numerose produzioni di spettacoli di propria realizzazione, ha cantato anche in opere liriche. Il direttore è Giorgio Dalmaso.
Il doppio concerto in programma sabato 25 giugno avrà invece quale primo protagonista il Coro Voci roveretane di Rovereto.
Costituitosi nel 1997, propone un repertorio polifonico classico e collabora spesso con solisti e gruppi strumentali.
Ha ottenuto diversi premi in concorsi nazionali e svolge un’intensa attività concertistica collaborando con l'orchestra Haydn, MusicaRivaFestival e I Filarmonici. Lo dirige il maestro Federico Mozzi.
 
Le Serenate Trentine si concluderanno poi con il Coro Voci Ignote di Trento, complesso nato nel 2009 con un progetto musicale che mira a riproporre i grandi successi del repertorio swing italiano e straniero degli anni ’40-’50 e ’60.
I brani vengono eseguiti a quattro sezioni, giocando con le voci maschili e femminili o alternando voce o voci soliste al coro in accompagnamento.
Il coro è diretto da Chiara Stefani.
In caso di pioggia, le Serenate Trentine si sposteranno dal Cortile di Torre Mirana alla Sala Filarmonica in via Verdi.
 
 Venerdì 24 giugno in piazza Duomo emozioni soul con «The Giggers» 
«Il soul è come l'elettricità: nessuno sa bene che cosa sia, ma quando c'è è in grado di illuminare un'intera stanza.» L'affermazione è del grande Ray Charles ed è citata dal gruppo musicale «The Giggers» che ha preso a prestito la definizione del pianista e cantante statunitense per indicare l'anima del suo progetto musicale.
La band, composta da nove giovani altoatesini tra i 16 e i 30 anni, sarà ospite venerdì 24 giugno delle Feste Vigiliane e con la sua musica cercherà di illuminare non solo una stanza, ma l'intera piazza Duomo dove sarà in concerto a partire dalle 21.30.
Uniti da una fortissima passione per la musica, ma anche da una grande voglia di divertirsi, propongono un repertorio che percorre il mondo del soul spaziando dagli Chic e dalla loro Good Times a Superstition di Stevie Wonder e proponendo, in un loro personalissimo medley, Rome wasn't built in a day dei Morcheeba, Valerie di Amy Winehouse e Walking on sunshine di Katrina and The Waves.
Batteria, basso, chitarra, tastiere, sax e voci formano un ensemble capace di accompagnare il pubblico alla riscoperta dei re e delle regine del ritmo (funky, soul, R&B ...), gli unici che con la forza della loro musica hanno saputo superare ogni barriera, facendo ballare insieme intere generazioni.
«The Giggers» sono: Valentina Salvi e Roberta Creazzo (voci); Michele Joris, Francesco Trebo e Philipp Lösch (sax); Chiara Trebo (tastiere); Andrea Giovannini (chitarra); Marco Martini (basso) e Francesco Carli (batteria).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni