Home | Eventi | Feste Vigiliane | Le Feste Vigiliane passano al Centro Santa Chiara

Le Feste Vigiliane passano al Centro Santa Chiara

Il sindaco Andreatta ringrazia Malossini e la sua squadra per i 18 anni di impegno

«Sarà il centro servizi culturali Santa Chiara ad assumere nel 2017 la responsabilità ideativa e gestionale delle Feste Vigiliane, che sono uno dei momenti più vissuti e partecipati tanto dai cittadini quanto dai turisti.»
Così il sindaco Alessandro Andreatta ha ufficializzato stamattina un passaggio di consegne importante: l'appuntamento estivo dedicato a San Vigilio passa dalla gestione di Guido Malossini, patron della manifestazione per 18 anni, a quella Centro Santa Chiara che, già da qualche anno, collabora all'organizzazione delle feste patronali.
Il sindaco ha comunque sottolineato che, nonostante il cambiamento, ci sarà una forte continuità con il passato: «Nessuno può immaginare le Feste Vigiliane senza la tonca o il tribunale di penitenza o il corteo storico, – ha spiegato Andreatta. – E' chiaro che queste e altre manifestazioni sono destinate a rimanere. E' chiaro che rimarrà l'anima popolare della festa, che non potremo rinunciare all'apporto del volontariato, risorsa fondamentale e indispensabile.»
 
Il sindaco ha infine voluto ringraziare Guido Malossini e tutta la sua squadra per l'impegno con cui si sono dedicati ogni anno a un'impresa complessa, con decine e decine di eventi e centinaia di persone mobilitate.
Malossini, dopo aver ricordato i diciotto anni della sua gestione, ha augurato buon lavoro al presidente del centro Santa Chiara Ivo Gabrielli e al direttore Francesco Nardelli, a cui ha regalato una grande chiave dorata: la chiave, appunto, delle feste Vigiliane.
Nardelli ha già annunciato una novità per le prossime edizioni delle feste patronali: «E' impossibile prefigurare oggi quel che saranno le Vigiliane 2017. Di certo resteranno feste popolari, di certo il volontariato resterà una risorsa fondamentale. Una novità la posso anticipare già ora: le feste avranno ogni anno un tema-guida scelto insieme all'Amministrazione comunale. Penso che si debba cogliere la grande occasione offerta dalle Vigiliane di instaurare una relazione con il pubblico, con il quale si può anche condividere un messaggio.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni