Home | Eventi | Feste Vigiliane | Il «Concerto Baratto» – Di Maurizio Mastrini

Il «Concerto Baratto» – Di Maurizio Mastrini

Lunedì 26 giugno nell’ambito delle Feste Vigiliane, in Piazza Duomo a Trento... per chi cercasse un'alternativa alla disfida dei Ciusi e dei Gobj

Il pubblico che lunedì 26 giugno, nella serata conclusiva dell’edizione 2017 delle Feste Vigiliane, cercherà un’alternativa di carattere musicale alla tradizionale disfida dei Ciusi e dei Gobj, la troverà in Piazza Duomo dove alle 21.30 è in programma il concerto del pianista Maurizio Mastrini.
La particolarità dell’evento, non a caso definito «Concerto Baratto», sta nel fatto che il pubblico potrà garantirsi un posto a sedere compiendo un gesto di solidarietà: donare qualcosa da destinare ai più bisognosi.
In occasione del concerto di Trento saranno accettati beni alimentari a lunga conservazione, che saranno raccolti e successivamente distribuiti da Trentinosolidale onlus.
 
Maurizio Mastrini, consacrato dall’attenzione dei media a livello mondiale, è tra i più quotati e sbalorditivi pianisti contemporanei, capace di esplorare frontiere sempre nuove.
Definito «cuore selvaggio» per il suo modo di vivere un po’ solitario, propone un suono che esprime emozioni a tutto tondo.
Il suo stile compositivo evidenzia un linguaggio colto e complesso e, al tempo stesso. emozionale e immediato.
La vita creativa musicale di Maurizio Mastrini si esprime nel suo eremo in Umbria lontano dal, vortice della vita quotidiana.
 
Ciò lo rende incontaminato nelle sue creazioni e carico di emozioni che trasmette con le sue composizioni che rappresentano un anello di congiunzione tra i canoni classici della musica e la nuova Musica Classica Contemporanea, attraverso uno studio di ricerca colto ed emozionale, che si fonde, in alcune frasi, con la dodecafonia, ma senza recepire la durezza armonica di quest’ultima.
Molte sue composizioni sono minimaliste, altre hanno una concezione matematica, alcune fatte di pochissime note perché, come dice il maestro, «anche poche note possono far emozionare e far piangere una persona».
Altre sue composizioni presentano invece una tale abbondanza di suoni da far pensare a un’orchestra.

In caso di maltempo il concerto si terrà al Teatro Auditorium.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni