Home | Eventi | Feste Vigiliane | Feste Vigiliane 2018: i Gobj battono i Ciusi

Feste Vigiliane 2018: i Gobj battono i Ciusi

La polenta rimane trentina per la 19ª volta, contro le 15 vittorie dei Ciusi

image

>
Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni di San Vigilio, Patrono di Trento, nel pomeriggio si è svolta la tenzone clou delle Feste Vigiliane, la disfida tra Ciusi e Goby che si battono per conquistare la polenta in palio.
Il paiolo, solitamente acceso dalle autorità cittadine, stavolta è stato acceso da Daniele Panato per rendere onore allo scomparso Dino, fotografo storico delle Feste Vigiliane.
Anche quest’anno il gioco è stato vinto dalla squadra trentina dei Gobj, che ha battuto quella feltrina dei Ciusi.
La ricostruzione si rifà a un ipotetico episodio accaduto nel VI secolo, quando feltrini e trentini lottarono a Trento per contendersi la polenta in un anno di carestia.
 
Oggi le due schiere si contendono la polenta disponendosi in modo che i Gobj (i Trentini) vadano a formare un cerchio a difesa del paiolo tenendosi vicendevolmente alle corde saldamente cinte attorno alla loro vita, volgendo la schiena al paiolo stesso.
I Ciusi (i feltrini) devono disporsi in fila indiana a gruppetti di cinque, per cercare, nel rispetto delle regole del gioco, di rompere la catena degli avversari spezzando il cerchio e conquistando così la polenta.
Anche quest’anno i Gobj sono riusciti a proteggere la propria polenta, lasciando a bocca asciutta i Ciusi.
Le vittorie dei Gobj sono divenute 19, contro le 15 dei Ciusi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni