Home | Eventi | Feste Vigiliane | «Trento nel cuore: conoscere, amare, vivere la città»

«Trento nel cuore: conoscere, amare, vivere la città»

Presentata la 36ª edizione delle Feste Vigiliane, che si svolgeranno dal 21 al 26 giugno

image

>
Giunte alla loro trentaseiesima edizione, la terza affidata all’organizzazione del Centro Servizi Culturali Santa Chiara, le Feste Vigiliane tornano a raccontare la Trento di ieri, di oggi e di domani: sei giorni - da venerdì 21 a mercoledì 26 giugno 2019 - dedicati alla celebrazione del patrono cittadino, con un ricco programma spettacolare che abbraccerà, come consuetudine, le irrinunciabili manifestazioni tradizionali.
I dettagli dell’evento sono stati presentati questa mattina nel corso di una conferenza stampa presso la Sala di Rappresentanza di Palazzo Geremia dal direttore del Centro Servizi Culturali S. Chiara Francesco Nardelli, dalla consulente artistica Cristina Pietrantonio, alla presenza del sindaco di Trento Alessandro Andreatta e del presidente del Centro Servizi Culturali S. Chiara Enzo Bassetti.
 
Dopo l’iniziale ringraziamento che il presidente Enzo Bassetti ha voluto rivolgere a tutti i soggetti cittadini, sponsor e volontari che hanno contribuito alla realizzazione del programma di quest’anno, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta ha ribadito l’importanza del tema che caratterizzerà l’edizione 2019 delle Feste Vigiliane.
 
Dopo l'edizione dedicata a «La città sul fiume» nel 2017, e nel 2018 con il tema «Oltre le mura», la 36ª edizione delle Feste Vigiliane avrà quindi un nuovo tema: «Trento nel cuore – conoscere, amare, vivere la città» che pone al centro la città con il vissuto di chi la vive giornalmente.
Sei giorni nei quali le persone potranno scoprire o rafforzare il proprio legame con la città, trasformandola nel «cuore» pulsante della festa.
Da venerdì 21 a mercoledì 26 giugno, ogni cittadina e cittadino potrà quindi riconoscersi nella «propria» Trento e nelle «proprie» Feste Vigiliane, mentre gli occasionali visitatori riceveranno un'immagine vivace e partecipata della nostra città, in costante evoluzione e in equilibrio dinamico tra passato e futuro.
 

 
«Le Feste Vigiliane devono essere un momento importante per la nostra comunità, e credo che il tema di quest’anno dovrà spingere ognuno di noi a fare qualcosa in più per amare, conoscere e vivere la nostra città, – ha affermato il sindaco. – Sono felice di salutare l’avvio di un’edizione che, ancora una volta, sarà all’insegna di un perfetto equilibrio tra tradizione e cambiamento.»
 
«Trento nel cuore sarà il filo conduttore che legherà la programmazione di quest’anno, iniziando proprio da un maggior coinvolgimento delle molte realtà che in città si occupano di cultura e spettacolo» – ha confermato il diretto del Centro Servizi Culturali S. Chiara Francesco Nardelli.
Ne è un esempio Il Trentino dei bambini, che curerà gli appuntamenti di VIGILIANE KIDS - La piazza dei bambini - quest’anno organizzati nella cornice di Piazza d’Arogno con giochi, laboratori, spettacoli, burattini e molto altro ancora.
 
Anche Impact Hub Trentino sarà nuovamente protagonista con la seconda edizione del Food Truck City: un programma ancor più ricco, che ogni sera animerà piazza Santa Maria Maggiore con tanto cibo e altrettanta buona musica.
Allo stesso tempo, alcune delle piazze cittadine saranno affidate all’organizzazione di associazioni e consorzi locali, con una proposta di intrattenimento rivolta a diverse tipologie di pubblico, che caratterizzeranno prevalentemente Piazza Duomo - curata quest’anno dall’Associazione Artigiani Trentino con una serie di concerti e appuntamenti mondani - e il quartiere «Le Albere», pronto ad intrattenere con tanta musica, sport e divertimento per i più piccoli, a cura del Consorzio Trento Iniziative.
 
«Per quanto riguarda gli spazi di piazza Fiera e del Teatro Sociale, aperto per l’occasione su piazza Cesare Battisti, l’offerta di spettacolo vedrà invece il coinvolgimento di alcune importanti realtà artistiche della nostra città, pronte ad esibirsi con nuove produzioni realizzate appositamente per le Feste Vigiliane», – ha spiegato la consulente artistica Cristina Pietrantonio.
La compagnia EmitFlesti (Annalisa Morsella e Alessio Dalla Costa) sarà presente con «Dov’è il tuo cuore?», spettacolo che omaggia il grande cantautore Fabrizio De Andrè, nel ventennale della sua morte, con pezzi eseguiti dal vivo dagli Apocrifi, mentre Finisterrae Teatri proporrà «Santa madre degli osti», la Veglia di S. Vigilio che vedrà protagonisti Camilla da Vico, Giacomo Anderle e Alessio Kogoj. Infine, TrentoSpettacoli sarà protagonista con «La città nascosta», da Le città invisibili di Italo Calvino, con Maura Pettorruso e Stefano Pietro Detassis.
 

 
E ancora tanta musica con Le Piccole Colonne, La Piccola Orchestra Lumière, la Federazione Cori del Trentino, l’Associazione Organistica Trentina Renato Lunelli, e la danza di Des Etoiles, che festeggerà il trentennale della sua attività, D-Lab e Artedanza con le loro performance urbane.
All’interno del calendario degli eventi spettacolari, torna puntuale l’appuntamento solidale, realizzato in collaborazione con Poli e Trentinosolidale onlus.
Per l’occasione l’Arena di Piazza Fiera ospiterà «Meraviglia», spettacolo acrobatico creato e diretto dai Sonics, un successo mondiale che ha già incantato milioni di spettatori in tutto il mondo.
Per partecipare, il pubblico potrà assicurarsi i migliori posti a sedere dopo aver compiuto un gesto di solidarietà, che consiste nel raccogliere beni alimentari da destinare ai più bisognosi.
 
«Trento nel cuore» vuole essere anche un invito a vivere appieno lo spazio urbano durante i giorni di feste patronali. A tal proposito, grazie ad un’iniziativa di Confesercenti e Federazione Moda Italia, negozi e locali pubblici sono invitati a tenere aperte le proprie attività oltre l’orario ordinario.
Dal 21 al 25 giugno sarà quindi possibile fare shopping per le vie del centro fino alle ore 21. Una ulteriore novità di questa 36ª edizione riguarda la caratterizzazione delle giornate in base alle diverse tipologie di pubblico: da venerdì 21 a lunedì 24 giugno, in occasione della Festa Europea della musica, la città sarà animata con musica dal vivo, mentre domenica 23 l’offerta sarà riservata al pubblico dei più piccoli. Infine, lunedì 24 Trento si trasformerà in un grande salotto nel quale accomodarsi e gustare il meglio che la città è in grado di offrire.
Per questo, il Comune di Trento sosterrà gli esercenti che intendano partecipare alle Feste con una loro iniziativa, attraverso estensioni gratuite dei plateatici, esenzioni dalle pratiche di inquinamento acustico e facilitazioni SIAE, con un ulteriore supporto del Centro Musica per ciò che riguarda la proposta musicale.
 
Cardine di questa 36ª edizione saranno, naturalmente, le immancabili manifestazioni tradizionali, a cominciare dal Corteo Storico che venerdì 21 giugno darà formalmente il via alle feste patronali.
Dalle mura del Castello del Buonconsiglio, il Corteo percorrerà le vie della città fino a Piazza Fiera, nella quale avranno luogo la Cerimonia di apertura e il Giuramento degli zatterieri.
Inoltre, lo stesso giorno, si svolgerà in Piazza Fiera l’atteso Tribunale di Penitenza, quest’anno affidato a Loredana Cont, che lo ha pensato in chiave femminile. Sul palco sarà affiancata da Doria Mariotti (avvocato della difesa) e Giovanna Tomasi (pubblico ministero).
Un processo ironico nel quale Loredana Cont cercherà di individuare situazioni, scelte, e intenzioni della politica trentina contro cui puntare il dito.
 

 
Sabato 22 spazio alla dodicesima edizione della «Magica Notte», forse in assoluto l’appuntamento più amato, atteso e partecipato dell’estate trentina. Al suo interno troveremo l’Urban Night in Piazza Fiera, curata dai Rebel Rootz, la lunga notte del tango in Piazza Battisti, la terza edizione di Vigiliane Play, e il «Magic Night Cosplay Contest», con stand e animazioni a cura di Think Comics, Poveri di Sodio, La banda di Lupin, Saber Guild, Aquilae Tridentum Quidditch, Ludimus, Volkan – La Tana dei Goblin Trento, Trentino Fantasy Fest, che «popoleranno» il Giardino S. Chiara e il Parco Giardino Aleksandr Isaevič Solženicyn fin dal pomeriggio.
 
Spostando l’attenzione a domenica 23, dalle sponde del fiume Adige si vedranno gareggiare i 51 equipaggi che prenderanno parte al Palio dell'Oca (più le due zattere apripista del 2° Reggimento Genio Guastatori Alpini dell’Esercito e del Corpo Permanente Vigili del Fuoco Trento); la premiazione dei vincitori avverrà, dopo l’abituale Tonca, nella rinnovata Piazza di Piedicastello nel corso di una cena aperta al pubblico e curata dal Comitato Feste S. Apollinare, in collaborazione con i Polenter di Storo.
La 36ª edizione delle feste patronali si chiuderà mercoledì 26 giugno con la Processione di S. Vigilio, la Messa Solenne e la Distribuzione del Pan e Vin di S. Vigilio – in collaborazione con l’Associazione Panificatori della Provincia di Trento – e la tradizionale e attesa Disfida dei Ciusi e dei Gobj in Piazza Fiera. L’agguerrita contesa tra Trento e Feltre per «la polenta» avrà infine la sua coreografica cornice conclusiva con i Fuochi di S. Vigilio.
 
A corollario degli eventi sono previste ulteriori manifestazioni organizzate da enti e musei cittadini, come le visite guidate gratuite organizzate in collaborazione con la Galleria Civica e il Museo Diocesano Trentino, volte a valorizzare e a riscoprire le zone meno conosciute della nostra Trento, le attività curate dal MuSe, il Trionfo Tridentino e la grande festa nei giardini del Castello del Buonconsiglio.
Anche quest’anno si potrà diventare protagonisti delle Feste partecipando ad un concorso fotografico tramite il social network Instagram: dal 6 al 23 giugno basterà pubblicare fino a 3 foto, che ovviamente dovranno esprimere la personale interpretazione del tema delle feste, taggando @FesteVigiliane e utilizzando l’hashtag #trentonelcuore.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni