Home | Eventi | Feste Vigiliane | Trento verso le Feste Vigiliane 2019

Trento verso le Feste Vigiliane 2019

In occasione della Festa della Musica la città risuona di musica dal vivo, cori e performance urbane

image

>
Prende il via venerdì 21 giugno la 36ª edizione Feste Vigiliane moderne, giornata che coincide con il solstizio d’estate. Ma il 21 giugno racchiude un’altra importante ricorrenza, visto che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali l’ha indetta come Festa della Musica.
Per l’occasione, quindi, la città di Trento sarà animata con musica dal vivo e performance urbane. Ne sono un esempio le esibizioni in collaborazione con la Federazione Cori del Trentino, che faranno sentire le proprie voci fin dal pomeriggio.
All’interno delle mura del Castello del Buonconsiglio, infatti, a partire dalle ore 17 il «Trionfo Tridentino» al Magno Palazzo sarà allietato dai canti offerti dalla Corale S. Elena di Cadine, la Corale Città di Trento, il Coro Castel Rocca di Madrano e la Cantoria Sine Nomine di Castelnuovo, con l’animazione de I Giullari dell’Allegra Brigata musica antica, Monaldo Istrio giullare, I Teatri Soffiati.
Successivamente (alle ore 20 circa), le voci dei quattro cori torneranno a riecheggiare nella cornice di piazza Fiera - in occasione della Cerimonia di Apertura e Giuramento dei zatterieri –accompagnati dalla musica del Corpo Musicale Città di Trento.
 
Sempre nella giornata di venerdì 21, alle ore 20.30, il Teatro Sociale (aperto per l’occasione su Piazza Cesare Battisti) omaggerà uno tra i più grandi cantautori italiani di sempre: Fabrizio De Andrè.
Lo farà con «Dov’è il tuo cuore?», uno spettacolo scritto da Alberto Frapporti, prodotto dalla compagnia EmitFlesti e interpretato da Annalisa Morsella e Alessio Dalla Costa.
«Dov’è il tuo cuore?» vuole essere un omaggio al grande cantautore genovese nel ventennale della sua morte, con pezzi eseguiti dal vivo dagli Apocrifi, cover band di Fabrizio De Andrè.
 
Ad animare le vie del centro ci sarà anche la scuola di danza moderna e contemporanea D-Lab di Trento, che nella giornata di venerdì (alle ore 18), proporrà un estratto del suo spettacolo, «Il circo di carta», con le coreografie di Annalisa e Roberta Manara, per scoprire che siamo tutti un po’acrobati, clown ed equilibristi allo stesso tempo.
A testa in giù, in bilico costante fra una lacrima e un sorriso buffo, personaggi con i propri lati un po’ «matti», con le paure, le gioie e le angosce di una vita forte come la magia e fragile come la carta.
Ma la musica sarà protagonista anche in piazza S. Maria Maggiore con il concerto degli Old Times, e in piazza Duomo con l’esibizione dei Punto Gezz, arrivando fino al Quartiere Le Albere con «Le Albere in musica», evento con artisti emergenti e locali del panorama del rap e hip hop.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone