Home | Eventi | Natale 2021 | Il 3 gennaio appuntamento con «Stelle Gelindi e tre Re»

Il 3 gennaio appuntamento con «Stelle Gelindi e tre Re»

A cura del Museo di San Michele proseguono le «Lezioni di Musica popolare trentina»

image

Canto della Stella - Val di Fassa - Penia - Foto di Renato Morelli 1982.

Per valorizzare il prezioso patrimonio conservato in APTO (Archivio provinciale per la della Tradizione Orale) conservato presso il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, lunedì 3 gennaio dalle 18 alle 19 sulla piattaforma Zoom, quarto appuntamento con le «Lezioni di musica popolare trentina».
Un ciclo di webinar divulgativo e anche didattico ideato e condotto dall’etnomusicologo Renato Morelli. Ricordiamo che la partecipazione a uno o più webinar viene riconosciuta come aggiornamento per i docenti di ogni ordine e grado. Al termine del ciclo di webinar, a chi ne farà richiesta, il Museo rilascerà l’attestato considerando le ore di partecipazione di ciascun richiedente.
 
L’appuntamento del 3 gennaio sarà dedicato a «Noi siamo i tre re (Isotta)». È il canto della Stella più diffuso in tutto l’arco alpino italiano, per il quale è stato possibile risalire all’autore. La «Cantata per i personaggi rappresentanti li tre re maggi», fu infatti composta tra il 1759 ed il 1774 dal reverendo Giuseppe Maria Isota, «penitenziere» di Forno, in Val Strona (VB) e pubblicata dallo stampatore Pietro Ostinelli di Como.
Questa preziosa fonte a stampa fu ritrovata nel 2011 da Antonio Bellati a Premana (Valsassina) dove il rito dei «tre Re» costituisce a tutt’oggi uno dei momenti più significativi e imponenti di questa tradizione in tutto l’arco alpino.
 
Anche in Trentino questo componimento risulta essere il più diffuso. Il confronto con tutte le varianti evidenzia un dato significativo: nella maggioranza dei casi il profilo melodico presenta significative analogie, riconducibili ad una stessa matrice musicale.
Questo stesso «prototipo» melodico emerge anche dal confronto con le versioni delle regioni limitrofe, segnatamente l’area veneto-bellunese e lombardo-piemontese. Si può dunque presumere che questa matrice musicale sia relativamente recente non facendo registrare varianti significative.
I webinar proseguiranno fino al 31 gennaio 2022, ogni lunedì dalle ore 18 alle 19.
Accesso libero cliccando sul link: https://us06web.zoom.us/j/82047338867.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande