Home | Eventi | Trento Film Festival | L’annuncio è stato dato ieri sera in un Auditorium gremito

L’annuncio è stato dato ieri sera in un Auditorium gremito

Reinhold Messner e Palma Baldo nuovi Soci Onorari del Trento Film Festival. L’alpinista sudtirolese e l’alpinista trentina tra gli illustri dell’alpinismo mondiale

image

>
Sir Chris Bonington, Kurt Diemberger, Sergio Martini, Pierre Mazeaud, Nives Meroi e Romano Benet, Roberto Sorgato, Goretta Traverso Casarotto. Prima di loro, purtroppo scomparsi, Erich Abram, Armando Aste, Walter Bonatti, Riccardo Cassin, Bruno Detassis, Cesare Maestri.
A questa lista di illustri nomi dell’alpinismo mondiale si aggiungono da ieri Reinhold Messner e Palma Baldo, che il Trento Film Festival ha nominato Soci Onorari.
 
L’annuncio è stato dato ieri sera, in occasione della serata evento Messner e le sempreverdi: in apertura il Presidente del Festival Mauro Leveghi ha consegnato all’alpinista sudtirolese e all’alpinista trentina una targa e una pergamena con le motivazioni che hanno spinto l’Assemblea dei Soci del Festival (Comune di Trento, Cai – Club alpino italiano, Comune di Bolzano, Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Trento, Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Bolzano) a conferire loro la nomina.
 
«Reinhold Messner oltre ad essere uno dei più grandi alpinisti della storia, un celebre esploratore, scrittore e divulgatore, è un altrettanto grandissimo innovatore.
Una qualità, questa, che lo accomuna, per molti aspetti, al Trento Film Festival che nel corso dei suoi 70 anni di vita si è sempre rinnovato, sperimentando nuovi mondi e modi di raccontare e scoprire la montagna» si legge nelle motivazioni.
 
«Socio onorario e medaglia d'oro del Club Alpino Italiano, il suo spirito innovativo si è anche espresso attraverso la fondazione e la gestione del complesso museale «Messner Mountain Museum», sperimentando un modo originale di raccontare le culture delle montagne del mondo.  
Storico dell’alpinismo, sceneggiatore e conduttore di serate-evento tra le più attese del Trento Film Festival, Reinhold Messner, in questi ultimi anni ha aperto una nuova pagina della sua eclettica vita, diventando regista e produttore di film di montagna.
 
Un amore per il cinema, il suo, attraverso il quale entra nella più intima essenza degli uomini, degli alpinisti e delle popolazioni delle montagne del mondo, così come avviene per il Trento Film Festival, laboratorio di idee ed esploratore di nuove strade sulle quali incamminarsi verso continui, nuovi orizzonti».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Gourmet

di Giuseppe Casagrande

Cartoline

di Bruno Lucchi

L'Autonomia ieri e oggi

di Mauro Marcantoni

I miei cammini

di Elena Casagrande